Giornata della Memoria: quando Ebrei e Polacchi arrivarono nel Salento

di Francesco Greco - Con la fine della guerra, paradossalmente, la diaspora di Ebrei e Polacchi divenne più acuta e dolorosa. Scampati ai campi di sterminio di Dachau, Auschwitz o Treblinka, gli Ebrei giunsero nel Salento con un sogno nel cuore: la Palestina. I Polacchi, invece, non vollero tornare in patria perché temevano Stalin, che aveva fatto seppellire nelle fosse di Katyn (1940) la migliore gioventù e non aveva mosso un dito per difendere Varsavia dai nazisti (1944). Anche loro sbarcarono in Salento. Aprirono scuole di ogni tipologia con l'intento di preparare la classe dirigente del futuro e poi fare ritorno.

In occasione della Giornata della Memoria, ne parliamo con la scrittrice pugliese Tina Aventaggiato, che ha approfondito queste tematiche nel romanzo storico “L'occhio guarda a Sion”, appena pubblicato (gennaio 2016) da Salomone Belforte, editore in Livorno sin dal 1805.

Domanda: Dottoressa Aventaggiato, da dove venivano e perché gli Ebrei giunsero nel Salento?
Risposta: Gli Ebrei che, dal 1945 al 1947 sostarono nel Salento, erano quelli sfuggiti alle persecuzioni naziste. Alla fine della guerra, tutti i campi di prigionia, di lavoro e di sterminio venivano chiusi e i prigionieri aiutati dagli Alleati a tornare a casa, nei loro paesi. Molti Ebrei sopravvissuti non vollero tornare nei luoghi, specie in Germania, dove l’amico li aveva traditi e il vicino di casa venduti per poche lire o per impossessarsi dei loro beni.

L’orrore nazista aveva creato in loro un grande bisogno di sicurezza che dava nuovo vigore al sogno mai sopito della Terra Promessa. Questo produsse un grande moto migratorio verso la Palestina e perciò verso i porti dell’Europa meridionale, da cui speravano di imbarcarsi e raggiungere la Palestina, anche illegalmente.

I campi profughi del Salento furono i campi con maggiore concentrazione di Ebrei dell’Europa dell’Est. I campi furono il n. 36 a Santa Cesarea Terme; campo n. 39 a Tricase Porto; campo n. 35 a Santa Maria di Leuca; campo n. 34 il territorio costiero di Nardò, soprattutto Santa Maria al Bagno e Santa Caterina.

D. Perché alla fine della guerra c’erano tanti Polacchi in Terra d’Otranto?
R. La domanda è perché i Polacchi alla fine della guerra restavano nel Salento invece di tornare, come tutti i soldati, a casa loro. Non tornavano in Polonia perché rifiutavano il nuovo governo comunista. L’anticomunismo polacco era di lunga data, ma era stato alimentato ulteriormente dalle vicende della seconda guerra mondiale, l’eccidio di Katyn nel 1940 e la distruzione di Varsavia da parte dei nazisti nel 1944 mentre l’Armata Rossa restava a guardare senza aiutare gli insorti polacchi.
I Polacchi accusavano Stalin di aver ucciso la classe dirigente polacca (Katyn) e di aver permesso la sua eliminazione da parte dei nazisti nel 1944. La Polonia comunista privò Anders e 75 ufficiali polacchi della cittadinanza polacca dal 26/09/1946.
Militari polacchi alloggiavano nei Comuni di Campi Salentina, San Pietro in Lama, Diso, Castro, Marittima, Squinzano, Galatina e Andrano. Nardò ospitò un Ospedale militare. Hanno funzionato Scuole Medie e di specializzazione umanistica a Alessano e a Matino; di agricoltura a Lecce; per ferrovieri del genio polacco a Maglie; a indirizzo scientifico-matematico a Casarano;  Scuole militari a Galatone e a Gallipoli dove c’era anche il Comando.

D. Perché così tante scuole lontani dalla patria?
R. Aprirono in Occidente una rete di scuole, “la piccola Polonia”, con lo scopo di creare velocemente una generazione colta di Polacchi che fosse in grado di governare il Paese quando il governo comunista fosse caduto.

