Omicidio Nacci: condanne fino a 23 anni per i 3 imputati


CEGLIE MESSAPICA (BR) - Arrivano le condanne del processo Nacci. Le tre persone accusate dell'omicidio della 43enne di Ceglie Messapica (Br) sono state condannate a 23 anni e 8 mesi e 14 anni di reclusione. La donna fu uccisa il 22 dicembre del 2020 perché continuava a chiedere droga nonostante non avesse saldato precedenti forniture.

La Corte di Assise di Brindisi ha ritenuto colpevoli i tre condannando Giovanni Vacca e Daniela Santoro a 23 anni e 8 mesi, il terzo imputato, Cristian Vacca, figlio di Giovanni, è stato condannato a 14 anni di reclusione. Sonia Nacci morì in ospedale.

La Nacci era stata picchiata con un martello perché aveva chiesto una ulteriore dose di cocaina. Prima di morire, Sonia era riuscita a chiamare i soccorsi denunciando di essere stata aggredita da alcune persone. Dopo la sentenza i legali dei tre hanno rinunciato a ricorrere in appello.

Posta un commento

0 Commenti