Visualizzazione post con etichetta Giochi. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Giochi. Mostra tutti i post

Slot machine, come le aziende influenzano i giocatori. I dati sulla Puglia

ROMA - Nessun successo è casuale, nessun settore riesce a lanciarsi sul mercato senza studiare a fondo le proprie potenzialità e applicarsi per sfruttarle al meglio. L’industria del divertimento degli ultimi anni è decisamente influenzata dall’exploit del gioco d’azzardo, diventato un colosso dell’industria ludica. Un risultato che non arriva dal nulla, ma viene coltivato con un’attenta analisi della figura del giocatore.

L’esempio più lampante arriva dagli sviluppatori di slot machine, gli apparecchi che hanno quasi monopolizzato il mondo del gambling. Gli ultimi dati mostrano che più della metà del volume di gioco italiano deriva dalle slot machine e dalle videolottery, almeno per quanto riguarda il settore terrestre. Parallelamente il settore dell’online è in costante crescita, ed è il comparto che sta destando il maggiore interesse delle aziende. Un interesse che sfocia quasi scientificamente nell’analisi approfondita delle preferenze dell’utente, per poi proporle nel maggior numero di slot machine possibile. Tale strategia ha portato numerosi siti al lancio di numerose slot machine gratis online, la cui funziona è quella di raccogliere dati utili per lo sviluppo delle versioni a pagamento. 

Per incrementare l’engagment questi giochi sfruttano differenti elementi, in particolari ambientazioni storiche come l’antico Egitto, che hanno contribuito al successo di titoli come Book Of Ra e Throne of Egypt. Negli ultimi anni sta inoltre dilagando la moda delle slot machine ispirate a un fumetto o a un film cult: la correlazione tra passione per un determinato motivo e per l’azzardo è spesso decisiva.
L’aumento delle opzioni di gioco a favore del giocatore si collega al concetto di volatilità, molto simile a quello che si verifica in Borsa. È evidente che avere una scelta più ampia diminuisce considerevolmente il rischio di trovare noiosa l’attività. Per questo il giocatore viene indirizzato verso stimoli sempre nuovi e migliori, così che la sua esperienza possa continuare per un tempo superiore. È stato verificato che il giocatore tende a cercare nuove emozioni, e il brivido della puntata può essere provato soltanto aumentando la posta in palio. Basta riuscire ad attirare il cliente a una prima scommessa per assicurarsi la sua presenza per un periodo piuttosto lungo.

La situazione in Puglia non è poi così differente dal resto del Paese. Dal 2013 al 2016, ultimo anno di cui sono stati diramati i dati ufficiali, si è registrato un incremento considerevole delle puntate. Per la prima volta nella storia della regione nel 2016 è stato sfondato il muro del miliardo di euro nella spesa totale, un traguardo simbolico a cui di certo si cercherà di porre rimedio. Qualche passo in avanti è già stato fatto, con l’istituzione del distanziometro, secondo cui non possono essere raccolte scommesse entro 500 metri dai luoghi sensibili. Il provvedimento è stato confermato dal Tar, e potrebbe aiutare a frenare l’emorragia della ludopatia in Puglia. Sempre che non sia troppo tardi, con la diffusione dell’online.

World Casinò Directory, ecco dove poter trovare una vasta scelta di casinò online di livello mondiale

Il gioco d'azzardo in Italia, un paese dell'Europa occidentale dove questo è considerato legale, ha ormai preso piede, crescendo in maniera veloce ed esponenziale, e diventando di fatto popolarissimo. Fino a qualche anno fa, le videolottery non avevano una diffusione capillare in Italia; è con l’avvento di quelle che sono le nuove tecnologie, che l’espansione di questo nuovo tipo di intrattenimento virtuale è cresciuta in modo così costante. Oramai, ci sono tantissimi siti di casinò online, che rapidamente hanno invaso il web, portando a un concreto afflusso del gioco virtuale. Un andamento generale che non stupisce di certo, vista la notevole qualità dei giochi che vengono proposti, e la semplicità di fruizione degli stessi. I tipi di gioco disponibili sono principalmente il casinò e le sale scommesse sportive.

La più grande ed importante città di gioco online in Italia si trova al nord. Parliamo della città di Milano, con i suoi 10 impianti di gioco e 328 macchine da gioco, tra slot e video poker. Invece, il più grande casinò presente nella nostra nazione, è il Casinò Municipale di Campione d'Italia, che ha ben 56 giochi da tavolo e 778 tra macchine da gioco e video poker.

Tornando invece al mondo del gioco virtuale, accedendo alle piattaforme di casinò online,si possono ottenere molti vantaggi, che invece non si potrebbero avere nelle sale da giochi presenti in ogni città.

Uno dei più importanti siti di casinò online è World Casino Directory, una piattaforma in cui è possibile trovare in modo semplice ed immediato, tutte quelle informazioni che sul web sono davvero difficili da recuperare, perchè spesso sono inserite in maniera confusa e poco chiara. Con World Casino Directory, si può avere accesso a tutti gli strumenti necessari per godere fino in fondo di un mondo fantastico come quello del gioco online, con delle informazioni valutate direttamente dagli utenti. Nel sito è presente una vasta scelta di casinò online di livello mondiale, affidabili e di qualità, con degli speciali bonus. Alcuni dei marchi di casinò online preferiti della piattaforma World Casino Directory, sono Slots Plus Casino di RTG e Jackpot Capital Casino.

Parlando nello specifico di che cosa sono i bonus, nel caso dei casinò online, possiamo considerarli, dei veri e propri regali accreditati sul conto gioco dell’utente, che il giocatore può utilizzare, per esempio, perché appena iscritto al sito. Questi regali, sono utilizzabili per permettere all’utente di scoprire inizialmente quelle che sono le principali funzioni dei giochi. Potrai così sperimentare in qualsiasi momento i giochi che maggiormente preferisci, come ad esempio blackjack, poker, slot, video poker, roulette, bingo, per divertirti quando vorrai.

