Bari, la Puglia raccontata dal Nord (della Puglia)

BARI - Due anni e più di trenta comuni della provincia di Foggia per incontrare persone, economie, istituzioni. Il viaggio de l’Attacco nelle città che cambiano per due stagioni ha dato voce ai piccoli e grandi comuni del nostro territorio, per un racconto corale a due velocità. Come cambiano le nostre comunità. Chi accelera e chi decelera. Oggi, per la terza stagione ripartiamo da Bari per allungare lo sguardo alla Regione, per creare connessioni più profonde e proficue con i capoluoghi di Regione, importare modelli virtuosi e instaurare buone pratiche di vicinato.

Tutti pugliesi, in egual misura, senza sterili lamentele o recriminazioni, a presentare un territorio, come quello di Capitanata, che ha ancora tanto da dire e che oggi scegli i suoi interlocutori nella Regione, fra rappresentanti istituzionali, classe imprenditoriale ed esponenti del mondo culturale.

L’obiettivo è quello di costruire una narrazione diversa della nostra provincia, affidata non più e non solo ad attori istituzionali, ma questa volta a energie diverse, catalizzatori di interessi, di valori e di progettualità.

L’Attacco ha l’ambizione di fare da collettore, di fornire chiavi di lettura e cornici differenti, di essere allo stesso tempo vetrina e fucina di un modo tutto nuovo di essere dentro al cambiamento e dentro alla nostra regione.

All’evento, che si terrà in Feltrinelli a Bari venerdì 25 novembre a partire dalle 17,00, alla presenza del Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano del Rettore dell’UniFg Pierpaolo Limone, del Direttore de l’Attacco Piero Paciello, parteciperanno anche l’europarlamentare Mario Furore, lo scrittore Omar Di Monopoli e il docente universitario Trifone Gargano. A condurre, la giornalista de l’Attacco, Tommi Guerrieri, che ha curato le due stagioni del viaggio nelle città che cambiano e che racconterà per la prossima stagione i capoluoghi di Regione. La serata sarà l’occasione per annunciare un nuovo ampliamento dell’impresa l’Attacco.

Posta un commento

0 Commenti