Bari, sopralluogo di Decaro nei nuovi uffici di Portafuturo 2


BARI - Questa mattina il sindaco e il vicesindaco hanno effettuato un sopralluogo nei nuovi uffici del job centre comunale Porta Futuro 2, in occasione dell’avvio delle attività della struttura dedicata all’incubazione di impresa e di strumenti per incentivare le giovani start up.

La nuova sede, in via Ravanas 233, è caratterizzata da un sensibile aumento degli spazi destinati alla ricerca attiva del lavoro e, con essi, anche dei servizi destinati a cittadini e aziende.

Inoltre, da oggi il job centre comunale avrà la possibilità di erogare servizi sia in presenza sia a distanza, online, in base alle esigenze e ai bisogni espressi dai cittadini, garantendo in questo modo l’accesso alle opportunità anche per chi ha limiti di mobilità. Un nuovo sistema di erogazione dei servizi basato anche sui cambiamenti sostanziali avvenuti a seguito della pandemia da COVID-19.

Gli spazi messi a disposizione dalla nuova sede sono più ampi e ben organizzati: molte delle aree saranno condivise da servizi e progetti con un focus specifico, quali mercato del lavoro, innovazione e cambiamento.

Con Porta Futuro 2 nasce anche l’osservatorio dedicato all’evoluzione delle figure professionali nei nuovi scenari offerti dal mondo del lavoro, anche grazie alla presenza di uno staff più numeroso e diversificato, che include figure professionali complementari a quelle dell’orientamento e più adatte a un lavoro multidisciplinare di equipe (mediatori culturali, esperti di lingue, tecnici, esperti di impresa e di comunicazione ecc.).

“L’apertura di Porta Futuro 2 - ha detto il sindaco - è il segno di una città che cresce, una città capace di adattarsi alle nuove esigenze di un mercato, quello del lavoro e delle competenze, in continua evoluzione. Quando siamo partiti nel 2015, sostanzialmente mutuando l’esperienza portata avanti nella città di Roma, eravamo consapevoli di fare una scommessa, difficile, a cui quasi nessuno credeva. Invece con determinazione e professionalità oggi Porta Futuro è diventata un brand locale e nazionale, a cui si rivolgono cittadini e aziende alle prese con l’offerta e la ricerca di lavoro. Con i nuovi servizi di Porta Futuro 2 oggi, di fatto vogliamo ampliare l’offerta territoriale nei confronti di piccole e grandi aziende che vogliono investire e lavorare sul territorio, sia che si tratti di nuovi insediamenti sia di percorsi di modernizzazione e diversificazione di attività economiche già esistenti. Qui sperimenteremo un modello inter-istituzionale che si propone di attrarre capitali e investimenti che a loro volta possano generare occupazione sul territorio. Nel corso del tempo, inoltre, Porta Futuro ha saputo incrociare nuovi bisogni dei cittadini, dalla formazione, alla consulenza su progettazione di idee, alla gestione di strumenti di sostegno al reddito, provando a creare un unico hub dove confluiscono tutte le attività di orientamento al lavoro e di sviluppo economico nella città. Di qui parte la sfida della città di Bari a chiunque abbia un’idea imprenditoriale, un’impresa avviata o voglia di lavorare, imparare e mettersi in gioco. Questo è luogo dove il futuro non è solo una parola ma un modo per occuparci di rendere migliore il presente, per i nostri concittadini e per la città”.

“ “Invest in Bari”, il progetto cardine sul quale sono incentrate le attività di Porta Futuro 2, - spiega il vicesindaco - prevede l’implementazione di uno sportello “one stop shop” che sarà il punto di riferimento per l’attrazione di investimenti sul nostro territorio. Questo percorso nasce dalla necessità di strutturare l’attrazione di nuovi investimenti industriali sul territorio o il supporto ad aziende esistenti. Dopo aver sottoscritto la partnership con l’ente nazionale Microcredito, abbiamo lavorato per stabilire importanti rapporti di convenzione con i principali stakeholder del territorio, da Puglia sviluppo a Invitalia, consorzio Asi, Università, Politecnico e numerosi altri, con l’obiettivo di essere per le aziende l’unico interlocutore utile a cui rivolgersi per qualsiasi necessità di supporto all’insediamento o in caso di altre attività. In questi mesi, grazie al lavoro di tutto lo staff di Porta Futuro e della ripartizione Comunale abbiamo gestito procedure e processi di supporto alla cittadinanza, alle attività e alle imprese, penso al periodo della pandemia, quando gli uffici del centro comunale non hanno mai smesso di lavorare permettendo l’erogazione di importanti sostegni alla comunità e la prosecuzione di attività di selezione e formazioni in itinere in vista della ripartenza. Questo ha fatto si che negli anni Porta Futuro acquisisse una credibilità nel mondo del lavoro e dell’impresa che per un soggetto pubblico deve essere grande motivo di orgoglio”.

