Visualizzazione post con etichetta Sanremo 2015. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Sanremo 2015. Mostra tutti i post

domenica, febbraio 15, 2015

Sanremo 2015: tiriamone le somme con Lino Sorrentino

SANREMO - Volta al termine la 65esima edizione del festival di Sanremo, giornali e riviste abbondano di pagelle e critiche indirizzate a presentatore, co-conduttrici e concorrenti in gara sul palco dell'Ariston. Le più giudicate dalla stampa, quest'anno, sono indubbiamente state Arisa, Emma e Rocio, le tre ragazze che hanno coadiuvato Carlo Conti nella presentazione del Festival.

Proprio in merito a queste continue critiche, noi del Giornale di Puglia abbiamo raccolto un parere d'eccezione. Lino Sorrentino, hairstylist delle star di Roma e di tutto lo stivale, ci regala il suo giudizio sulla questione, dicendo che "sembrava doveroso spezzare una lancia in favore dei colleghi e delle presentatrici, da giorni soggette ad aggressioni mediatiche di ogni tipo".
di Lino Sorrentino - Il Festival ha preso "Il Volo". Si è conclusa ieri l'ultima serata della gara canora che ha tenuto milioni di Italiani incollati alla TV e che ha visto quasi tutti concordi sui vincitori della 65esima edizione del festival di Sanremo. Il Volo, giovani ragazzi portati al successo dal programma della Clerici, Ti lascio una canzone. Il trio di vincitori cresciuti e molto stilosi, anche per quanto riguarda lo stile che hanno adottato per il taglio capelli, prendono il premio che li porterà a concorrere al Eurofestival 2015.
I look della finale ci hanno hanno fatto dimenticare gli scivoloni delle prime serate, come una grande macchina anche il reparto trucco e parrucco ha faticato a trovare i giusti equilibri, ma l'ultima serata ci ha mostrato per quanto riguarda l'hairmakeover lavori belli e puliti e make up freschi e con mood nude, molto in linea con le tendenze moda della prossima stagione. Le giovani ragazze che hanno accompagnato l'abilissimo conduttore Carlo Conti ci hanno divertito con le loro gaffe e per come sono apparse impacciate ma questo c'è le ha fatte benvolere e anche molto sorridere. Brave Arisa, Emma, Rocio, in fondo, spesso si tende a rimuovere quello che abbiamo subito in termini di look ed eleganza lo scorso anno dalla scorsa edizione della kermesse canora dell'Ariston da Luciana Littizzetto che accompagnò Fazio nella conduzione del festival ed allora, per chi ha memoria, non resta che complimentarci con queste belle ragazze che hanno vissuto il loro sogno di essere sul palco dell'Ariston e ci hanno deliziato con la loro freschezza e simpatia.

(Pierpaolo De Natale)

sabato, febbraio 14, 2015

Sanremo, Emma: mi aspettavo le critiche, ma sono fiera di me

di Marco Masciopinto - Il Festival di Sanremo volge al termine: la concentrazione adesso è tutta per la finale di questa sera. Emma Marrone fa il bilancio di questa sua esperienza nelle vesti di 'valletta' : «Sono fiera di me e del coraggio che ho messo in questa nuova avventura», ha rivelato in conferenza stampa Emma. Le critiche non sono mancate ma d'altronde, che Sanremo sarebbe!». «Quest'avventura esula dal mio mestiere e non è stato facile per me, cantante, spogliarmi dei miei vestiti ed entrare in altre vesti - risponde Emma. Ma è quello che ho cercato di fare, vestendomi di buon senso e buon gusto». Sfumando anche parte del suo carattere e della sua (forte) personalità. «Ho messo da parte i miei guizzi da stronza rock and roll e mi sono messa al servizio di Sanremo e della musica».

Sanremo Nuove Proposte: vince Giovanni Caccamo

(Giovanni Caccamo, vincitore delle Nuove Proposte)
SANREMO - Il ragusano Giovanni Caccamo vince tra le Nuove Proposte con il brano Ritornerò da te. In finale battuti con il 56% dei voti i Kutso con il brano Elisa. Una vittoria dedicata "al mio papà": così Caccamo, prima di eseguire di nuovo il suo brano a chiusura della quarta serata del festival di Sanremo.

venerdì, febbraio 13, 2015

Sanremo 2015, Carlo Conti: per scaramanzia tocco gli amuleti

(Foto: ANSA)
di Marco Masciopinto -  «Per scaramanzia tocco degli "amuleti" che porto con me da quando sono al mondo», così Carlo Conti commenta in conferenza  con i giornalisti della sala stampa dell'Ariston i dati di audience della terza serata del Festival di Sanremo. Un Festival sempre in salita, non solo di qualità ma anche di audience.