I giochi a premi europei vivacizzano i weekend invernali

Nella nostra regione e, più in generale, in tutte le regioni del sud Italia esiste una lunga tradizione legata al gioco che si ravviva soprattutto in prossimità delle vacanze natalizie, quando si avvicinano le tombolate in famiglia e l'estrazione dei premi della lotteria nazionale. L'ultima estrazione della lotteria, avvenuta lo scorso 6 gennaio, ha riscontrato un forte boom nella vendita dei biglietti soprattutto al sud dove, tuttavia, sono stati distribuiti soltanto premi di consolazione da 20 e da 50 mila euro. L'esito deludente dell'estrazione dei biglietti non ha smorzato la voglia di giocare di quei pugliesi che ogni weekend affollano le ricevitorie cercando di indovinare quali saranno i numeri vincenti della lotteria europea più ricca e conosciuta chiamata Eurojackpot. Le schedine della lotteria europea si giocano in modo facile e intuitivo presso qualsiasi ricevitoria autorizzata oppure via web dal sito ufficiale dedicato esclusivamente ad Eurojackpot. Se decidi di giocare online accedi al sito e controlla se hai vinto i ricchi premi messi in palio ogni venerdì.

A tutti coloro che decideranno di giocare la schedina per via telematica verranno riservati dei vantaggi particolari come la possibilità di scegliere i numeri fino a poco tempo prima dell'estrazione. Il jackpot messo in palio ogni venerdì è uno dei più alti d'Europa, infatti si parte da una soglia minima di 10 milioni di euro fino ad arrivare ad una soglia massima di 90 milioni di euro. Eurojackpot è una lotteria particolarmente adatta a chi ama competere con giocatori appartenenti ai 18 stati europei abilitati a partecipare all'estrazione. Oltre all'Italia partecipano ad Eurojackpot anche: Germania, Spagna, Finlandia, Danimarca, Svezia, Croazia, Olanda, Slovenia, Estonia, Norvegia, Islanda, Lettonia, Lituania, Ungheria, Repubblica Ceca, Slovacchia e Polonia. Le estrazioni dei numeri sono fatte ogni venerdì sera ad Helsinky e i risultati vengono trasmessi in differita da una nota emittente finlandese. Per il momento negli altri Paesi non esistono dirette delle estrazioni, di conseguenza i risultati che vengono controllati tramite il web. 

Il super premio di Eurojackpot è formato dal 50% del denaro proveniente dalle schedine giocate nei paesi europei partecipanti, maggiori saranno le giocate maggiore sarà il premio in palio. Le categorie di vincita di Eurojackpot sono 12 ma la combinazione che bisogna centrare per portare a casa il jackpot milionario è 5+2, in cui i primi 5 numeri vengono estratti da un insieme di 50 numeri (euronumeri) mentre gli altri 2 numeri (bonus) sono sorteggiati da un insieme più ristretto formato da 10 numeri. L'importo minimo da investire per giocare la combinazione 5+2 è di appena 2 euro, che equivalgono più o meno al costo di un paio di caffè consumati al bar. Dal 2012, anno di esordio di Eurojackpot, fino ai giorni nostri è la Germania a detenere il record dei maggiori jackpot assegnati seguita a ruota soltanto dalla Repubblica Ceca. In Italia il jackpot pari a 15 milioni e mezzo di euro è stato assegnato una sola volta, precisamente l'8 marzo del 2013. Secondo le leggi dei grandi numeri è molto probabile che nel 2018 il jackpot milionario venga assegnato alla nostra penisola.

La Puglia e il contrasto al gioco d'azzardo e alle slot dei bar

Il 2017 è stato un anno molto interessante dal punto di vista della lotta alle ludopatie e della presa di co-scienza da parte del legislatore della urgenza di mettere ordine nella materia delle sale gioco terrestri e in particolare all slot bei bar. La Puglia, in questo quadro generale di attenzione e allarme per il fenomeno, è stata a sua volta spesso al centro dell’attenzione, da un lato per la risolutezza con cui il suo governatore Mi-chele Emiliano ha deciso di affrontare l’argomento, dall’altro perché proprio pugliese è il cosiddetto “Re delle Slot”, arrestato la scorsa estate.

Contro le slot dei bar scende in campo il governatore

La Puglia, come del resto tutte le regioni italiane e soprattutto quelle del centro Sud, dove disoccupazione e sottoccupazione accentuano il fenomeno, ha da tempo dovuto arrendersi all’evidenza che qualcosa nel tes-suto sociale è cambiato: sale gioco, tabaccherie e slot dei bar come videolottery e slot machine sono spun-tate come funghi ovunque, nelle periferie così come nelle zone centrali di paesi e medie cittadine. Come nel resto della penisola anche qui, inizialmente, a combattere la crescente offerta di gioco d’azzardo sul territo-rio, sono scesi in campo i sindaci. Il provvedimento che più di altri si è rivelato, se non efficace, almeno permesso dalla legislazione italiana sulla libera concorrenza e deregulation, è stato quello di fissare distanze minime tra i luoghi socialmente sensibili: scuole, chiese, ospedali e le sale gioco o esercizi con slot machine. La Puglia però ha fatto molto di più: di fronte a provvedimenti di questo tipo, presi nel territorio a macchia di leopardo dai singoli primi cittadini, è sceso in campo direttamente il peso massimo del governatore Michele Emiliano, che ha appunto adottato la medesima, misura però a livello regionale. Qualche mese fa la Corte Costituzionale, chiamata in causa dal Tar della Puglia, a sua volta interpellato da alcuni gestori del settore slot machine dei bar come la Gilupi srl, ha finalmente emesso il suo parere definitivo e vincolante che, per inciso, si aspettava da 2 anni: la Regione non ha commesso illecito, anzi: ha adempiuto al suo compito di tutore della salute pubblica. Una bella vittoria per tutta la regione Puglia e un importante esempio per il resto d’Italia su come muoversi, a livelli più alti rispetto ai singoli sindaci, per mettere un freno alla proliferazione delle sale gioco sul territorio.