Il job centre comunale offre ai cittadini i seguenti servizi di ricerca attiva di lavoro:

ACCOGLIENZA

Il servizio di accoglienza ha l’obiettivo di informare e comprendere il bisogno dei singoli cittadini. È il punto di connessione e accesso ai servizi di PortaFuturo Bari e ha la funzione di prendere in carico e indirizzare tutti coloro che si rivolgono al job centre per far conoscere la molteplicità dei servizi offerti e le specifiche finalità.

Ad oggi, i cittadini iscritti a PortaFuturo dal 2016 sono 28.389, di cui il 48,8% donne. Nel primo semestre del 2022, i cittadini accreditati sono già 2.227, di cui 1.196 donne e 182 stranieri. 1.598 sono residenti nell'Area Metropolitana di Bari, a conferma dell’influenza provinciale che ha assunto il job centre.

INFORMAZIONE E RICERCA ATTIVA DI LAVORO

È uno spazio dedicato alla ricerca e all’approfondimento, in cui operatori specializzati supportano i cittadini nell’accesso alle informazioni e alla consultazione guidata delle opportunità, attraverso l’uso sistematico del portale Portafuturo, di banche dati, materiale informativo e siti web. Uno spazio a disposizione di quanti hanno la necessità di usufruire di postazioni libere e gratuite di accesso a internet.

Tramite il portale www.portafuturobari.it, sono 641 gli annunci pubblicati nella sezione PortaFuturo Segnala nel 2021/22. Questa sezione è costantemente alimentata e ha veicolato tutte le opportunità offerte “da e per” il territorio, da aziende, enti, strutture, spesso non locali, non direttamente gestite o mediate da Porta Futuro. Si tratta prevalentemente di opportunità immediatamente fruibili dai cittadini, utenti del job center e non solo, con scadenze nel breve periodo, come concorsi pubblici, corsi, appuntamenti, bandi, opportunità di lavoro, ecc.

Nel primo semestre 2022 sono già 257 gli annunci pubblicati, di cui:

· 222 lavori e tirocini

· 22 corsi e master

· 102 bandi e concorsi

· 8 premi e competizioni

· 30 appuntamenti manifestazioni e mobilità

· 10 Bandi e Call per la creazione d'impresa

Sono 1.759 le consulenze alla ricerca attiva di lavoro effettuate.

ORIENTAMENTO E BILANCIO DI COMPETENZE

Il Bilancio di Competenze si configura come un servizio di orientamento altamente specialistico, rivolto in particolare a quanti, già in possesso di un significativo patrimonio di competenze professionali maturato in precedenti esperienze lavorative, sentono l’esigenza di effettuare una “fotografia” del proprio potenziale professionale.

Il Bilancio di Competenze supporta proprio coloro che decidono di intraprendere percorsi di cambiamento professionale, di ri-progettazione e ri-qualificazione, di sviluppo di carriera; ha l’obiettivo di verificare la spendibilità delle competenze possedute e la fattibilità del progetto professionale in termini di occupabilità.

Nel primo semestre del 2022 sono 84 i bilanci di Competenze e consulenze specialistiche di Orientamento.

SPORTELLO START-UP

Offre informazioni e consulenza, di base e specialistica, ai cittadini interessati a costituire una impresa o a conoscere meglio le opportunità dell’autoimpiego, per valutare le proprie attitudini imprenditoriali, l’idea di impresa, le agevolazioni disponibili.

Lo sportello Start up offre anche il servizio di assistenza e sostegno alla misura Selfiemployment nell’ambito del programma Garanzia Giovani.

Le consulenze individuali effettuate nel primo semestre del 2022 sono 49, che si affiancano agli 8 seminari singoli organizzati e alle 2 edizioni del corso in creazione impresa effettuato presso PortaFuturo, per un totale di 339 partecipanti.

FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO

Portafuturo Bari ha una visione integrata dei servizi a supporto del mercato del lavoro, che passa anche attraverso l’aggiornamento formativo, con particolare riferimento ad aree specifiche del sapere, quali le competenze linguistiche e informatiche che si rivelano sempre più strategiche per l’accesso alle opportunità occupazionali.

In questo modo Porta Futuro Bari intercetta un bisogno specifico di innalzamento di competenze finalizzate a ridurre il digital devide e il gap linguistico.

Nel 2022 sono stati avviati 8 percorsi formativi che hanno coinvolto in presenza oltre 120 partecipanti.

Il job centre ha inoltre sviluppato fortemente i servizi da remoto offrendo aggiornamenti formativi tramite webinar e lezioni online. Sono 204 i workshop organizzati, totalmente da remoto nel 2021, e il 50% in presenza nel 2022.

Per quanto concerne la formazione professionalizzante e più tecnica offerta da PortaFuturo Bari, nel primo semestre del 2022 sono 23 i career counseling effettuati e ben 30 i webinar organizzati, per un totale di 6 percorsi formativi e 220 utenti coinvolti.

È da segnalare l’importante lavoro di collegamento svolto con le università, le scuole, gli istituti tecnici e l’intero mondo della formazione. Grazie al servizio Future Destination, nel 2021/2022 sono 9 le sedi scolastiche coinvolte del territorio barese con oltre 32 ore svolte nell’organizzazione di seminari in presenza e/o a distanza. Nel primo semestre 2022, il servizio Orienta famiglie, destinato all’orientamento scolastico in entrata, ha coinvolto 76 studenti del 3° anno della scuola superiore di 1° grado, con relative famiglie, e 6 istituti scolastici.

Alle aziende PortaFuturo offre servizi quali:

PRESELEZIONE

Le aziende accreditate ricevono supporto nel processo di selezione e reclutamento del personale.

Le fasi della preselezione sono semplici e veloci:

· intervista e raccolta dei dati relativi alla domanda aziendale e alle posizioni lavorative richieste

· pubblicazione dell’annuncio sul portale, anche in forma anonima

· ricerca e matching dei profili presenti in banca dati e delle candidature ricevute

· invio all’azienda delle candidature in linea con la richiesta

· eventuale assistenza nella fase di selezione individuale o in gruppo presso Portafuturo Bari

I dati relativi all’anno 2021:

o 460 annunci pubblicati, di cui 70 di aziende appartenenti al Consorzio ASI

o 160 aziende accreditate

o più di 4.532 candidature ricevute

o più di 1.825 candidati segnalati o mandati a

o 33 selezioni di lavoro in presenza e da remoto

o 209 colloqui di lavoro in presenza e da remoto

o 106 inserimenti con contratto o tirocinio

Nel primo semestre 2022 si registra un incremento positivo dei dati:

· 300 annunci pubblicati di cui 33 di aziende appartenenti al Consorzio ASI

· 96 aziende accreditate

· più di 3.211 candidature ricevute

· più di 1.131 candidati segnalati o mandati a

· 23 selezioni di lavoro in presenza e da remoto

· 210 colloqui di lavoro in presenza e da remoto

· 60 inserimenti con contratto o tirocinio.

RECRUITING DAY

Portafuturo Bari promuove momenti di incontro tra le aziende e i cittadini impegnati in percorsi di ricerca attiva del lavoro. Il recruiting day mette in contatto cittadini e imprenditori, manager e responsabili delle risorse umane per informare sulle realtà produttive e lavorative del territorio, per dare visibilità alle aziende e generare occasioni di lavoro, di incontro tra domanda e offerta, di candidature e di preselezione.

Il recruiting day si svolge in due momenti:

1. l’azienda racconta la sua storia, i suoi mercati, le opportunità di carriera e le posizioni scoperte;

2. il secondo momento è dedicato all’incontro e alle relazioni, ai colloqui individuali e di gruppo, che possono essere stimolati da azioni esperienziali e business game.

NETWORKING

L’attività di networking ha come obiettivo rendere Portafuturo un luogo di animazione, di analisi del mercato del lavoro e di hub della rete. Il networking sviluppa relazioni tra Portafuturo e le esperienze di politica attiva del lavoro, gli attori politico-istituzionali e gli operatori socio-economici più significativi a livello locale, nazionale e internazionale.

