Concordia: nuovi ritardi per recupero

FIRENZE, 18 SET - "Lo stato del programma dei lavori risulta soddisfacente", anche se "la tempistica registra in verità qualche ritardo". Così Maria Sargentini, presidente dell'Osservatorio sul recupero del Costa Concordia naufragata il 13 gennaio scorso all'Isola del Giglio. Proprio ieri l'Osservatorio si è riunito a Firenze e ha dato il via libera per l'avvio della seconda tranche dei lavori utili alla rimessa in galleggiamento del relitto al consorzio Titan-Micoperi, incaricato della rimozione della nave.

Nessun commento

Posta un commento

© tutti i diritti sono riservati
made with by templateszoo