Fimato il protocollo d'intesa per la costituzione della Fondazione della comunità barese

BARI - Prende oggi il via un percorso di approfondimento, condivisione e inclusione di tutti i sogge...

BARI - Prende oggi il via un percorso di approfondimento, condivisione e inclusione di tutti i soggetti del Terzo Settore, del mondo imprenditoriale e della società civile per la creazione della prima Fondazione comunitaria pugliese: un organismo privato che intende mettersi al servizio della comunità attraverso interventi innovativi nei settori della cultura e del welfare locale.
Si è tenuta questa mattina a  Palazzo di Città la cerimonia per la firma del Protocollo d’Intesa tra il Comune di Bari e il Nucleo Promotore per la costituzione della Fondazione della Comunità Barese. Hanno firmato il documento il sindaco di Bari, Michele Emiliano, e il presidente della cooperativa sociale Esedra, Antonio Ressa, in qualità di organizzazione portavoce di un partenariato più ampio, comprendente altre 14 organizzazioni.

L’iniziativa è il primo passo di un percorso che intende portare nei prossimi mesi alla costituzione della prima fondazione comunitaria in Puglia. Le fondazioni comunitarie sono enti di diritto privato aperte alla partecipazione di una pluralità di soggetti (enti del privato sociale, imprese, associazioni di categoria, consorzi, privati cittadini), che si pongono l’obiettivo di rispondere ai bisogni dei cittadini in forma sussidiaria rispetto alle politiche e alle risorse pubbliche esistenti, peraltro drammaticamente in calo negli ultimi anni.

La Fondazione della Comunità Barese, in particolare, intende porsi i seguenti obiettivi: promuovere la cultura del dono e del volontariato tra i cittadini e le imprese; finanziare interventi in materia culturale e di welfare (tutela dei minori, contrasto alla povertà, lotta all'emarginazione e alla dispersione scolastica, legalità, disagio abitativo, integrazione); promuovere la creazione di imprese sociali in campi quali - ad esempio - le energie alternative o l’utilizzo dei beni confiscati alla criminalità organizzata, al fine di generare occupazione e risorse economiche in grado di finanziare la stessa Fondazione.

Il Nucleo Promotore - È costituito al momento da 14 diverse organizzazioni operanti nel territorio barese, che da diversi mesi hanno avviato il dibattito ed elaborato una bozza di modello operativo e di piano strategico per la Fondazione della Comunità Barese. Si tratta di Legacoop Puglia, Istituto Salesiani SS Redentore di Bari, Associazione Culturale Radio Kreattiva, Cooperativa Sociale Lavoriamo Insieme, Cooperativa Sociale Occupazione e Solidarietà, Centro Sociale ACLI Don Mimmo Triggiani, Unione Sportiva Nuova San Paolo, Centro Universitario Sportivo – CUS Bari, Associazione Culturale Ci.Me., Cooperativa Equal Time, Cooperativa Meridiana, Teatro Kismet OperA, Cooperativa Sociale Nuovo Fantarca, Cooperativa Sociale Tracceverdi.

Il soggetto portavoce del Nucleo Promotore è la Cooperativa Sociale Esedra, storico soggetto operante nella città di Bari con servizi educativi e promotrice del progetto “San Paolo Social Network”, uno degli interventi “esemplari” nel Mezzogiorno sostenuti dalla Fondazione CON IL SUD per favorire lo sviluppo locale del quartiere San Paolo di Bari .
Reazioni: 

Articoli correlati

Territorio 5681973563513228274

Posta un commento

emo-but-icon

Gdp sui social

Acquista il disco su iTunes

Speciale Comunali

Hot video

Sportube.tv

Annunci

Viaggi

item