Incubo meningite in Toscana, vittime salgono a 7

FIRENZE - Dopo l'ennesimo caso mortale occorso a Prato, ritorna prepotentemente l'allarme-meningite in Toscana. L'assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi ha rinnovato in queste ore l'invito a vaccinarsi, che aveva già rivolto alla popolazione toscana all'incirca un mese fa, dopo il caso del ragazzo colpito da meningite da meningococco C nella città di  Pisa. "Rivolgo nuovamente ai cittadini toscani, ed in particolare ai ragazzi i tra 11 e 20 anni, l'invito a vaccinarsi contro il meningococco C - ha sostenuto l'assessore Saccardi - Il vaccino previene il rischio di contrarre la malattia, protegge chi lo fa e chi gli sta intorno. Non riusciamo ancora ad avere spiegazioni sulla diffusione del meningococco C in Toscana, e per questo gli uffici dell'assessorato al diritto alla salute sono in costante contatto con l'Istituto Superiore di Sanità, per monitorare la situazione e trovare risposte".

Sino ad oggi nella regione sono stati 32 i casi di meningite registrati, di cui: 27 da meningococco C, 3 da meningococco B, 1 del ceppo W e 1 non noto. Sette i decessi: 6 per meningococco C (3 - di 12, 16 e 34 anni - nella Asl 11 di Empoli; 1 di 82 anni nella 10 di Firenze; 1 di 31 anni nella 8 di Arezzo; 1 di 44 anni nella Asl 4 di Prato); 1 per meningococco B, di 48 anni, nella Asl 1 di Massa Carrara.

Posta un commento

0 Commenti