Header Ads

Papa Francesco: "Basta ritardi con i vaccini, e siano dati a tutti"

(credits: Vatican Media)
CDV — "La comunità internazionale si adoperi per colmare i ritardi accumulati nella distribuzione dei vaccini contro il coronavirus e, nel nome di un vero e proprio «internazionalismo dei vaccini", ne garantisca la distribuzione a tutti, soprattutto ai deboli ai fragili e ai poveri. Lo ha chiesto Papa Francesco nel messaggio Urbi et Orbi in occasione della Pasqua. 

"Cristo risorto è speranza per quanti soffrono ancora a causa della pandemia, per i malati e per chi ha perso una persona cara. Il Signore dia loro conforto e sostenga le fatiche di medici e infermieri", sono state le parole del Papa. 

"Tutti, soprattutto le persone più fragili, hanno bisogno di assistenza e hanno diritto di avere accesso alle cure necessarie. Ciò è ancora più evidente in questo tempo in cui tutti siamo chiamati a combattere la pandemia e i vaccini costituiscono uno strumento essenziale per questa lotta".