Header Ads

FlixBus continua ad ampliare la rete in Puglia: le coste e l’entroterra sempre più connessi


MILANO – FlixBus potenzia l’offerta in Puglia per l’estate, in linea con la volontà di rispondere in modo sempre più puntuale alle esigenze di chi parte dalla regione e supportare, al tempo stesso, la ripresa delle attività turistiche sul territorio in totale sicurezza, proponendosi come soluzione di viaggio per i visitatori in arrivo dal centro, dal Nord e dal resto del Sud Italia.

Tale potenziamento interessa sia i principali centri pugliesi, che gioveranno di frequenze ancora più elevate sui collegamenti con le grandi città italiane e di tratte dirette con nuove destinazioni, sia molte località costiere e dell’entroterra, che potranno così beneficiare, per tutto il periodo estivo, di un incremento nei flussi dei visitatori in arrivo dalle altre regioni.

Secondo un’indagine Istat, infatti, questa estate più di 9 Italiani su 10 passeranno le vacanze in Italia, e 6 su 10 si sposteranno fuori regione. In linea con questa tendenza, FlixBus punta ora a rendere ancora più accessibile il territorio pugliese collegando in modo capillare oltre 50 centri della regione, con l’obiettivo di valorizzarne il patrimonio paesaggistico e storico-culturale.

Ecco tutte le novità nel dettaglio, provincia per provincia:

Barese: Bari collegata anche con l’estero. Murge, costa e Valle d’Itria ancora più connesse

Da sempre un hub della rete FlixBus nel Sud Italia, Bari assiste innanzitutto all’incremento della frequenza giornaliera sui collegamenti con molti grandi centri italiani: fra le altre, Roma diventa collegata fino a sette volte al giorno, Milano e Napoli fino a tre. Grazie alle connessioni attive con cinque città in Germania, tra cui Monaco di Baviera e Francoforte, il capoluogo si conferma inoltre meta ideale non solo per chi parte dalle altre regioni italiane, ma anche per i visitatori esteri, che potranno beneficiare di un nodo strategico di interconnessione per esplorare il territorio.

Il potenziamento della rete FlixBus coinvolge tutta la provincia: Molfetta e Bitonto sono collegate con città come Roma, Milano, Torino e Bologna, e sono operativi collegamenti con il nord e il centro Italia anche da Corato, Ruvo di Puglia e Gioia del Colle. Modugno sarà poi connessa da giovedì 1° luglio con sei importanti centri, fra cui Roma, Milano e Napoli, mentre Altamura e Gravina in Puglia si confermano snodi di riferimento sulle direttrici che collegano il Sud Italia con il Lazio grazie alle connessioni operative con Matera, Potenza, Napoli e Roma.

Lungo il litorale adriatico, è su Monopoli, Polignano a Mare e Mola di Bari che si focalizza FlixBus nell’ambito dell’incremento estivo delle tratte attive con la provincia: grazie ai collegamenti con centri come Roma, Milano, Torino e Bologna, la costa potrà giovare tutta estate di nuovi arrivi dai principali bacini del nord e centro Italia. Analogamente, la Valle d’Itria barese e i territori attigui potranno giovare delle rotte già attive tra Alberobello, Putignano, Turi e Casamassima con Roma e Napoli e di quelle che saranno operative da giovedì 1° luglio con Milano, Torino e Bologna.

Foggiano: Foggia nodo strategico sulle rotte del Sud. 10 mete dal Gargano al Tavoliere

Foggia si conferma un importante nodo sulle tratte che collegano la Puglia con altre aree del Sud, grazie ai collegamenti con mete come Policoro, Crotone, Lamezia Terme, Messina e Catania. Come Bari, anche Foggia gode inoltre di collegamenti con cinque città tedesche, tra cui Monaco di Baviera e Francoforte, offrendosi così come punto strategico di arrivo per i visitatori esteri.

Nel Gargano, invece, Cagnano Varano si affiancherà da martedì 29 giugno a Vieste, Peschici, Rodi Garganico e Lesina fra le mete collegate sul litorale. Le cinque località saranno collegate con Milano, Torino, Bologna e Pescara, da cui si potranno raggiungere, più volte al giorno, anche Manfredonia e, nell’entroterra, Cerignola, San Giovanni Rotondo e San Severo.

BAT: Margherita di Savoia entra nella rete FlixBus. Cinque le città connesse in provincia

In linea con l’obiettivo di valorizzare le coste pugliesi, FlixBus estende i collegamenti a Margherita di Savoia, che da giovedì 1° luglio sarà raggiungibile da Milano, Torino e Bologna.

