La lunga estate barese: gli appuntamenti musicali del weekend


BARI - Inizia domani un lungo weekend ricco di appuntamenti musicali sostenuti dall’assessorato comunale alle Culture attraverso il bando per contributi - nel caso dei festival “Anima mea”, “Di voce in voce” e “Time Zones” -, i fondi del MiC - per gli eventi nel cartellone Le due Bari - e la collaborazione con la fondazione Petruzzelli - per i concerti di “Municipi sonori per l’Ucraina”-.

Di seguito gli appuntamenti in programma da domani, venerdì 23, a domenica 25 settembre.

Festival “Anima mea”, dedicato alla musica antica e a nuove opere connesse con i repertori storici, direzione artistica di Gioacchino de Padova.

Venerdì 23 settembre, al teatro Kismet (in matineé alle ore 11 e in serale alle ore 20.30), prima assoluta di “Anteros, dell’amore ricambiato”, opera multimediale di Gianvincenzo Cresta in cui le relazioni amorose vengono toccate fondendo suono acustico, elaborazioni in live electronics, danza contemporanea e video installazione in un progetto nel quale sono coinvolti diversi artisti ed enti di prestigio: il Quartetto Felix, formazione composta da Vincenzo Meriani (violino), Francesco Venga (viola), Matteo Parisi (violoncello) e Marina Pellegrino (tastiera), cui si affianca il chitarrista elettrico Massimo Felici, cofondatore e codirettore artistico del Ritratti Festival di Monopoli, i sound designer Damiano Meacci e Giovanni Magaglio di Tempo Reale, l’istituto di ricerca sonora fondato a Firenze da Luciano Berio, i danzatori Marianna Miglio e Moreno Guadalupi per i quali le coreografie sono state elaborate da Elisa Barucchieri della compagnia ResExtensa di Bari, gli artisti visuali Audrey Coïaniz e Saul Saguatti cui si devono le video scenografie curate per la Basmati Film di Bologna, e il Grame, il centro nazionale di creazione musicale di Lione, in Francia, oltre all’esperta di letteratura greca Tiziana Drago, autrice di un testo affidato alla voce di Carlo Bruni.

Abbonamento 8 spettacoli a € 20 in vendita su https://bit.ly/3eXcNTW

Biglietto singolo € 10in vendita esclusivamente al botteghino.

Festival “Time zones, sulla via delle musiche possibili”, direzione artistica di Gianluigi Trevisi.

Venerdì 23 settembre, Chiostro Santa Chiara, ore 21:

Laura Masotto. Una fusione di archi, sintetizzatori, campane tibetane e percussioni sciamaniche. Una riflessione sulla nostra società fatta sulle corde da una straordinaria violinista.

Federico Albanese. Un pianismo introspettivo e onirico. Al tumulto e alla velocità delle nostre vite iperconnesse, Federico Albanese preferisce la profondità struggente di un viaggio nel ricordo.

Sabato 24 settembre, Chiostro Santa Chiara, ore 21:

Steve Beresford. Uno dei musicisti occidentali più creativi e fantasiosi: negli ultimi dieci anni ha concentrato la maggior parte dei suoi sforzi compositivi per il cinema e la TV britannica.

Frequency Disasters. Valentina Magaletti, Pierpaolo Martino feat Steve Beresford La narrativa di Beresford guida gli interventi ritmici di Magaletti e Martino in un approccio carnevalesco all’improvvisazione, mescolando cultura alta e bassa, dramma e ironia.

Per info e biglietti https://www.timezones.it/programma-xxxvii-edizione/131

La rassegna “Municipi Sonori per l’Ucraina”, organizzata dalla Fondazione Teatro Petruzzelli in collaborazione con l’assessorato alle Culture del Comune di Bari grazie al sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, vede la prestigiosa “Kharkiv Chamber Orchestra” impegnata venerdì 23 settembre nella Chiesa Santa Maria (Ceglie del Campo) e domenica 25 settembre nella Chiesa del Santissimo Redentore (Libertà).

Il programma dei concerti, con inizio alle ore 20.30, propone: Divertimento in Re magg. K. 136 di Wolfgang Amadeus Mozart, Melody di Myroslav Skoryk, Danza Spagnola di Myroslav Skoryk, Serenata per archi op. 70 di Edward Elgar, Aria sulla IV corda di Johann Sebastian Bach, Tre canzoni ucraine di Yuri Schevchenko, Auguri per la vita di Yuri Schevchenko, St. Paul’s Suite di Gustav Holst.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Festival “Di voce in voce”, dedicato alle produzioni musicali originali nel genere d’autore e popolare, direzione artistica associazione culturale Radicanto, teatro Abeliano.

Sabato 24 settembre, ore 20.30, concerto del Duo Coro, composto dal musicista peruviano David Beltran Soto Chero (chitarra) e da Mario Cardona (charango), che proporranno un repertorio folk e d’autore dedicato alla riscoperta delle possibilità espressive della chitarra classica e del charango. A seguire il set dei padroni di casa, Radicanto che eseguiranno i brani del nuovo cd “Alle Radici del Canto”: un vero e proprio caleidoscopio musicale tra tradizione, rock acustico progressivo, jazz e musica d’autore.

Domenica 25 settembre, ore 20.30, concerto dell’Afroterrean Duo (Claudio Prima, voce e organetto, Giovanni Martella, dun dun, ngonì, tamburello) alla ricerca di nuove sonorità in altri luoghi del pianeta: con una voglia di esplorare infinita, grande solo quanto il loro spirito di appartenenza al Salento, una terra che da sempre favorisce l’incontro culturale tra diversi mondi. Subito dopo sarà la volta dei Birkin Tree, per la prima volta in concerto a Bari, la storica e rinomata band di folk irlandese presenta il nuovo album festeggiando i quarant’anni anni di attività.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Cartellone Le due Bari, rassegna Palcoscenici di Comunità, a cura di AncheCinema.

Domenica 25 settembre, ore 20.30, all’Arena della pace (Ipercoop Iapigia), “Il meglio di Rimbamband”, lo spettacolo che, assieme ad alcuni inediti, presenta i pezzi più amati con i quali la Rimbamband ha fatto ridere negli ultimi anni tutti i teatri d’Italia. Un vero tour de force della comicità, nel quale apprezzare appieno questi cinque straordinari musicisti un po’ suonati, che incantano, creano, illudono, emozionano, demistificano, provocano… giocano.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Posta un commento

0 Commenti