Bitritto, autopsia: segni asfissia evidenti

BARI - "I segni dell'asfissia ci sono tutti e sono compatibili con le manovre descritte dal pm". Sono questi, secondo quanto apprende l'agenzia Ansa da fonti interne al trattamento del cadavere, i primi esiti dell'autopsia sul corpo di Giovanni Palazzotto, il giovane morto la scorsa domenica dopo essere stato immobilizzato per terra dal barista Francesco Assunto al fine di impedirgli di entrare e danneggiare il suo bar a Bitritto, alle porte di Bari.

Però sarà necessario attendere gli esiti di ulteriori approfondimenti tossicologici e istologici per arrivare ad una conclusione definitiva sulle cause della morte.

Posta un commento

0 Commenti