In generale, dall’inizio di luglio il territorio godrà di un incremento rilevante della connettività, con nuove tratte che collegheranno Barletta, Andria, Trani e Bisceglie con molte fra le principali città italiane, come Roma, Milano, Napoli, Torino e Bologna, affiancandosi a quelle attive fra Barletta e Andria e alcune città in Calabria e Sicilia, tra cui Lamezia Terme, Messina e Catania.

Brindisino: FlixBus amplia i collegamenti e debutta a San Vito dei Normanni e Mesagne

Salgono a sette le città collegate da FlixBus nel Brindisino, con l’arrivo, da giovedì 1° luglio, a San Vito dei Normanni e Mesagne, che beneficeranno di collegamenti con Milano, Torino e Bologna.

Brindisi si conferma snodo d’eccezione sulle rotte che collegano la Puglia con città del nord e centro Italia, come Roma, Milano, Torino e Bologna, e del Mezzogiorno, come Napoli e Potenza, mentre sul litorale adriatico il potenziamento della rete coinvolge Ostuni e Fasano, raggiungibili dal centro e dal nord, con partenze da Roma, Milano e Bologna, e dal sud, con partenze da Caserta e Termoli rispettivamente. Da Roma, Milano, Bologna e Napoli si potrà arrivare inoltre a Ceglie Messapica e Francavilla Fontana, con un possibile indotto a livello di turismo per l’entroterra.

Leccese: tre nuove destinazioni in Salento. Otto in tutto le località raggiunte da FlixBus

Nell’ambito del generale potenziamento di rete per l’estate, il Salento rappresenta inevitabilmente un’area strategica per FlixBus, che, dopo l’esordio a Porto Cesareo, collegata con Roma, Milano, Napoli, Bologna e Firenze, debutterà giovedì 1° luglio anche a Ugento e Santa Maria di Leuca, connettendole con varie città del centro-nord come Verona, Bologna e Ancona.

Lecce si conferma inoltre un nodo cruciale sia sulle rotte che collegano il Salento con il centro e il nord Italia, grazie ai collegamenti con Roma, Milano, Torino e Bologna, sia su quelle che connettono il territorio con le altre aree del Sud, ad esempio per mezzo delle tratte con Napoli e Potenza. Il litorale ionico e adriatico potranno inoltre giovare del potenziamento dei collegamenti con Gallipoli, agevolando i flussi dei visitatori in arrivo da Roma, Milano, Napoli, Torino e Bologna, e con Otranto, raggiungibile da Torino, Bologna e Termoli.

Anche l’entroterra diventa più raggiungibile, grazie all’incremento delle tratte con Nardò, collegata con città quali Roma, Napoli e Firenze, e Maglie, connessa, fra le altre, con Roma, Napoli e Torino.

Tarantino: Taranto si conferma porta sulla Puglia. Sei le località collegate sul territorio

Taranto si conferma un’importante porta d’accesso sulla Puglia, sia per chi arriva dal nord e dal centro Italia, con l’incremento della frequenza sulle tratte con città come Roma, Milano, Torino, Bologna, Firenze, Ancona e Pescara, sia per chi raggiunge la Puglia dalle altre regioni del Sud, partendo da centri come Napoli, Matera, Crotone, Lamezia Terme, Messina e Catania. Come Bari e Foggia, inoltre, anche Taranto potrà accogliere flussi di visitatori in arrivo dalla Germania grazie alle tratte operative con Monaco di Baviera, Francoforte e altre tre città tedesche.

Anche Manduria e Avetrana godono di collegamenti con diverse città italiane, quali Roma, Milano, Napoli, Bologna e Firenze, mentre Grottaglie e Massafra sono già connesse anche con Potenza. Infine, Martina Franca si offrirà da giovedì 1° luglio come punto di approdo ideale per i visitatori diretti in Valle d’Itria da Milano, Torino e Bologna, oltre che da Roma e Napoli.

Sicurezza a bordo: tutte le misure messe in atto da FlixBus

Per tutelare la salute dei passeggeri e del personale di bordo, e garantire così a tutti una piacevole esperienza di viaggio, FlixBus ha implementato un esaustivo protocollo di sicurezza: tra le misure implementate, si possono citare la sanificazione degli autobus al termine di ogni corsa, l’obbligo di mascherina per l’intera durata del viaggio e nelle fasi di imbarco e di sbarco e la misurazione della temperatura e il controllo touch-less di biglietti e documenti al momento del check-in.