Prof.Calignano, da Lecce a Oslo e ora Vienna

di FRANCESCO GRECO - VIENNA. Commossi gli zii Biagio e Francesco: “Siamo tutti orgogliosi e felici…”. La “Vienna University“ è uno degli atenei più prestigiosi al mondo. Vi studiarono, e insegnarono, i “nomi” più alti e nobili della cultura mitteleuropea del Novecento: da T. S. Adorno a Gustav Mahler, passando per Sigmund Freud e, oggi, Erwin Schrodinger (Fisica Quantistica).
 
Dal 1° ottobre, con l’inizio del nuovo anno accademico, la cattedra di Geografia Economica sarà di Giuseppe Calignano, un 35enne, pugliese nato in Terra d’Otranto, da Antonio (da Montesardo, perduto troppo presto perché caro agli dei) e Pina (da Alessano).
 
E’ una news che si potrebbe derubricare alla voce “Cervelli in fuga”, ma sarebbe riduttivo, nel senso che i geni non sono mai stanziali, profeti in patria: se Marziale (40-102 a. C.) fosse rimasto in Spagna, quando mai sarebbe diventato il poeta che scorticava i potenti di Roma? E se Girolamo Melcarne (1575-1645) fosse rimasto a Montesardo a inseguire una smorfiosa “Vezzosetta pastorella”, lontano dalle corti italiane ed europee, oggi sarebbe condannato alla damnatio memoriae.
 
Il genio è dunque cittadino del mondo. Il filosofo di Montesardo Girolamo Balduino nel Seicento insegnò Logica all’Università di Padova: fra i suoi allievi Galilei.
 
I Calignano sono una famiglia antica e di nobile lignaggio. Molto hanno dato alla cultura del nostro tempo in varie discipline: Musica (i “Corpo” nelle varie evoluzioni sono considerati dalla critica più attenta un gruppo rock cult), Pittura, Filosofia, Archeologia, Storia, Storia delle religioni, ecc.
 
Lo studioso di Montesardo Giuseppe Calignano si è laureato all’Università del Salento, dove ha anche ricevuto il titolo di dottore di ricerca in Geografia. Nelle tesi del dottorato ha analizzato l’evoluzione delle reti e dello scambio di conoscenza in due distretti tecnologici del Mezzogiorno: aerospazio e  meccatronica.
 
Nel 2014 è stato PhD Visiting Fellow alla London School of Economics and Political Sciences: mentor la prof. Simona Iammarino. Dal 2015 al 2018 ha lavorato come Post Doctoral Raeserch Fellow presso l’Università di Stavanger (Oslo), dov’è stato molto apprezzato.
 
Ha svolto ricerche e insegnato corsi nel campo della Geografia Economica e degli studi sull’innovazione. I suoi lavori sono stati pubblicati su prestigiose riviste internazionali e menzionati nel corso delle sedute del Parlamento Italiano: trattano temi come l’impatto socio-economico, lo sviluppo e le disparità regionali.
 
Le numerose conferenze e i convegni in ogni parte del mondo, le indiscusse capacità nell’insegnamento, le collaborazioni con studiosi di fama mondiale, la partecipazione a diversi progetti di ricerca di respiro internazionale, lo hanno portato a insegnare a Vienna,.
 
Nel frattempo si è sposato con Giuliana Negro (Corsano) e hanno avuto un bellissimo bambino, Antonio. E’ anche un musicista: ha firmato alcuni lavori (un suo brano fu scelto come book-trailer di un romanzo Rizzoli). Giuseppe ha una sorella, Lucia, impegnata nel campo della sanità.

0 commenti:

Posta un commento