Il re delle slot machine dei bar e delle sale giochi

Sempre nel corso dell’anno 2017 la Puglia si è ritrovata all’onore delle cronache nazionali per una fosca vi-cenda sempre legata al mondo del gioco d’azzardo, delle slot machine, e degli interessi milionari costruiti illecitamente sulle spalle della parte più debole della società. A Gravina di Puglia, infatti, è stato arrestato il cosiddetto “re delle slot machine”. Sembra che nel corso degli anni, dal 1970 agli anni novanta, Giuseppe Cassone, avesse costruito un vero e proprio impero sulle slot machine: gli sono stati confiscati infatti su tutto il territorio Pugliese, in particolare a Bar, Taranto, ma anche a Matera e a Messina, ben 50 milioni di euro in conto correnti, negozi, macchine, bad and breakfast, call center, pub, ville e appartamenti. Nulla di tutto ciò, però, tornerà nelle tasche dei poveri pugliesi malati di ludopatia.

Fonte: https://www.slotmachineaamsonline.com/

Il nuovo mondo dei giochi? Ecco tutte le novità

Hai deciso da poco di approcciarti al nuovo e fantastico mondo dei giochi online, e cerchi un gioco facile da sperimentare, e che allo stesso momento possa darti moltissime opportunità di vincita? Potresti ad esempio scegliere le slot, che attualmente sono diventate il gioco più popolare in circolazione, ideale perché rappresentano le caratteristiche di cui prima si è parlato. Ci sono in rete davvero svariati siti per provare le coloratissime slot, che oltre ad essere di diverso tipo, sono anche in grado di soddisfare interesse e curiosità dei giocatori, garantendo ricchi premi.

Non c’è necessariamente bisogno di essere degli esperti di quello che è il mondo del gioco d'azzardo per poter giocare con le fantastiche slot machines online. Inoltre, non serve, almeno per l’inizio, partire investendo grossissime cifre in questi divertentissimi giochi online.

Per utilizzare le slot, non c’è bisogno di tirare una leva, come accadrebbe nelle classiche slot; utilizzando la piattaforma virtuale online, basterà fare clic su un pulsante che comparirà sullo schermo davanti a te, e potrai tuffarti immediatamente in un meraviglioso mondo nuovo che ti coinvolgerà fin da primo momento. Quella che sarà la tua vincita, alla fine verrà determinato da quelle che saranno le linee di vincita, e ora, in tutti i giochi video più popolari, dalla funzionalità Ways to Win. Questo è il classico gioco dove a contare molto è senza ogni sorta di dubbio il fattore che è legato alla fortuna, ma anche la bravura è attore principale dell’intero gioco.

Se hai come unico obiettivo, quello di giocare per vincere una cifra consistente e poi fermarti, puoi decidere, una volta vinto, di andare in cassa e prendere il tuo denaro, senza dover obbligatoriamente reinvestire la cifra che riuscirai ad ottenere.

Se invece si sta solo giocando per rilassarsi, utilizzando un momento libero per fare una partita alle slot, senza badare a quanto si vuol vincere, si può giocare più lentamente, abbassando il tenore delle scommesse e godere di molte più ore di intrattenimento.

Alcuni giochi, all'interno della piattaforma di video slot, hanno un numero di giochi bonus inclusi al loro interno. Quando riuscirai a sbloccare questi giochi bonus, ti verranno date informazioni su come partecipare ai round bonus. Utilizzando queste informazioni, potrai migliorare le tue possibilità di vincere il bonus.

Questi, sono solo alcuni dei giochi che i fan dei giochi online amano utilizzare quotidianamente: Avalon II, Thunderstruck II, Ladies Nite, Tomb Raider ™, Terminator II, Jurassic Park ™ e un sacco di slot per giocare, divise in diverse categorie, quali Video slot, Slot Arcade e Slot slot.

Sul sito è possibile inoltre entrare a far parte di una grandissima comunità virtuale. Su svariati siti di giochi vi sono slot di ogni tipo, ed eventualmente in caso di vittoria dei premi che daranno la possibilità ad ogni giocatore di divertirsi.

Giochi legali in Puglia: l’azzardo cresce e la spesa dei giocatori raggiunge l’1,55% del Pil regionale

LECCE - I dati resi disponibili da oggi sul sito dell’Agenzia delle Entrate (www.agenziadoganemonopoli.gov.it/portale/monopoli) in merito al gioco legale in Italia a livello nazionale e regionale sono impietosi e fotografano un fenomeno che purtroppo risulta essere in crescita esponenziale.

Basta prendere i risultati “economico - finanziari” della Puglia che dimostrano il passaggio in soli tre anni della spesa per giochi in rapporto al PIL regionale che sale dal 1,32 % del 2013 al 1,55 % del 2016, ben oltre il valore nazionale dell’1,10 % del PIL Nazionale, che in valori assoluti significa che la raccolta per la sola regione sale da 3.882 milioni di euro a 4.398 milioni di euro, a fronte di vincite pari a 2.957 milioni di euro a 3.308 milioni di euro.

In poche parole, nelle casse dello Stato e dei gestori rimane oltre 1 miliardo di euro che viene letteralmente sottratto dalle tasche dei pugliesi che sperano di far fortuna correndo appresso scommesse, gratta e vinci, bingo, lotterie, lotto, e macchinette mangia soldi. Per Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, lo Stato e i gestori non possono sfruttare le speranze di far fortuna di un’intera popolazione disperata e che sempre più spesso finisce nel vortice della ludopatia.

È, quindi, assolutamente necessario mettere un freno ed intervenire normativamente per fermare la corsa all’azzardo di un paese che non riesce ad uscire dalla crisi e che pensa di poter rimpolpare il proprio bilancio anche attraverso questo tipo di strumenti.