Sono stati avviati e consolidati i rapporti con le seguenti realtà:

· mappatura distretti produttivi regionali

· mappatura comitato promotore “Fiera per il Lavoro”

· formalizzazione accordo con network nazionale “South Working”

· supporto alla definizione del protocollo d’intesa tra l’amministrazione comunale, il consorzio ASI e Puglia Sviluppo

· inserimento in una rete di partenariato transnazionale per la partecipazione alla call “Norway grant” (progetto ammesso ma non finanziato)

· inserimento in una rete di partenariato transnazionale per la partecipazione alla call Erasmus+ (KA 220); capofila coordinamento internazionale network “Città dei Mestieri”, (progetto ammesso e finanziato)

· formalizzazione accordo con network regionale / nazionale “Helpdesk anticaporalato”

· supporto alle azioni di diffusione dell’iniziativa comunale “Un negozio non è solo un negozio”

· collaborazione individuazione relatori / buone pratiche per eventi PortaFuturo

· organizzazione eventi presentazione nuovo programma GOL e nuovo programma politiche giovanili (Regione Puglia)

· collaborazione organizzazione evento sul turismo inserito nella EU Skills week

· organizzazione riunione tecnica con reti ristoratori (tematica ricerca personale)

· organizzazione evento di presentazione progetto “Agricultura” (Città Metropolitana – IAM - TPP)

· organizzazione incontro con associazioni di categoria e reti di impresa per raccordo e condivisione post Covid-19.

EVENTI

PortaFuturo Bari promuove occasioni di conoscenza e confronto con tutti i soggetti pubblici e privati attivi nel mondo del lavoro, delle professioni, della formazione e del sociale in ambito metropolitano e regionale.

Durante gli eventi gli imprenditori, i rappresentanti di categorie produttive e professionali, i testimoni di settore e di produzione si incontrano e incontrano i cittadini. Gli eventi aggregano gli attori del territorio, informano e danno visibilità a iniziative e opportunità per condividere una cultura del lavoro aperta, sempre al servizio dello sviluppo locale e della valorizzazione dei talenti e delle buone pratiche.

Nel primo semestre 2022 sono 42 gli eventi organizzati che hanno visto la presenza di 829 partecipanti, superando già in estate i numeri realizzati nel 2021.

PORTAFUTURO BARI E CONSORZIO ASI

Grazie allo sportello di informazione aperto presso la sede del consorzio ASI, PortaFuturo offre servizi di ricerca attiva del lavoro anche alle aziende della zona industriale di Bari e Modugno.

Nel 2021/22 sono 38 le aziende ASI che si sono accreditate, per un totale di 112 annunci di lavoro pubblicati. Sono state 4 le aziende ASI che hanno organizzato selezioni con il supporto di PortaFuturo Bari, che hanno permesso a 84 utenti di candidarsi e avere l’occasione di effettuare un colloquio di lavoro.

COME ACCREDITARSI

I cittadini interessati possono accedere a tutti i servizi di Portafuturo, nelle ore e nei giorni di apertura al pubblico del job centre, precedendo preliminarmente alla fase di registrazione e accreditamento.

I passaggi della procedura sono semplici:

· un operatore dello staff prende in carico ogni singolo cittadino, gli presenta i servizi del job centre e attraverso un primo colloquio conoscitivo rileva il suo bisogno e ne accoglie le richieste. Solo dopo questa prima fase si procede all’iscrizione al Portale di Portafuturo Bari.

· bisogna portare con sé un documento d’identità in corso di validità, il codice fiscale e/o il permesso di soggiorno, anch’esso in corso di validità.

· con l’iscrizione ai servizi, ogni cittadino riceve username e password personali per l’accesso autonomo al portale di Portafuturo Bari. La registrazione si completa con l’inserimento del curriculum vitae del cittadino nella sua area riservata.

Per tutti i servizi gratuiti, anche l’azienda deve accreditarsi: può farlo in completa autonomia al portale www.portafuturobari.it oppure può contattare gli operatori di Portafuturo Bari e ricevere l’assistenza necessaria.

I passaggi della procedura sono semplici:

· l’azienda accede e si registra al portale www.portafuturobari.it inserendo le informazioni richieste e conclude la procedura con il caricamento della visura;

· l’azienda può chiedere il supporto degli operatori e invia le informazioni necessarie: la visura aziendale, la PEC, il nome e la mail del referente aziendale;

· Portafuturo Bari invia all’azienda la conferma con le credenziali per l’utilizzo del portale.

· L’accreditamento da parte degli operatori avviene entro 5 giorni dall’invio della documentazione.

Posta un commento

0 Commenti