La «notte delle cover», che ha incoronato Nek, ha registrato ascolti quasi sovrapponibili a quelli del debutto, conquistando 10.586.000 spettatori (49.5%) e piazzandosi così al terzo posto nella classifica delle terze serate più viste in termini di share​.​

Sono proprio i dati di ascolto che producono un senso di vittoria della 65°edizione del Festival, un Sanremo costruito «al risparmio», che lo «chef» Conti è riuscito a cucinare al meglio: «Spero di aver fatto un bel piatto con il pesce che sono riuscito a pescare».

Sanremo: Nek vince la serata cover

SANREMO - Nek ha vinto la serata del Festival di Sanremo 2015 dedicata alle cover con il brano Se Telefonando, cantata da Mina nel '66. eSubito dopo si sono classificati Il volo con Ancora, Marco Masini con Sarà per te, Moreno con Una carezza in un pugno, Dear Jack con Io che amo solo te. Al vincitore il garofano 'cover' creato appositamente dai floricultori sanremesi.

giovedì, febbraio 12, 2015

Conci(a)ta per l'Ariston, il peggio e il meglio della seconda serata del Festival di Sanremo

di Lino Sorrentino, l'hairstylist delle star - Nina Zilli, ferma a capodanno 2014, si presenta come un cioccolatino Ferrero Rocher in abito oro e reduce da una notte brava risulta scinta e spettinata... "Sòla" (letto alla romana). Arisa in black mette in bella mostra il décolleté, a smentire i tweet che indicavano il seno della brava cantante precipitato nel vestito rosso della prima serata. Non eccelle per presenza scenica, sembra una bambina nascosta in un corpo di donna, ma, in quanto a hairmakeover, è ineccepibile: bravo il suo parrucchiere! Emma proprio non gliela fa', abitino rosso per il coro di Natale e capelli raccolti allo stesso modo di come li ha portati Rocio la sera prima, in seconda uscita abito da torero e chignon basso: ma quanta fantasia!
Lourdes gemellato a Sanremo con l'apparizione della bella Anna Tatangelo, perfetta per abito e acconciatura, peccato per la sua partecipazione come cantante, altrimenti sarebbe stata ideale a presentare con il bravo Carlo Conti; elegante e discreta è stato un piacere per occhi e orecchie. Rocio in abito oro e capelli sciolti sulle spalle, continua a regalarci aneddoti spagnoli farciti di gamberetti e pernici, ma a lei si può perdonare tutto; bella da togliere il fiato, complimenti Raoul Bova! Prende davvero "Il volo" il trio di cantanti portati in tv da Antonella Clerici, belli e giusti nel look, ma soprattutto impareggiabili, grandi! Charlize Theron, bella e solare, ha illuminato il palco col suo abito nero di chiffon, il suo sguardo ed il suo sorriso hanno ipnotizzato la platea e noi telespettatori. Trucco leggero, capelli appena ondulati in un long bob e classe da vendere.

Irene Grandi sempre molto rock risulta gradevole e fedele al suo stile; il taglio capelli poteva però accarezzare un po' più il mento, per addolcire il viso un po' allungato della bella cantante toscana; indimenticabile però il suo duetto con il grande Pino Daniele, ma quella è Storia. Sarà pronta l'Italia bacchettona, che ancora si commuove a vedere Albano e Romina sul palco dell'Ariston, ad accogliere la cantante austriaca Conchita Wurst? Conchita in long dress bicolore con lunga scollatura che non doveva nascondere nulla poichè nulla c'era, capelli short layered bob con barba definita e ben scolpita canta e poi spiega il significato in tedesco del cognome che ha scelto per se stessa: Wurst, ossia: fregatene, che ti importa. E che ci importa, in fondo, Sanremo è Sanremo!

Sanremo 2015: Emma e la dizione mancata

di Marco Masciopinto - Abito e rossetto color rosso Emma Marrone (la 'valletta' bionda di questo Festival di Sanremo, ndr), si è presentata in stile 'ballerina spagnola' sul palco del Teatro Ariston.
Quel rossetto rosso è la firma di ogni suo look e se nella prima serata ha optato per un abito quasi “nuziale” con morbidi capelli raccolti, nella seconda serata ha scelto un abito che richiamava molto la terra della sua 'collega' Rocio.