Latest Casino Bonuses: i migliori bonus dei casinò online

Il mondo on-line dei casinò in Italia sta sempre più prendendo il sopravvento. Per molti si tratta di un vero e proprio sport virtuale, fanno ormai parte di un fenomeno culturale in continua crescita che ogni mese riserva novità interessanti, sia per gli appassionati che per i curiosi. Di pari passo con la diffusione del mondo virtuale, il gioco online, ha cominciato a spopolare in un modo sempre più ampio. Questo ha portato ad un cambiamento totale delle abitudini dei giocatori, prima attratti per lo più da giochi quali il totocalcio, il lotto e il superenalotto. Ora invece hanno preso piede poker, blackjack, roulette, bingo e slot machine, tutto online, e con continue novità, vantaggi e innovazioni, che rendono sempre più attraente il gioco virtuale.

Chiaramente, si deve poter sfruttare al meglio questo fenomeno in costante crescita, e utilizzare al meglio quelle che sono tutte le varie promozioni che vengono offerte dai casino online. Per far questo, è sempre meglio visitare dei siti sicuri, e continuamente aggiornati, che permettano al giocatore di poter intanto studiare le più importanti strategie di gioco per ottimizzare il proprio bank roll. Poi, che siano in grado di tenersi in costante aggiornamento su tutti i migliori bonus che vengono offerti dai casinò online. Un servizio fondamentale, che permette all’utente, di potersi approcciare in maniera più morbida con il mondo del casinò online.

Quando si sente parlare del termine bonus, nel caso dei casinò online, si tratta di veri e propri omaggi, che saranno concessi al giocatore o sotto forma di denaro, accreditato sul suo conto di gioco, o perché si è al primo accesso alla piattaforma, o perché il volume di gioco è ormai diventato abbastanza consistente, o perché vi è il rimborso di una perdita. Ovviamente, questi regali, potranno essere sfruttati solo ed esclusivamente per giocare sulla piattaforma.

Parlando di bonus e casinò online, non ci si può esimere dal citare Latest Casino Bonuses. Solo qui potrai ottenere i migliori bonus dei casinò online e senza alcun bonus di deposito. Potrai finalmente avere una grandissima capacità di scelta, tra le centinaia di casinò online di livello mondiale, e le migliaia di bonus casinò disponibili sul web. Ti garantiamo che solo con noi potrai finalmente trovare quelli che sono i migliori omaggi da poter sfruttare per diventare in pochissimo tempo un giocatore professionista, arrivando presto a sfidare i più grandi campioni in tutto il mondo, ad esempio in un gioco quale il poker. Potrai cimentarti in qualsiasi momento con i giochi che più preferisci. Parliamo di blackjack, poker, slot, craps, baccarat, video poker, roulette, sicbo, bingo. Potrai scegliere immediatamente il tuo tipo di bonus per divertirti per tutto il tempo che vorrai.

Vallardi pubblica la prima guida per Pokèmon GO


MILANO - Antonio Vallardi Editore (Gruppo editoriale Mauri Spagnol) è lieta di comunicare che pubblicherà in Italia a settembre la prima guida non ufficiale a Pokémon GO, un manuale completo con tutti (ma proprio tutti) i segreti, i trucchi e i suggerimenti della app di cui tutti parlano e che ha conquistato appassionati di ogni età diventando rapidamente un fenomeno pop e trasversale. Essenziale per chi vuole iniziare e indispensabile per chi vuole diventare un campione.

Desiderate sapere come trovare e catturare anche i Pokémon più rari?
Volete raggiungere i livelli più alti nel minor tempo possibile?
Cercate consigli su dove esplorare i Pokéstop in giro per il mondo e conquistare le migliori Palestre?
Non sapete come guadagnare un sacco di Pokémonete senza spendere un Euro?
Vi chiedete come allenare i Pokémon giusti e vincere tutti gli scontri?
Avete voglia di andare a caccia di Pokémon senza scaricare il cellulare?

In questo libro troverete tutte le risposte alle vostre domande e tante curiosità divertenti sul mondo dei Pokémon e su Pokémon GO.

Monopoly cambia look: città italiane al posto delle storiche caselle. Vota anche tu


Monopoly, il celebre gioco da tavola diffuso in tutto il mondo, cambia look e lo fa interpellando i propri giocatori. Le vie che da oltre 80 anni compaiono nelle caselle del percorso saranno sostituite dai nomi di 20 capoluoghi di regione. La scelta? È nelle mani dei giocatori. Fino al 17 giugno, infatti, si potrà votare su monopolyitalia.it, per indicare la propria città preferita. Le votazioni sono aperte da pochi giorni e, al momento, in testa alla classifica troviamo Trento e Bari, che si aggiudicherebbero i noti Parco della Vittoria e Viale dei Giardini.

La sfida, però, noi coinvolge solo i capoluoghi. A gareggiare ci sono pure i Comuni. I due più votati, infatti, conquisteranno le caselle di Vicolo Corto e Vicolo Lungo e per ora primo Comune più votato è Monopoli.


Superenalotto: ecco i numeri vincenti

Sono stati estratti i numeri vincenti del concorso numero 154 del Superenalotto di giovedì 24 dicembre 2015. Ecco la combinazione: 6 - 8 - 24 - 28 - 36 - 63. Il numero Jolly è il 79, il numero SuperStar il 73. Nessuno scommettitore ha centrato il sei, mentre uno ha azzeccato il 5+1 e vince 293.116,33 euro, e i dieci 5 portano a casa 21.983,73 euro a testa. Per il prossimo concorso il jackpot è di 33 milioni e 700mila euro.