D. I Salentini come accolsero gli uni e gli altri?
I documenti lasciati dagli Ebrei testimoniano che il loro soggiorno nel Salento è stato di rinascita: vivevano finalmente in case vere, al mare e al sole. La sensazione di essere rinati deve presupporre che si sentissero ben accolti. Sappiamo che c’erano scambi di prodotti alimentari tra Ebrei e Salentini. I prodotti a lunga conservazione (scatolame, cioccolata, latte e uova in polvere, ecc...) forniti dall’Unrra (acronimo di United Nations Relief and Rehabilitation Administration) agli Ebrei erano scambiati con i prodotti freschi dei contadini (pomodori, verdura, frutta fresca).
Le sarte salentine cucivano o adattavano i vestiti che arrivavano nei campi dalle organizzazioni assistenziali. Le testimonianze dei Salentini mostrano che questa vicinanza produceva curiosità su come gli Ebrei vestivano (le donne in pantaloni!), mangiavano, i loro matrimoni, i battesimi.
La diffidenza che ci si aspetta di trovare verso un popolo che, nella vulgata comune del Salento cattolico e della propaganda fascista, aveva ucciso Cristo, non c’è nei ricordi dei Salentini che sono entrati in contatto con loro. Bisogna aggiungere però che i proprietari delle case requisite per ospitare gli Ebrei, si adoperarono in vari modi per farli spostare altrove e tornare in possesso delle loro case.
La chiara disposizione all’accoglienza della popolazione contadina del Salento è confermata dai rapporti che questa ebbe con i Polacchi: rapporti amichevoli, innamoramenti, feste in comune.
D’altro lato, nell’immaginario collettivo del Salento, è ancora vivo il sentimento che i Polacchi fossero fascisti. Sentimento alimentato dal fatto che all’esercito polacco furono affidati, a fine guerra, compiti di ordine pubblico e nelle elezioni del 1946 alcuni Polacchi furono coinvolti in forme di repressione nei confronti di sedi di partiti di sinistra e di Camere del Lavoro.

D. Dopo 70 anni, cos’è rimasto di quei passaggi e di quelle etnie?
R. Molto poco: tombe con i nomi polacchi nei cimiteri e pochi ricordi. Il linguaggio porta qualche segno, come il mercato dell’usato a Lecce è ancora il mercato dei Polacchi e a Poggiardo, tutt’ora, andare dagli Ebrei significa andare nella parte del mercato settimanale riservato all’usato.
Ma i segni che il Salento sta cercando con determinazione di ricostruire questo momento storico sono evidenti. Pubblicazioni ed eventi che disegnano la nostra identità si moltiplicano. L’assenza del Salento dai libri di Storia ci pesa e stiamo cercando il nostro posto all’interno dei grandi eventi. La scuola chiede Storia. Il Salento ha bisogno di definire la propria identità portando alla luce le orme che ha lasciato nella Storia.

Nella foto, Ebrei in marcia al campo di Santa Maria al Bagno, Nardò (Le)
Per gentile concessione di Paolo Pisacane

2 commenti:

  1. Ho letto un commento postato online da una signora di San Marino. Ha rivelato come è stata in grado di trovare il vero amore entro due mesi dopo che il suo ex fidanzato si è bloccato con una relazione d'amore.
    Invio un messaggio di posta elettronica per contattare lo stesso Odustuwa love spellcaster, avevo bisogno di aiuto per ripristinare la mia relazione amore e fiducia, quindi ho questa potente intenzione che le cose funzionino per me, ho creduto che le testimonianze fossero la vita reale. Ho capito che sarebbe stato bello condividere qui perché so che ispirerà anche gli altri.
    abbastanza fortunato per me mi sono imbattuto in contatto e-mail Oduduwa su un post del blog. Oggi sto testimoniando con gioia e felicità al mondo ... questo è uno dei momenti più gioiosi della mia vita. Oduduwa the Great-Love-Spell, ha pranzato un incantesimo d'amore per mio conto per recuperare il mio ex-marito da un'altra signora. Più di 6 anni nel rapporto matrimoniale con mio marito, è stato così terribile perché mio marito mi stava davvero tradendo e stava cercando un modo per divorziare, ci siamo separati 3 mesi fa e lui è tornato di nuovo dopo tanto supplicare con dei bei regali di amore, ha promesso di non lasciarmi mai o di ferire i miei sentimenti d'amore l'uno per l'altro, gli ho creduto perché amo tanto mio marito. Non avrei potuto fare nulla per ferirlo o farlo stare male più..io volevo solo tornare ad amarmi quanto lo amavo insieme per sempre, questo è più motivo per cui ho contattato DR.Oduduwa amore spirituale incantatore per aiutare Me lo riportano a casa con i suoi poteri magici di amore che ortografano fascino così che mio marito mi amerà solo per il resto della sua vita, Dr. Odiduwa mi ha dato il suo lavoro che può aiutarmi a riportarlo a casa entro sette giorni. Ho fatto un tentativo e ho seguito attentamente tutte le procedure di spelling, con mia grande sorpresa due giorni dopo che Dr.Oduduwa ha lanciato l'amore che ortografa il fascino nell'aria, immediatamente ho ricevuto una telefonata dal mio ex-partner, mio ​​marito mi ha chiamato al telefono per mi scuso e mi promette di tornare a casa per incontrare me e i nostri figli, sono molto felice oggi mio marito è tornato a casa e viviamo felici insieme come non mai. Sono geniale e grato al dottor Odiduwa che mi aiuta con il fascino dell'incantesimo d'amore a restituire il mio amore. All'inizio avevo paura del dubbio, ma ci provo e funziona per il mio bene. Consiglio vivamente Dr.Oduduwa a tutti coloro che cercano di riconquistare l'amore perduto e il ripristino dei matrimoni interrotti, Oduduwa è la risposta a tutte le relazioni e la crisi del matrimonio si risolvono entro pochi giorni dalla comunicazione di contatto con il tempio di Oduduwa. Sono sicuro al 100% che funzioni.

