Header Ads

Internet: il successo dei giochi sul web


(Pixabay)
Verso la fine degli anni '90 negli Stati Uniti d’America viene lanciato il primo sito web che consente ai più giocatori di fare una partita a poker, su un tavolo condiviso, non una partita di un giocatore contro il computer, ma di una vera e propria partita di poker tra giocatori reali. Tutto questo grazie ad internet, alla passione per il gioco e all’abilità dei programmatori che misero in funzione un sistema che avrebbe cambiato il modo di giocare a carte per sempre. Mentre prima del 1997 l’unico modo per giocare a poker era quello tradizionale, praticato da secoli in tutto il mondo, da quella data in poi tutto cambia e i siti web che offrono questo servizio iniziano a proliferare, consentendo ai giocatori di depositare fondi attraverso carte di credito e a ricevere le vincite via assegni bancari o con ricariche su carte di credito. Da quel momento in poi il boom del poker online diventa un business che genera milioni di dollari che impensierisce anche Las Vegas e si diffonde a macchia d’olio su tutto il pianeta.  
In Italia durante gli ultimi 15 anni c’è stato un gioco più di tutti che ha attirato gli utenti, sia per quanto riguarda il comparto online, sia nella dimensione del gioco live. Si tratta del poker sportivo, conosciuto con il nome di Texas Hold’Em o più comunemente come poker alla texana. Di che cosa si tratta nello specifico?

Uno dei giochi più conosciuti al mondo...

Il Texas Hold’Em non è altro che una variante del poker maggiormente dinamica e spettacolare, che punta sulla sua peculiarità, rappresentata dal fatto che in questo determinato gioco, abbiamo a disposizione due carte coperte personali, più le cinque carte a disposizione di tutti i giocatori, che man mano in basa alle puntate, saranno scoperte e contribuiranno a realizzare il vostro punto.  Ora: detto così sembra il gioco più semplice del mondo, cioè uno specifico tipo di poker con 7 carte totali, di cui cinque condivise e due personali. Per chi abbia un minimo di consapevolezza con il gioco del poker, sa benissimo che le variazioni e i dettagli sono fondamentali per acquisire competenza e conoscenza, in questo particolare gioco di abilità, che erroneamente per il pensiero comune è considerato un gioco d’azzardo.

Differenza tra gioco d’azzardo e gioco di abilità

Tuttavia durante gli anni passati anche la Corte di Cassazione si è pronunciata, dimostrando che il poker, sia quello classico, sia la variante del Texas Hold’Em, rientrano nella categoria dei giochi di abilità, in quanto sono decisive e fondamentali le conoscenze per poterlo praticare a certi livelli. Bisogna naturalmente ribadire, qualora ce ne fosse necessità, che si tratta di un gioco praticato con denaro vero, quindi è fondamentale praticarlo con moderazione e in modo responsabile, tralasciando alcune componenti derivate da finzioni come cinema e letteratura di genere, che ne danno spesso una visione romantica e totalmente falsata.  Come potete vedere, il poker in termini di giochi digitali offre ai suoi utenti la possibilità di accedere ad un circuito internazionale ma legale, come sul sito 888 holdem ad esempio attraverso il quale i giocatori possono partecipare a singoli giochi o tornei creati appositamente per i fan di questa singola disciplina. Occorre fare questo distinguo anche in virtù del Decreto Dignità che vincola le comunicazioni in merito ai giochi d’azzardo di cui il poker, è giusto sottolineare, non fa parte.

Come bisogna comportarsi per giocare

Abitualmente un giocatore passato un certo periodo di tempo, decide di specializzarsi in un singolo gioco, tralasciando tutto il resto, per perfezionare la propria tecnica e la strategia di gioco. Questo avviene specialmente con un gioco ricco di soluzione e di varianti come il poker, che durante questi ultimi 15 anni ha conosciuto un grande momento di fortuna e di popolarità, spesso uscendo dai confini degli esperti e appassionati, per diventare un vero e proprio fenomeno di massa che bisogna osservare con sguardo critico.

Tutte le principali varianti

Nonostante negli Stati Uniti d’America fosse già molto popolare e praticato, in Europa e in Italia in particolare, ha goduto di grande fortuna e popolarità, grazie a trasmissioni tematiche dedicate a questo gioco, per favorire la diffusione della sua versione digitale e virtuale. Non è casuale il fatto che per molte persone appassionate di gioco, il Texas Hold’Em sia diventato un classico oltre che la variante del poker maggiormente conosciuta e praticata. Bisogna ricordare però che oltre al poker classico, che in Europa fino agli anni novanta era il gioco più praticato, vi sono altre varianti come il poker Omaha, lo Stud Games, che in genere viene giocato con 7 carte e il Draw Games, composto invece da 5 carte.