Poco elegante e femminile, Emma è abituata allo stile che da sempre le appartiene, quello rock e aggressivo. Gli abiti scelti per lei nella kermesse sanremese sembrano non appartenere alla personalità energica e grintosa della cantante salentina. E un corso di dizione non le farebbe poi tanto male.

Sanremo: quattro big a rischio eliminazione

(Bianca Atzei)
SANREMO - Sono Bianca Atzei, Biggio e Mandelli, Moreno e Anna Tatangelo i 4 big a rischio eliminazione, in base alla prima votazione. Salvi per il momento Lorenzo Fragola, Irene Grandi, Il Volo, Marco Masini, Raf e Nina Zilli. Non è stato reso noto da Conti l'ordine delle posizioni in graduatoria. "Non importa da dove vieni o come ti mostri, conta chi sei e io sono questo". E' il messaggio lanciato dal palco dell'Ariston Conchita Wurst, la drag queen austriaca che ha vinto l'Eurovision Song Contest 2014. In abito super scollato, corpetto chiaro e gonna lunga blu, barba e capelli più corti rispetto alla vittoria all'Eurovision, mostra poi, su invito di Carlo Conti, il tatuaggio che ha sulle spalle: "E' mia madre, si chiama Helga".

Charlize Theron incanta Sanremo

(Foto: ANSA)
SANREMO - Ha visto protagonista la splendida attrice Charlize Theron la seconda serata del festival di Sanremo, che sul palco dell'Ariston ha fatto una chiacchierata con il presentatore Carlo Conti. Super ospite italiano il cantautore Biagio Antonacci che dopo un medley dei suoi successi ha omaggiato Pino Daniele intonando 'Quando'. Nel corso della serata e' stato ricordato anche Mango: Rocio ha ballato un passo a due con Fabrizio Mainini sulle note di 'Lei verrà', con tanto di lacrime finali.

martedì, febbraio 10, 2015

Sanremo: apertura nel segno della gente comune

(Foto: ANSA)
SANREMO - Il presentatore Carlo Conti ha aperto il festival di Sanremo nel segno della gente comune, preceduto da un arrangiamento di "Fanfare For The Common Man" di Aaron Copland, "fanfara per la gente comune, come noi" ha detto Conti che ha poi ringraziato i suoi predecessori, "da Nunzio Filogamo a Fabio Fazio, passando per Pippo Baudo e Mike Bongiorno, spero di meritare questo posto e grazie per il lavoro che avete fatto". Poi l'inizio della gara con Chiara.
Cosa c'è di francescano nel festival di Sanremo? "Semplicità e amore" secondo Conti al quale è stata affidata la conduzione quest'anno. A dirlo lui stesso rispondendo alla redazione del sito sanfrancesco.org, del Sacro Convento di Assisi. Conti ogni anno presenta a giugno nella piazza della Basilica di San Francesco d'Assisi l'evento di solidarietà "Con il Cuore". Da segnalare una vera e propria standing ovation per Tiziano Ferro alla fine della sua esibizione al Festival di Sanremo, nel teatro dell'Ariston. "E' l'immagine più bella che si possa concedere a un ragazzo che sognava di fare musica - ha ringraziato il cantautore di Latina, inginocchiandosi e baciando il palco -. Io mi fermo qua. E' stupendo. Grazie".

Sanremo 2015, tra le Nuove proposte il giovane rapper Kaligola: sono la mascotte del Festival

di Marco Masciopinto - È l’artista più giovane di questa 65^ edizione del Festival di Sanremo. Kaligola, all’anagrafe Gabriele Rosciglione, 17 anni, romano, insieme a Moreno, è il nuovo volto rap delle Nuove Proposte.  ‘Oltre il giardino’ è il brano con cui gareggerà ed è contenuto nell’omonimo album d’esordio. Amante della poesia e della letteratura,  Kaligola è pronto per il suo debutto sul palco dell’Ariston.

. Possiamo definirti la ‘mascotte’ del Festival di Sanremo essendo quello più giovane. Come la stai vivendo? 
Sono molto emozionato e anche confuso dai molti impegni che all’improvviso sono entrati nella mia vita…mi sento in un turbine!

. A cosa ti sei ispirato scrivendo ‘Oltre il giardino’? 
Mi ha ispirato un uomo che incontravo spesso nel bus che mi porta a scuola. Un personaggio insolito, diverso dalle altre persone che di solito affollano i mezzi la mattina, sempre cupe o tristi: lui infatti sorrideva sempre, sembrava quasi vivesse in un mondo tutto suo. Naturalmente mi ha dato solo la suggestione, la storia è una mia immaginazione.