    Oduduwa personal amail (dr.oduduwaspellcaster@gmail.com)

    Ho promesso a Oduduwa che dirò a tutti i miei amici del suo lavoro di ortografia dell'amore se davvero funziona per me e sì funziona per me, ora sono seduto a cena con il mio amore marito.
    Dr.Oduduwa mi ha detto che ha i poteri per risolvere i seguenti problemi;
    * Incantesimi d'amore per l'ex amante di Win-Back
    * Successo e buona fortuna per trovare il vero incantesimo d'amore
    * portafortuna - (incantesimo d'amore per attirare nuovo amore)
    * reparti - GANCIO DI PROTEZIONE
    * Risoluzione della maledizione (Incantesimo d'amore per rompere le barriere relazionali)
    * pulizia spirituale (spelling dell'amore per fermare il divorzio)
    * magia della fertilità - FRUTTA DELLE DONNE (Incantesimo d'amore per avere un figlio)
    * Magia decreta, (Incantesimo per fama, Potere e ricchezza)
    L'informazione è potere, ho ricevuto il suo contatto e-mail dal blog di commenti online come questo e mi ha salvato il matrimonio e sono molto felice di condividere queste informazioni con tutti voi così potete dire ai vostri amici e amore una volta di trovare una soluzione rapida per ripristinare i matrimoni interrotti e tornare con ex partner d'amore questa stagione natalizia.

    RispondiElimina

Gdp Tv

150° Unità d'Italia AGRICOLTURA AGROALIMENTARE AMBIENTE Animali Annunci Approfondimento Arredamento Arte Attualità Auto e motori Avviso Pubblico Aziende Bari Bari 2014 Bari 2019 Bat Bifest 2011 Bifest 2014 Bifest 2015 Bifest 2016 Bifest 2017 Bifest 2018 Brasile2014 Brindisi Calcio Casinò Chiesa cinema Columbus Day COMMENTO Comunicati Stampa Concerti Concorsi Corsi CROCIERE CRONACA CRONACA LOCALE CULTURA DOVE SEI? Cultura e Spettacoli Design Diari da Kinshasa Dimmi come scrivi Discoteche Donna del Giorno Economia Elezioni 2011 Enogastronomia Estate Esteri Eventi Expo 2015 Festival del cinema di Roma 2010 Festival del cinema di Roma 2011 Festival del cinema di Roma 2012 Festival del cinema di Roma 2013 Festival del cinema di Roma 2014 Festival del cinema di Roma 2015 Festival del cinema di Roma 2016 Festival di Venezia '13 Festival di Venezia '14 Festival di Venezia '15 Festival di Venezia '16 Fiera del Levante Filastrocca film Flash Foggia Foto Frodi Fumetti Gallery Gastronomia Gdp Junior Ghost Hunters Puglia Giochi Giubileo Gossip Grafico Hot IL MIO AVVOCATO Il Principe Azzurro Inchiesta Intervista Intrattenimento Islam isola dei famosi 5 L'Angolo della Poesia LA CURIOSITA' LA RECENSIONE Latitudeslife LAVORO Lecce Lettera al direttore Libri Link LIVE Lotterie Matera METEO milano Miss Italia MODA Mostre Motociclismo musica Necrologi NOTIZIE DAL MONDO novità musicali Oroscopo Paranormale Perle di storia pugliese photogallery PLAY: MUSICAEDINTORNI Politica Politica locale Potenza PRIMO PIANO Protezione civile Psicologia Pubblica Amministrazione Puglia Punto e a Capo Regionali 2015 Reportage ricerca Ricette Rio 2016 Roma Russia 2018 Salute e benessere Sanità Sanremo 2015 Sanremo 2016 Sanremo 2017 Sanremo 2018 Scheda Scienza e tecnologie Scuola Sentenze europee Sessualità Silent Key Spazio Spazio Emergenti Speciale Speciale 21 dicembre Speciale amministrative 2012 Speciale Amministrative 2014 Speciale Euro 2012 Speciale Fiera Speciale Politiche '13 Spetteguless Sport Storia Taranto Tennis Territorio TICKER Top Tra scienza e fede Trasporti Turismo Tv UE Università e formazione Us version Vacanze Viabilità Viaggi Video Videogiochi Vignetta Vino diVino Voli Web Zootecnia