La Puglia a Singapore tra luminarie e prodotti tipici



Sarà una vera e propria cena pugliese allestita nel bel mezzo della "Christmas Wonderland", il più grande appuntamento natalizio - organizzato da Blue Sky Events e patrocinato dall’Ambasciata italiana a Singapore - che torna per il nono anno ad animare le feste di un luogo simbolo della città-stato, Gardens by the Bay: quasi cinque milioni di visitatori dal 2014 a oggi, quest’anno un mese di permanenza, dal 2 dicembre 2022 all’1 gennaio 2023. E un potenziale mercato di 600 milioni di abitanti, visto che le immagini della festa - e delle luminarie appositamente realizzate all’altro capo del mondo, in Puglia - verranno condivise sulle piattaforme social di tutto il Sud-Est asiatico.

Antipasto a base di burrata fresca, ricotta e stracciatella pugliese, parmigiana di melanzane alla barese, insalata salentina con pomodori, cetrioli, peperoni, olive e cacio ricotta, orecchiette alici e broccoli, olive verdi di Cerignola, polpette al sugo con basilico fresco, panettone all’ulivo, mandorle caramellate, cartellate di Natale: solo alcuni dei piatti che rappresenteranno per la prima volta la Puglia e i suoi stand gastronomici, dal 10 al 18 dicembre, in "Christmas Wonderland", durante la cena a menu pugliese che lo chef di Locorotondo Leonardo Palmisano, patron del ristorante "Caruso" di Singapore, sta approntando per la cena presso l’Ambasciata italiana con l’imprenditore barese Giuseppe Martellotta, ideatore dell’iniziativa. Un esperimento, per ora, ma che nasce sotto i migliori auspici, se è vero che i dati dell’interscambio commerciale tra Puglia e Singapore, secondo dati Istat riferibili al 2021, ammontano a oltre 30 milioni di euro in favore della seconda tra agroalimentare e manifatturiero.
Una vetrina eccezionale per la Puglia e i suoi prodotti tipici, insomma, in un "luogo" magico, in un villaggio di luci e colori in cui è bello respirare ogni anno l’atmosfera scintillante del Natale. E dove un posto di primo piano spetterà - come già detto - al fascino senza tempo delle installazioni pugliesi, grazie al coinvolgimento di Namaste Europa e del suo presidente Paolo Maimone e alla manualità impareggiabile degli addetti dell’azienda "Paulicelli Gianfranco srl" di Capurso (Bari). Già in fase di allestimento in questi giorni, infatti, la "Spalliera" - realizzata con 103mila lampadine a Led e alta 21 metri, come cinque autobus a due piani - ma anche l’ "Albero di Natale", la "Cupola" e il "Solo", sculture luminose per realizzare le quali sono state trasportate dall’Italia oltre 18 tonnellate di materiale vario.
Spiega l’Ambasciatore d’Italia a Singapore, Mario Andrea Vattani: "La festa natalizia 'Christmas Wonderland' è uno dei più importanti eventi di massa organizzati a Singapore negli iconici Gardens by the Bay, uno spazio conosciuto in tutto il mondo per la straordinaria architettura delle sue serre e gli ultramoderni Supertrees. In questo contesto di altissima visibilità, quest’anno, l’Italia - e in particolare la Puglia - avranno un ruolo da vere protagoniste. Il visionario evento natalizio che ogni anno accoglie centinaia di migliaia di visitatori sarà infatti illuminato dalle splendide luminarie dell’azienda pugliese Paulicelli Srl con le installazioni luminose 'Spalliera', 'Albero di Natale', 'Cupola' e 'Solo'. Le nostre luci tradizionali risplenderanno quindi durante l’intera manifestazione grazie al supporto di imprese della Puglia che le hanno trasportate fin qui ('Mercury', Paola Favale, 'Mermec' e 'Rossorame'). Altre aziende pugliesi, e distributori e produttori Italiani basati a Singapore, saranno presenti nel mercatino natalizio a Singapore - che finalmente riapre dopo la pandemia - per presentare i loro prodotti non solo al pubblico singaporiano, ma anche a quello dei turisti di tutta la regione asiatica che affolleranno i giardini durante le feste. Un grazie quindi dall’Ambasciata italiana a Singapore a 'Mercury', che ha sostenuto l’iniziativa, e al patrocinio della Regione Puglia e di Pugliapromozione nella persona di Francesco Muciaccia, responsabile per il settore Asia, e grazie ai quali verrà inoltre realizzata la cena a tema preparata dallo chef Leonardo Palmisano per far conoscere in quella che è oggi è una regione capitale internazionale del gusto: la Puglia, con i suoi sapori intensi e le sue eccellenze".
Kevin Soh, direttore esecutivo di Blue Sky Events Pte Ltd e organizzatore di "Christmas Wonderland", aggiunge inoltre che la manifestazione "ha messo in risalto le installazioni luminose Made in Italy sin dalla prima edizione, nel 2014. Queste illuminazioni sono diventate il culmine delle festività di fine anno a Gardens by the Bay. Dal nostro debutto, la 'Spalliera' ha attirato circa 5 milioni di visitatori da tutto il mondo ed è il fiore all'occhiello dell’evento. Siamo lieti di riavere quest'anno una delle attrazioni più apprezzate dal nostro pubblico grazie al generoso sostegno dell'Ambasciata d'Italia a Singapore e dei suoi partner".