Codere: Bisogna organizzarzi per affrontare il 2016

Il 2016 sarà un altro anno particolarmente duro per il mondo del gioco d'azzardo lecito e per quello dei casino online migliori autorizzati aams e la nuova Legge di Stabilità non gli renderà la vita facile senz'altro: gli operatori -anzi tutta la filiera- si dovranno organizzare per l'anno nuovo preparandosi agli adempimenti, dopo aver “tenuto conto” dei dictat appunto della Stabilità 2016.

Il Gruppo Codere Network “si vuole portare avanti” in questo lavoro e vuole fare il punto sulla situazione in modo da riuscire “a sopravvivere” per i mesi a venire e trasportare tutta la sua rete in “acque tranquille”: impresa che già si rappresenta impegnativa sopratutto per il settore degli apparecchi da intrattenimento come slot machine e Vlt.

Anche se Codere è una rete importante, rappresentativa e di certa professionalità, dovrà ugualmente farsi largo ed impegnarsi molto, e profondamente, per restare a galla viste le premesse non certamente rosee che lascia intendere la Stabilità 2016. Bisogna rimboccarsi le maniche ed affrontare gli adempimenti che spetteranno agli imprenditori del gioco lecito che, nonostante abbiano scelto di stare “dalla parte legale del gioco”, vedono le proprie attività ed il loro futuro “sciogliersi come neve al sole” anno dopo anno.

La cosa importante è riuscire a ben definire le posizioni del concessionario e del gestore dato che insieme si troveranno a sfidare il nuovo anno in un clima “tempestoso” dove il problema fondamentale del territorio non è stato certo risolto e dove la tensione con l'opinione pubblica giorno dopo giorno diventa sempre più “pesante”: erano due temi che la Stabilità 2016 avrebbe dovuto risolvere...

Arrivano delle novità sulle ticket redemption

Ci sarebbero davvero tantissime novità nel settore degli apparecchi da puro intrattenimento: finalmente l'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, dopo anni di attesa in materia di comma 7, sta mettendo in circolazione un decreto di regole tecniche che ha come obbiettivo quello di “ridistribuire” i giochi sul territorio.

Questo riguarderà non solo sale giochi, casino online legali aams, bowling e Family Entertainment Center, dove generalmente vengono installati questo tipo di apparecchi, riguarderà l'obbligo di installare apparecchi senza vincita in danaro anche per agenzie di scommesse, sale bingo e sale giochi in possesso della licenza ex art.86 del Tulp.

L'intenzione è proprio quella di inserire i comma 7 almeno in misura pari alla metà dei comma 6 presenti negli “esercizi ludici”: insomma una sorta di “quasi par condicio” per proporre una diversificazione dell'offerta di gioco che sarebbe nell'intenzione dell'Agenzia dei Monopoli di far proseguire per Bruxelles. È quasi tutto pronto. Dopo il caso mediatico esploso sui “ticket redemption”,

Il superenalotto compie 18 anni e diventa maggiorenne

Giorno ed anno di nascita del SuperEnalotto: 3 dicembre 1997, il gioco che ha cambiato la vita a milioni di persone e che ha una storia piena di vincite, sogni realizzati ed essendo diventato maggiorenne ha “diritto” di essere raccontato con qualche dato che lo ha reso uno dei giochi più amati. Nei diciotto anni della sua vita come raccontanto dalla guida italiana più autorevole sui casino online, il SuperEnalotto ha “dispensato” ben oltre 4,3 miliardi di euro in vincite suddivise in “6” ed in “5+1”, vi sono state 2000 estrazioni che hanno portato 115 vincite milionarie del Grande Jackpot con i 6 punti, e 637 vincite con i “5+1”.

Ma non sono solo numeri questi, rappresentano anche sogni realizzati, gioie immense, desiderio di cambiare vita o di avere una vita più serena. Ma chi avrà vinto con il SuperEnalotto? Dati noti non ci sono, ma senza dubbio l'Ufficio Premi di Sisal avrà intervistato i vincitori al momento del ritiro del premio e, quindi, si è potuto tracciare un “identikit” se non proprio personale, almeno dei desideri: chi ha vinto un premio “importante” non sembra voler desiderare tanto, non vuole fare voli pindalici ed acquistare qualche isola o qualche castello! Vuole semplicemente una vita serena, magari investire per una nuova attività lavorativa, una casa, aiutare i figli, e desiderio prettamente maschile, acquistare “l'auto dei sogni”, oppure un orologio di pregio.

Insomma “i vincitori” desiderano normalità, almeno queste sono le dichiarazioni che si sono potute raccogliere. Per qualsiasi desiderio raggiunto inevitabilmente, bisogna ringraziare il SuperEnalotto: buon compleanno, quindi, e grazie di esistere... almeno per qualcuno!

Il casinò di San Remo diventa sociale per Natale

Chi dice che il gioco e le informazioni sui casino online non fanno del bene è in cattiva fede: questo mondo, da tempo, cerca di “entrare nel sociale” abbinando la propria attività ad eventi di beneficenza, mostre, presentazione di libri. Un modo come un altro per cercare di “entrare nel cuore” del cittadino “normale” e di far capire che il gioco d'azzardo non è propriamente una “pecora nera”, ma che qualcosa di buono, di intelligente, di utile può tranquillamente fare, come qualsiasi altro settore.

E quale altra occasione migliore si può presentare se non quella di aiutare un Comune in difficoltà e rendere le giornate che circondano il Natale, con tutte le sue magie, sempre coinvolgenti, dolci ed affascinanti?

Il Comune in difficoltà è quello di Sanremo e l'interprete del gioco che può “salvare la situazione” è il Casinò di Sanremo. Il Comune ha reso noto ai suoi cittadini di non essere in grado di predisporre le decorazioni luminose per la città nel periodo dicembre 2015-marzo 2016 e tanti sanno quanto sono affascinanti queste luci e quanta gioia possono trasmettere sopratutto in un periodo “relativamente nero” come questo!