. Sei appassionato anche di poesia. A che età hai iniziato a scrivere? 
Ho iniziato a comporre i primi brani verso i 12 anni e a scrivere canzoni rap a 14 anni.
. I tuoi amici di scuola ti considerano una ‘star’?
Assolutamente no! Mi vedono come sempre… a volte scherzano, ma sono contenti per me.

. Cosa ci puoi anticipare del tuo disco d’esordio? 
‘’E’ un disco che comprende 11 brani più una intro, e che porta il titolo della canzone che canterò a Sanremo. Ci sono brani ironici, underground, e anche brani con temi sociali. Ciò che li lega, in un certo senso, è il rifiuto dell’omologazione’’.

. Dopo Sanremo cosa accadrà? 
E chi lo sa? Per ora la concentrazione è tutta sulla prima esibizione sul palco!

martedì, febbraio 03, 2015

Sanremo, arriva la band leccese "Vitaltrove"

LECCE - Una band nata nel settembre del 2013, da un’idea di Francesco De Giorgi (batteria, di Vernole) e Alessandra Flacco (voce, è di Lizzanello) con l’intento di creare un progetto inedito. Successivamente, venendo a conoscenza di quest’ultimo, il gruppo trova la sua stabilità con l’ingresso di Samuele De Carlo (chitarra elettrica/acustica), di Vernole, Giulio Madaro (basso, di Vernole) e Paola Elia (tastiere, di Acquarica di Lecce).
Nati e cresciuti in provincia di Lecce (come si è visto fra Lizzanello, Vernole e Acquarica di Lecce), i cinque musicisti hanno fatto il loro percorso musicale alternativo, imponendosi all’attenzione del pubblico soprattutto grazie a numerose esibizioni live, come ad esempio nelle tappe intermedie e in quella finale del Jukebox di Moreno De Ros.

La scelta coraggiosa di comporre in italiano, per poi mischiare la solida base rock dei musicisti con l’avvolgente e calda voce soul, trovando così la loro massima espressione musicale nella propria lingua. Le tematiche proposte nei brani spaziano dall’amore ai sogni, dalla musica stessa alla voglia di intraprendere questo “lungo viaggio”… e sono accompagnate da melodie e suoni che hanno influenze provenienti da vari generi come il funky, il rock, il blues, il soul.
Dal 9 al 15 febbraio parteciperanno al Sanremo Music Awards e presenteranno il loro primo disco etichettato NUOVI EROI (di Moreno De Ros). saranno accompagnati dal produttore, appunto De Ros che ha creduto fin dall'inizio in questo progetto, nelle loro capacità.

mercoledì, gennaio 21, 2015

Sanremo 2015, tra le nuove proposte anche la giovane Rakele: "E' un sogno che si realizza"

di Marco Masciopinto - Con ‘Io non so cos’è l’amore’ gareggerà sul palco della 65esima edizione del Festival di Sanremo nella categoria ‘Nuove Proposte’. La giovanissima Carla Parlato, in arte Rakele, è la nuova promessa del panorama musicale italiano. Arriva da Napoli e fin da piccola si è avvicinata alla musica, prendendo lezioni di canto.

Il brano scelto per Sanremo (pubblicato su Etichetta Carosello Record e scritto insieme a Bungaro, Cesare Chiodo e Giacomo Runco),  è in rotazione radiofonica ed in vendita su Itunes e nelle migliori piattaforme digitali. L’abbiamo incontrata per farci raccontare le sue emozioni, prima di calcare l’ambito palco dell’Ariston.

Da cosa nasce 'Io non so cos'è l'amore'?
‘’Io non lo so cos'è l'amore’’ nasce dalla consapevolezza di aver vissuto delle esperienze emozionanti ma di non sapere se queste esperienze possano avvicinarsi al concetto di amore’’.

Sanremo è una vetrina molto importante per una giovane artista come te. Come stai vivendo questa nuova esperienza?
‘’Con entusiasmo, leggerezza e divertimento. Non vedo l'ora di salire sul palco dell'Ariston e vivere questa bellissima esperienza facendo conoscere il mio progetto’’.
Cos’è per te l’amore? 
‘’L'amore è libertà. E’ il motore della vita’’.

La musica cosa rappresenta nella tua vita? 
‘’La musica è sempre stata vicina a me e spero non mi lasci mai’’.

Sogni un duetto? 
‘’Sicuramente con Jovanotti’’.

Arriverà il disco d’esordio? 
‘’Assolutamente sì! Sarà una bomba’’.