Paolo Maimone racconta invece l’arrivo delle luminarie pugliesi in Asia grazie a Namaste Europa, di cui è presidente: "Da 35 anni lavoro nel campo degli eventi e delle grandi installazioni di luce, portando nel mondo le eccellenze italiane e cercando di amalgamarle con le realtà artistiche locali. Così è stato per le luminarie, che però sono state completamente studiate e ridisegnate e sono diventate il fulcro di interventi importanti come questo. I progetti sono unici e originali, e ogni volta le configurazioni luminose sono diverse: lo studio dei colori, per esempio, è fondamentale, e per questo il mio staff lavora quasi un anno per trovare i giusti abbinamenti. La presenza di un direttore artistico come Valentina Ribaudo, inoltre, permette un corretto studio e una splendida armonia nelle luminarie".
Le luminarie, risultato del progetto artistico di Namaste Europa, sono poi realizzate a mano dalla "Paulicelli Gianfranco srl", "azienda operante in Italia nel settore della produzione e installazione di luminarie artistiche", racconta il titolare Gianfranco Paulicelli. "L'azienda, forte di un’esperienza quasi centennale nel settore e attiva su territorio nazionale e internazionale, ha conosciuto un'evoluzione costante ma si propone come una realtà 'nuova', in grado di conciliare eventi civili e religiosi e manifestazioni varie. Con l'ausilio di software adatti il nostro ufficio di progettazione, diretto dall’architetto Francesca Paulicelli, restituisce al meglio le esigenze dei luoghi e dei committenti, sia pubblici che privati, che cercano in un'azienda e nei suoi prodotti la qualità dei materiali e innovazione tecnologica e nei servizi di produzione e montaggio, grazie all’analisi puntuale delle caratteristiche e della domanda di ognuno di loro".
Anche Pugliapromozione è pronta a fare la sua parte, dice Francesco Muciaccia, responsabile Mercati extra UE: £I Paesi dell'ASEAN e del Far East rappresentano una delle attuali sfide di Pugliapromozione nella comunicazione della destinazione al pubblico di alta gamma abituato a viaggiare al di fuori del continente asiatico. Singapore è il cuore economico-finanziario di questa macroregione che registra eccezionali dinamiche di crescita dei flussi turistici in- e outbound. La Puglia deve puntare ad attrarre nuovi flussi dal Sud-Est asiatico sfruttando ii collegamenti aerei diretti di entrambi gli aeroporti internazionali regionali - Bari e Brindisi - con i maggiori hub europei. Il claim 'Puglia: unexpected Italy' ben si adatta al mercato singaporiano e al suo pubblico che da poco ha iniziato a esplorare nuove destinazioni italiane lontane da i tour classici e organizzati da tour operator di fiducia" spiega ancora Muciaccia "I giovani asiatici delle generazioni X e Y sono alla continua ricerca di mete nuove, autentiche e non convenzionali dove poter scoprire l'anima profonda dei luoghi e dei popoli che li abitano: la Puglia soddisfa tutte queste aspettative, soprattutto nei periodi di bassa e media stagionalità che sono i preferiti dal pubblico singaporiano e asiatico in generale. I trulli, le masserie, gli agriturismi rappresentano la ricettività tipica unica nel mondo alla quale abbinare l'enogastronomia con le attività open-air e le esperienze all'insegna del benessere psico-fisico: autenticità e bellezza in puro stile italiano, cultura e storia sempre più ricercate dai turisti delle megalopoli asiatiche e non solo. La Puglia è pronta a questa sfida, la collaborazione con il sistema della rappresentanza italiana a Singapore può rappresentare il trampolino di lancio per la sua consacrazione come nuova destinazione italiana di eccellenza. I presupposti, aggiunge lo chef Palmisano, sono buoni: 'Sono felice di partecipare all’iniziativa 'Christmas Wonderland'. Soprattutto per continuare a far conoscere la Puglia con le sue tradizioni, i suoi sapori e la sua accoglienza, molto apprezzati oramai dai nostri clienti qui a Singapore'".
A concludere gli interventi Giuseppe Martellotta, l’imprenditore artefice della cena pugliese: "Spero che questo appuntamento possa creare un ponte tra la Puglia e il Sud-Est asiatico, non solo in termini di gusto, ma commerciale in generale e logistico: assurdo, per esempio, che tutte le merci che partono dal Sud Italia debbano prima coprire la distanza che le separa da Genova o da Milano, per arrivare in Asia, quando abbiamo porti importanti e attrezzati come Bari e Taranto per questo. Sarà insomma un’occasione per creare economia per la Puglia intera, e per questa opportunità ringrazio l’Ambasciatore Vattani, la Regione attraverso Pugliapromozione e tutti i partecipanti all’iniziativa".

Posta un commento

0 Commenti