Giornata pugliese del paziente oncologico, Emiliano: "Vado avanti con decisione grazie all'energia dei pugliesi"

BARI - Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano ha partecipato questa mattina ai lavori della prima Giornata pugliese del paziente oncologico che si sta svolgendo presso l’Istituto dei Tumori di Bari. Al centro del dibattito l’importanza della Rete oncologica pugliese.

“Vorrei essere chiaro – ha detto Emiliano - la rete oncologica pugliese non era mai stata fatta, quindi noi partiamo da zero. L’oncologia è una cosa drammatica per i pazienti ma è anche un grande "affare" per altri. Quindi la Regione deve garantire i pazienti da chi in questa materia non ha interesse che si razionalizzi l’offerta di salute perché, ovviamente, ognuno ha i suoi piccoli e grandi interessi, che vanno ridimensionati”.

Per Emiliano “gli ostacoli saranno tanti ma come è noto, grazie all’energia che i pugliesi mi trasmettono, io andrò avanti con decisione e farò del mio meglio come ho sempre fatto”.

“Sono qui oggi per fare il mio lavoro da presidente di Regione – ha proseguito Emiliano – per rafforzare cioè la Rete oncologica della provincia di Taranto di fronte a dati epidemiologici  fuori scala. Io sono ossessionato dai tumori dei pugliesi, ossessionato dai tumori dei bambini di Taranto, sono ossessionato dal fatto che questi tumori non derivano dal fato ma derivano da un inquinamento di Stato che viene consentito da decreti del Governo della mia Repubblica. Penso che sia giusto che la mia Repubblica, che purtroppo agevola questi dati epidemiologici, faccia il suo dovere almeno di portare i feriti in ospedale e di curarli in modo adeguato.  Se il Governo non riesce a far smettere di sparare la "mitragliatrice", che almeno porti i feriti in ospedale”.

La prima Giornata pugliese del Paziente Oncologico, che intende ribadire la centralità del malato nel percorso di cura, è organizzata dalla  F.A.V.O (Federazione Italiana delle Associazioni di Volontariato in Oncologia) in collaborazione con l’IRCCS.

Posta un commento

0 Commenti