Relitto a Porto Cesareo, navigazione interdetta dalla CP


LECCE - Navigazione interdetta dalla Capitaneria di porto di Gallipoli nel tratto antistante la costa di Porto Cesareo, nel leccese. Nei giorni scorsi, infatti, proprio lì è stato rinvenuto il relitto di una nave che, secondo gli esperti, avrebbe un'importante rilevanza storica e archeologica. Secondo l'ordinanza emessa, sono vietati ancoraggio, sosta, pesca (sia professionale che sportiva), immersioni e qualsiasi altra attività a fini ludici e ricreativi. Il divieto vale entro un raggio di 50 metri dal punto in cui giace l'oggetto della formidabile scoperta, a nord-est della penisola della Strea.

Il relitto era stato scoperto nei giorni scorsi da un pescatore professionista e immediatamente segnalato alle autorità. Secondo quanto ricostruito dai ricercatori dell'Università del Salento, si dovrebbe trattare di una nave lunga più di 18 metri, risalente ad un periodo compreso tra dodicesimo e tredicesimo secolo.

0 commenti:

Posta un commento