Quindi il Casinò si è proposto, a sua cura e spese e senza alcun onere per il Comune, di provvedere all'installazione di illuminazioni decorative di strade, vie e piazze cittadine in occasione del Natale 2015, del Festival della canzone italiana 2016 e della manifestazione “Sanremo in Fiore”. Questa iniziativa vuole offrire la massima valorizzazione della città e si accompagna alla solita e consueta decorazione luminosa della Casa da Gioco.

Enada: si attendono positività per il settore del gioco

La prossima primavera, dal 16 al 18 marzo 2016 Rimini ospiterà la 28esima Mostra Internazionale degli Apparecchi da Intrattenimento e da Gioco che da sempre attira gli sguardi da parte delle aziende impegnate nel settore del gioco e dei casino online migliori in tutto il Mondo ed alla quale gli addetti ai lavori guardano con estremo interesse ed attenzione.

L'evento “funge” da termometro per gli interessi del mondo del gioco lecito, propone novità ed innovazioni tecnologiche, fa scambiare esperienze professionali e commerciali tra i partecipanti, e “lancia” qualche iniziativa strategica nell'interesse dell'intero cosmo del gioco d'azzardo. È già partita la campagna di sponsorizzazione e ci si attende la collaborazione delle principali associazioni del settore. Tutti sperano che nei prossimi mesi possano giungere notizie positive per tutta la filiera del gioco come quella del Tar del Lazio -ed anche meglio- che ha rinviato il giudizio di legittimità costituzionale della Legge di Stabilità alla Consulta.

Questo per arrivare all'Enada Primavera con qualche argomentazione positiva in più dato che la manifestazione convoglierà la presenza dei concessionari di gioco, degli interessati al comparto amusement, di aziende di produzione e distribuzione degli apparecchi, di produttori di accessori, new slot e gioco online: insomma, tutto il panorama del gioco sia terrestre che online verrà rappresentato e si scambierà le proprie idee e le iniziative che intenderà intraprendere a salvaguardia di questo mondo che rischia di “andare in pezzi”. Enada sarà, quindi, un punto di forza per far sentire la voce di tutti coloro che vi investono e sopratutto che credono ancora di investirvi.

Visita al Museo Picasso di Barcellona

Il Museo Picasso di Barcellona è un luogo chiave per comprendere uno dei pittori più influenti del Novecento, ilsuo universo artistico e le dinamiche della metamorfosi del suo processo creativo. La collezione permanente custodita all’interno del museo – che costituisce la maggiore raccolta di opere di Picassoal mondo – si concentra in particolare sulla prima fase di produzione del celeberrimo artista spagnolo, offrendo un quadro completo dell’evoluzione delle sue tecniche stilistiche, in rapporto alle influenze derivanti dagli altri movimenti artistici. La raccolta di opere include anche la preziosa serie de Las Meninas (1957), che da sola comprende 39 opere.

Di grande rilevanza sono anche le mostre allestite periodicamente nel Museo. Queste vengono accuratamente selezionate con l’obiettivo di allargare la conoscenza sull’opera di Picasso, mettendola in relazione con quella di altri grandi artisti nazionali e internazionali. In questo periodo, ad esempio, è possibile visitare l’esposizione Picasso/Dalì. Dalì/Picasso, che sarà attiva sino al 28 giugno 2015. Si tratta di una splendida retrospettiva sui due celeberrimi artisti spagnoli, il cui lavoro viene continuamente intrecciato lungo un percorso espositivo che ne analizza analogie e differenze, alla luce del contesto sociale in cui le opere furono realizzate. La mostra si compone di circa 70 tra dipinti, disegni, sculture e incisioni di Salvador Dalì e Pablo Picasso, che sono stati concessi da 25 grandi istituti museali e da collezioni private di tutto il mondo.

Organizzare la visita - Il Museo Picasso è visitabile dal martedì alla domenica dalle 9:00 alle 19:00, ad eccezione del giovedì,quando l’orario di chiusura è posticipatoalle 21:30. Le guide turistiche spesso dimenticano di informare che è meglio recarsi all’ingresso del museo con largo anticipo rispetto all’orario di chiusura, in quanto le code che vi si formano dinanzi sono sempre molto lunghe e si rischia di non riuscire a entrare. A tal proposito, si ricorda che è possibile acquistare i biglietti on line, in modo da evitare inconvenienti. Per quanto riguarda la location, il museo si trova al 15/19 di calle Montcada, nel cuore del Barrio Gotico, ovvero uno dei quartieri più affascinanti della città, ubicato a sua volta nel cuore del centro storico. Chi avesse intenzione di soggiornare in questa zona può visionare la lista degli alloggi disponibili, andando nella sezione “Barrio Gotico” della pagina hotel a Barcellona di Expedia, uno dei portali più forniti per la pianificazione dei viaggi on line.

Quale sarà l’effetto delle stampanti 3D sull’economia mondiale?

Con l’avvento della tecnologia di stampa in 3 dimensioni negli anni ’80 si sono create delle premesse, non da tutti condivise, che hanno portato negli ultimi anni a un incremento notevole delle prestazioni e ad un crollo fisiologico dei prezzi. Infatti quando sono state inventate queste particolari stampanti il loro prezzo era insostenibile o comunque non conveniente, persino per una grande azienda. Con il passare del tempo le imprese le utilizzarono sempre di più per creare modelli in scala degli oggetti da produrre in serie. Adesso non soltanto il loro utilizzo è alla portata delle piccole aziende, ma persino delle famiglie.

