Header Ads

Bari, Via Crucis per le vie del Quartiere Libertà

BARI - L'Oratorio Centro Giovanile Redentore dei Salesiani di Bari con la collaborazione dell'Associazione Libera impegnata nella lotta alle mafie, organizza la via Crucis per le vie del quartiere Libertà: venerdì 18 Aprile alle ore 18 con inizio in Piazza Redentore.

Dopo l'ennesimo e tragico omicidio di mafia compiuto a Bari, la Famiglia Salesiana e la Comunità Educativa del Redentore non possono tacere in un quartiere ad alto rischio come quello del Libertà. Perciò prendendo spunto dal testo "Patì sotto il peso delle mafie" di don Tonino Palmese, salesiano e coordinatore di Libera per la Campania, la via crucis di quest'anno rifletterà sui dolori, sulle sofferenze e sul sacrificio dei martiri delle mafie.

"Sarà una via crucis incarnata in un territorio che ha bisogno di liberazione, di annuncio di speranza, di consolazione, di riscatto". Mafie e Pasqua, sembra un accostamento in apparenza inaccettabile. In realtà, anche quel mattino di duemila anni fà è in grado d'illuminare le negazioni di vita, giustizia e speranza che siamo soliti chiamare mafie. L'annuncio e la testimonianza del Vangelo, proprio nei luoghi dove la violenza dell'ingiustizia sembra zittire ogni possibilità di cambiamento.

"Quel cambiamento che vorremo vedere nel nostro quartiere e nella nostra città", per questo il cammino della Croce percorrerà alcune strade che caratterizzano il cuore del quartiere Libertà: "Via Martiri di Otranto, Via Indipendenza, Via Bovio, Via Libertà, Via Crisanzio".

Viviamo la Pasqua attraverso l'educazione "fino all'ultimo respiro", il sacrificio e la donazione d'amore verso gli indifesi, i minori, i giovani perché sono loro le categorie sociali più "a rischio mafia" in tempi di crisi e di disoccupazione.