Barletta, perquisizioni e posti di blocco dei carabinieri nel centro storico e nella 167

BARLETTA - Un servizio a largo raggio effettuato nel comune di Barletta per attenzionare i luoghi maggiormente frequentati da giovani e giovanissimi, in centro e in periferia. Controlli a tappeto e perquisizioni per ricerca di armi e stupefacenti.

È stato un weekend all’insegna della sicurezza e dei controlli serrati, quello organizzato nonostante condizioni meteo sfavorevoli, dai militari della Compagnia Carabinieri di Barletta nel locale comune e più precisamente nel centro storico e nella zona 167. Le “attenzioni” dell’Arma nel corso del fine settimana appena trascorso, sono state indirizzate verso Barletta. Il servizio cosiddetto “a largo raggio”, ha visto operare sul territorio un dispositivo articolato, formato dalle pattuglie della Stazione di Barletta, Trinitapoli e Margherita di Savoia oltre a quelle della Sezione Radiomobile, dedicate in modo particolare alla gestione del pronto intervento.

Non sono mancati nel corso del servizio controlli anche al codice della strada: due le sanzioni elevate ad autisti indisciplinati ed una patente ritirata. Complessivamente, i Carabinieri hanno identificato oltre 30 persone, controllato 20 autovetture, nonché svariati soggetti sottoposti agli arresti domiciliari. Complessivamente, al termine del servizio, i militari hanno eseguito 2 segnalazioni alla competente Prefettura per altrettanti soggetti trovati in possesso di sostanza stupefacente, giudicata per uso personale. Il servizio continuerà regolarmente anche nelle prossime settimane, intensificandosi gradualmente con l’arrivo delle Festività Natalizie, momento sempre delicato soprattutto per la recrudescenza dei reati cosiddetti predatori.

A questo proposito l’Arma ribadirà la propria concreta e storica vicinanza ai cittadini, anche con il servizio di Carabiniere di quartiere, per avvicinarsi e intercettare “da vicino” le istanze della popolazione.

Posta un commento

0 Commenti