Lecce, da gennaio a giugno 2024 parte il primo corso di stand up comedy del territorio salentino


LECCE
- Il collettivo Stand Up Comedy Lecce organizza, da gennaio a giugno, un corso di scrittura per stand up comedy che si concluderà con una serata di performance in cui gli allievi porteranno sul palco i propri monologhi comici. Docente d'eccezione lo stand up comedian Alessandro Ciacci. Il corso di stand up comedy si terrà negli ambienti del CineTeatro Db d'Essai. Per info e prenotazioni Tel/WhatsApp al numero 3891261188

Alessandro Ciacci

Essere umano prestato al teatro, prestato alla scrittura, prestato alla comicità: nessuno l’ha mai voluto indietro. Dal 2017 si esibisce professionalmente come comedian. Tra i suoi one man show Sillygismi (2017), A.C.U.M.E. (2018) e Salamoia per intenditori (2019). Si è esibito a Londra ed Amsterdam, su palchi prestigiosi quali Zelig e Il Sarchiapone-Premio Walter Chiari, nel 2022 ha vinto il Premio "Alberto Sordi", mentre nel 2019 Style Magazine l’ha inserito tra "I 20 stand up comedian italiani più divertenti". Ha fatto parte del cast artistico dei programmi tv CCN – Comedy central News (2017), Stand Up Comedy (2017, ’19, ’20, ’22) e Comedy Rehab (2021) in onda su Comedy Central e del programma Italian Stand Up (2019) di Zelig (ora disponibile su Amazon Prime Video).
In ambito teatrale è attore, regista e drammaturgo, tra i suoi spettacoli: Mandràgola da Machiavelli, Let’s Swift again!, The gag is on the table e Guerrin Meschino, ovvero il troppo & il vano. Ha scritto e diretto la commedia Sweet Lily suite. Suoi testi sono stati inseriti in: "Stand up comedy: la prima antologia italiana" (ed. Einaudi Stile Libero) di Giulio D’Antona e "L’animale che ride" (ed. HarperCollins) di Jacopo Cirillo. Il suo esordio narrativo "La tassonomica dei mirabili" è pubblicato da Aras Edizioni (2020). È docente di scrittura creativa comica in corsi e workshop, tra gli altri per Accademia del Comico (Milano), Mulino di Amleto e La valigia dell’attore (Rimini)

Stand up comedy Lab

Formula del corso
– Durata complessiva: 6 weekend
– Metodo di lavoro: Introduzione teorica all’argomento della lezione, quindi lavoro esclusivamente pratico, sessioni di scrittura individuali e presentazione dell’elaborato al resto del gruppo, per analizzarlo ed eventualmente migliorarlo.
– Saggio finale: il saggio sarà un vero e proprio Open Mic in cui i partecipanti proveranno i loro pezzi davanti ad un vero pubblico. Presenterà la serata Alessandro Ciacci.

Cosa si impara?

L’obiettivo del laboratorio è quello di scrivere e portare sul palcoscenico uno o più monologhi comici della durata di 5-7 minuti ciascuno. Si apprende un metodo consapevole per quanto concerne la scrittura di un monologo comico efficace e gli strumenti necessari per affrontare la performance davanti a un pubblico. Imparare a vedere "il lato comico" in qualsiasi situazione aiuta a non prendere troppo sul serio la vita di tutti i giorni e a godersela un po’ di più. Forse.
L’approccio del Laboratorio è assolutamente pratico. I partecipanti avranno la possibilità di sperimentare e prendere sempre più confidenza con gli strumenti della scrittura comica, affinando sé stessi e i propri mezzi, così da poter risultare efficaci e funzionali in vista di un’esibizione pubblica. Partendo da esercizi e nozioni generali, ogni partecipante sarà chiamato ad un lavoro individuale, perché, portando sé stesso sul palco, il Laboratorio sarà mirato ed esclusivo. Non verranno tralasciati però neanche i momenti collettivi di esercizio ed improvvisazioni, proprio perché affronteremo il mondo della comicità nella maniera più completa possibile.

Cos’è la Stand up Comedy?

La stand-up comedy è una forma di spettacolo in cui un comico si esibisce "in piedi" (in inglese stand-up) davanti a un pubblico, rivolgendosi direttamente a esso, senza la quarta parete.
La stand-up comedy privilegia l'artista. I temi affrontati dal comico stand up vanno dal politico al sociale, è una satira spinta e senza alcun tabù, lo stand up comedian sale sul palco col proprio nome e cognome, senza "maschere".

Daniele Martini

Sono un giornalista pubblicista, docente di comunicazione e sostegno. Sono un operatore della comunicazione.

Posta un commento

Nuova Vecchia

Modulo di contatto