Ma torniamo alle prestazioni. Che cosa può fare questo particolare tipo di stampante e che materiali utilizza? Com’è noto questa stampante crea un modello tridimensionale di un oggetto, tramite un disegno realizzato in tre dimensioni. Si tratta di una tecnologia di tipo additivo: crea una serie di layer sovrapposti che contribuiscono a realizzare il risultato finale. A seconda della precisione dello strumento, si possono realizzare modelli molto simili al progetto originale, o all’occorrenza effettuare piccole correzioni tramite cartavetrata. Diversi sono i procedimenti che si possono utilizzare per le creazioni. Si va dalla sinterizzazione laser (SLS) con il riscaldamento di polveri metalliche o sostanze termoplastiche, alla deposizione fusa (FDM) e alla produzione per laminatura degli oggetti (LOM). In quanto ai materiali che formeranno l’oggetto hanno caratteristiche di resistenza e qualità differenti, ma inquinano anche in maniera differente. Ad esempio il PLA, l’acido polilattico derivato dal mais, è una sostanza assolutamente biodegradabile. Di contro le polveri sopra citate o l’Acrilonitrile-Butadiene-Stirene, polimero termoplastico derivato dal petrolio, sono altamente inquinanti. Non bisogna dimenticare inoltre che moderni e più complessi macchinari, che ogni giorno diventano però più accessibili, possono utilizzare anche metallo, legno e tessuti.

Inizialmente le stampanti 3D venivano utilizzate per creare modelli o plastici di prodotti/costruzioni da realizzare, ma adesso sono diventate uno strumento essenziale per progetti in campi differenti, come la difesa e quello medico. È opinione degli esperti, infatti, che questa tecnologia potrà essere utilizzata per la creazione di organi umani. E se quest’ultima innovazione è ancora in fase di progetto, è probabile che negli anni a venire si potranno realizzare con questa tecnica frammenti di pelle artificiale, per i test cosmetici. Ma i possibili utilizzi non finiscono qui. Infatti l’espansione di prodotti derivati dalla stampa tridimensionale sta prendendo piede e alcuni distributori commerciali appartenenti a settori diversi hanno cominciato ad includerli nei loro cataloghi. La multinazionale americana Staples ad esempio mette a disposizione stampanti 3D e le relative “cartucce” alla portata di tutte le tasche, la catena spagnola Imaginarium, invece, basa la propria attività sulla vendita di oggetti esclusivamente prodotti attraverso questo metodo innovativo attraverso la realizzazione di giocattoli personalizzati.

Diverse sono le opinioni relative allo sviluppo di questa nuova tecnologia. C’è chi pensa che le “silent factory” o fabbriche silenziose che permetteranno la realizzazione di componenti complessi, senza pause di giorno o di notte, siano una minaccia per il lavoro umano. Ma non è una domanda simile a quella che ci si era posti al tempo della rivoluzione industriale? In realtà come abbiamo visto molti sono gli utilizzi attuali e quelli allo studio per le stampanti 3D.Sembra proprio che stiano dando un reale impulso all’economia mondiale, soprattutto visto il loro costo che si abbassa di giorno in giorno.

Le energie rinnovabili continuano a crescere. Puglia regione virtuosa

Produrre energia pulita - Negli ultimi anni i dati sulla diffusione degli impianti ad energia rinnovabile hanno segnato un netto rialzo in Italia. E' segno di una presa di coscienza che si sta facendo strada per la tutela dell'ambiente soprattutto con la diffusione del fotovoltaico che per famiglie e imprese significa anche risparmio. Gli italiani sono sempre più attenti ed informati anche grazie agli strumenti online come Facile.it che permettono di calcolare e di fare preventivi circa le spese per la riconversione del proprio impianto.

L'Italia risulta quindi sulla buona strada, dopo un periodo di stallo negli anni tra il 2011 e il 2013 rispetto ad altre nazioni europee, quali la Germania, la Svezia, la Danimarca, il Regno Unito, che pure hanno investito nella green economy e nelle innovazioni dell'apparato tecnico produttivo degli impianti.

L'Europa, prima con il trattato di Kioto e dopo con gli accordi per abbassare entro il 2020 del 60% le emissioni di gas serra, ha portato il nostro paese su un percorso virtuoso.
Solo nel biennio 2013-2014 le obbligazioni verdi emesse sono state pari a 42 miliardi e l'obiettivo, previsto per il 2015, è di arrivate a 100 miliardi.
Tutto questo accade in un congiuntura finanziaria ancora influenzata dalla crisi, dove si sono registrati 6 milioni e mezzo di impiegati in questo campo soltanto in Europa.

Fondi europei per l'energia verde - Nel quadro degli interventi da parte della finanza globale, anche l'Italia beneficia di consistenti fondi europei per il mercato della produzione di energia pulita.
L'Europa infatti prevede di erogare 50 miliardi di euro all'anno tra il 2014 e il 2020 e in più, per l'Italia si può attingere ai Fondi SIE, cioè fondi strutturali e anche d'investimento che sono 5.
C'è per esempio il Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) e il Fondo Sociale europeo (FSE) che prevedono investimenti per circa 22 miliardi di euro, soprattutto per regioni svantaggiate quali la Calabria, la Campania, la Puglia, la Sicilia e la Basilicata. Naturalmente anche le altre regioni sono incluse in questi investimenti tra Abruzzo, Sardegna, Molise con circa 1,3 miliardi e mezzo di euro e infine con circa 7 miliardi di euro per le restanti regioni.
L'Italia insomma mira alla diffusione sia dei certificati verdi che degli investimenti per il risparmio di energia e una limitazione delle emissioni di CO2.

La Puglia e l'energia pulita - La Puglia è la regione italiana che si distingue rispetto alle altre in quanto a crescita rispetto al numero di impianti (fotovoltaici soprattutto, ma anche eolici e a biomasse) e quindi anche per l'immissione di energia pulita nella rete.
I dati forniti dal GSE (Gestore dei Servici energetici) di concerto con la Confartigianato Imprese Puglia, conta negli ultimi anni sul solo territorio pugliese 39.841 impianti, che riescono a produrre più di 5100 mW.
Nel particolare ad oggi sono stati messi in funzione 39.318 impianti fotovoltaici che producono più di 2500 mW, 467 parchi eolici che producono più di 2200 mW, 52 impianti a biomassa con una produzione di energia pulita pari a 293 mW.
Sono presenti anche 4 impianti idraulici (1.6 mW) per una produzione complessiva di energia pulita e rinnovabile pari a 9.258 gW.
La Puglia ha raggiunto un importate primato, non solo nel moderno apparato produttivo di energia rinnovabile, ma anche per i 112 mila gW prodotti nel sono 2013.
Questa favorevole situazione ha portato alla creazione di Consorzi nazionali che favoriscano l'acquisto dell'energia pulita sul libero mercato.

