VINCENZO NICOLA CASULLI
- La pandemia, che ha inesorabilmente sconvolto le nostre vite, ha determinato un cambio prospettico anche relativamente alle abitudini un tempo consolidate. Ed è così che l'intrattenimento si è spostato dal grande schermo cinematografico alle piattaforme di streaming che ormai catalizzano l'attenzione del grande pubblico. A questo proposito il catalogo dei colossi dell'intrattenimento digitale è ormai davvero vasto, tale da coinvolgere il pubblico più ampio. 

Ma veniamo a noi. Amazon Prime, dal 6 Giugno, offre in anteprima assoluta "Maschile Singolare", film diretto da Alessandro Guida e Matteo Pilati, scritto in collaborazione con Giuseppe Paternò Raddusa, ed interpretato da Giancarlo Commare, Gianmarco Saurino, Eduardo Valdarini e Michela Giraud. Un cast giovane, fresco, spigliato, ma molto ben amalgamato. Il film narra le vicende di Antonio, un giovane architetto disoccupato, sposato da 12 anni che, da sempre, ha vissuto una vita simbiotica con chi gli stesse accanto e, quando viene lasciato da suo marito Lorenzo si ritrova improvvisamente solo, senza casa e senza lavoro. Si trasferisce, quindi, in una casa in condivisione con Denis, ed anche grazie a lui prova a rimettersi in sesto. Denis gli fa conoscere Luca che lo assume come apprendista nel suo forno, e lì Antonio inizia un po’ a fare chiarezza sulla sua vita e si iscrive ad un severo corso di pasticceria. 

Non è facile capire quale sarà la strada giusta da seguire, intorno ad Antonio ci sono gli amici, come Cristina che provano a farlo ripartire sentimentalmente e non, ma questa é una decisione che dovrà fare da solo. E' un film introspettivo che analizza la vita di un giovane attanagliato da scombussolamenti emotivi, incertezze e precarietà, mettendo in scena una storia universale, di cui conoscere l’orientamento sessuale dei suoi protagonisti non particolarizza la trama, anzi, proprio per questa sua linearità nella narrazione lo rende godibile ad un pubblico più vasto. Consigliato.