I certificati verdi - In tal senso si inquadra la compravendita dei Certificati Verdi, con i quali si acquista o si vende la produzione di energia pulita da parte dei produttori ma anche da parte di famiglie che vogliono risparmiare fin da subito sulle bollette.
I dati resi noti dalla Federazione Italiana per l’uso Razionale dell’Energia (FIRE) durante l'ultima conferenza svoltasi a Roma, parlano di un risparmio in termini di energia di 2,7 milioni di tonnellate di petrolio, pari a una produzione di 30 tW con 33 milioni di Certificati Verdi emessi nel decennio 2005-2015.

Il progetto Solar Share - Il progetto Solar Share consiste nella condivisione della produzione di energia pulita ed è stato fondato in Puglia, nel Salento. Si tratta del primo impianto di questo genere sul modello di social sharing partito dagli USA.
In questo impianto ci sono cittadini che producono l'energia pulita con l'installazione dei pannelli solari e altri che si associano per acquistarla riducendo la spesa delle bollette.
Il vantaggio di questo energy network non è limitato da confini geografi o dalla distanze e l'energia pulita che viene prodotta in Puglia , presso la Masseria del Sole a Lecce, arriva a 112 famiglie di 13 regioni.
E' un servizio attivabile aderendo alla Cooperativa con risparmi energetici e sostenibilità istantanei.
Si tratta quindi di investire nell'energia rinnovabile a livello domestico con un considerevole risparmio sui costi dei consumi energetici che incidono sul budget familiare.

La stampa digitale per i service e i provider

Ricoh ha lanciato la nuova Ricoh ProTM C7100X, una serie di soluzioni di stampa digitali a colori su foglio singolo. È una serie ideale per le aziende di arti grafiche, per tutti coloro che forniscono servizi di direct mailing e per i service di stampa.

La serie è stata progettata per tutti quelli che hanno necessità di ampliare la propria capacità di produzione, di entrare in nuovi mercati per esplorare le nuove opportunità portate dalla stampa digitale sviluppando offerte e servizi, inconcepibili fino a poco tempo fa.

ProTM C7100X è una serie che permette lo sviluppo di applicazioni e servizi unici per la soddisfazione dei clienti e l’ampliamento delle soluzioni di business. ProTM C7100X è la quinta stazione colore per l’utilizzo del trasparente/bianco, possiede un’ampia gamma di supporti, qualità di stampa e funzionalità e questi sono solo alcuni dei concetti che stanno facendo evolvere il significato di prodotto stampato e che stanno iniziando ad avere segnali positivi dal fronte del mercato. La serie è stata lanciata sul mercato a febbraio 2015.

La serie offre un’elevata produttività con velocità di stampa fino a 90ppm e può lavorare su supporti fino a 360 g/m2. La qualità dell’immagine è elevata ed è ottenuta grazie all’utilizzo della potenziata tecnologia VCSEL (fino a 1.200 x 4.800 dpi) che garantisce ottimi risultati per quanto concerne la definizione e la precisione del registro e la si può utilizzare assieme a un’ampia gamma di supporti, tra cui quelli texture per la produzione di numerose applicazioni quali: packaging, direct mailing, libri, brochure e biglietti da visita.

La serie Pro C7100X è disponibile in due versioni di controller di stampa: EFI E-43A ed EFI E-83A.

Grazie al lancio di questa nuova serie, non viene solo ampliata la gamma di stampanti offerte ma viene ancor di più potenziato il servizio di assistenza tecnica Ricoh.

Bari: partono i tour tra le onde alla scoperta della città

Importanti novità sul fronte del turismo a Bari. E’ infatti di pochi giorni fa la notizia di un nuovo progetto, denominato “Bari per mare”, finalizzato alla creazione di nuove visite guidate che permettono di scoprire la città viaggiando sul mare, a bordo di barche o motonavi.

L’iniziativa, presentata dall’Assessore alla Cultura del comune di Bari Silvio Maselli, non brilla per originalità ma rappresenta sicuramente una possibilità in più, per gli operatori turistici interessati, di incrementare il proprio fatturato.

La speranza naturalmente è che l’investimento di 20mila euro del Comune di Bari sia a buon rendere e che venga ampiamente ripagato dai turisti mediante l’acquisto del biglietto valido per la mini-crociera, della durata di un’ora e venti, che parte da Sant’Antonio e arriva fino a Torre Mare. Il prezzo del biglietto? 2 euro per i baresi e 5 euro per i non residenti, con possibilità di sconti e biglietti omaggio per ragazzi e bambini.

La possibilità di offrire ai turisti questo servizio sarà a pannaggio di un singolo soggetto privato; il 14 aprile era infatti la data limite per presentare le candidature al bando aperto dal Comune, destinato a tutti gli armatori e ai proprietari di barche e motonavi. Il vincitore dovrà garantire che il servizio si attivo dalle 12 alle 17 dei venerdì, sabato e domenica compresi tra il 1 maggio e il 31 ottobre.

Maselli ha così commentato l’iniziativa:”L’obiettivo è recuperare il rapporto di Bari con il mare, rapporto che è stato sempre negato. E’ un'idea che coniuga perfettamente cultura e turismo. Il soggetto vincitore poi potrà stipulare convenzioni con alberghi, crociere (info crociere Bari) e altri operatori turistici per offrire il servizio a prezzi scontati e potrà anche decidere di incrementare il numero di barche o di tour”.