Visualizzazione post con etichetta Trasporti. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Trasporti. Mostra tutti i post

Foggia, nuovi collegamenti FlixBus dal capoluogo e dal Gargano per l'estate

MILANO – FlixBus continua a investire su Foggia e Gargano: la società potenzia da oggi i collegamenti con Foggia e annuncia nuove fermate a Vieste, Peschici, Rodi e Lesina, con l’obiettivo di facilitare l’accesso dei turisti ad alcuni dei principali siti di interesse del territorio per l’estate e, al contempo, agevolare gli spostamenti dei Foggiani verso le altre regioni italiane e l’estero.

Foggia porta sull’Europa per la Puglia, grazie ai collegamenti con la Germania e gli aeroporti

Una delle prime città pugliesi a essere integrate nella rete di FlixBus, Foggia ha da oggi anche un importante ruolo di porta sull’Europa per la Puglia: grazie alla collaborazione con le imprese del territorio, che della sua attività costituisce la forza e il motore, da oggi FlixBus consente di raggiungere da Foggia, senza cambi, alcune delle maggiori città della Germania, come Monaco, Francoforte e Colonia. Altre novità: le prime corse per l’aeroporto di Napoli, che si aggiungono a quelle già esistenti con lo scalo romano di Fiumicino, e il potenziamento dei collegamenti con Milano, Roma e Napoli.

Gargano: al via quattro nuove fermate per l’estate. Tutti gli sviluppi per la stagione turistica

Novità anche in Gargano: da metà giugno saranno attive le fermate di Vieste, Peschici, Rodi e Lesina, che porteranno a 11 il numero delle città servite dalla rete degli autobus verdi in provincia di Foggia: un consolidamento che risponde all’obiettivo di valorizzare un’area di richiamo per il turismo, e quindi di importanza strategica per FlixBus. Le quattro località della costa saranno collegate con Roma, Siena e Firenze, oltre che con Termoli, Campobasso e Isernia. Sempre in Gargano vengono potenziati a partire da oggi i collegamenti con le città già collegate: da Manfredonia e San Giovanni Rotondo si può viaggiare verso Firenze, Siena, Campobasso e Isernia, e si alza la frequenza delle corse per Roma, mentre da Apricena partono, sempre oggi, i collegamenti con Napoli.

Tutti i nuovi collegamenti sono già acquistabili sul sito www.flixbus.it, tramite l’app gratuita e in agenzia viaggi. A bordo autobus, sedute spaziose e reclinabili, ideali soprattutto per chi viaggia in notturna, Wi-Fi gratuito, prese elettriche e toilette. A Foggia gli autobus verdi di FlixBus partono dal Terminal Bus di Piazza Vittorio Veneto; un elenco di tutte le fermate in provincia è disponibile qui.

Bari, dodici capitreno di Trenitalia hanno giurato come pubblici ufficiali a Palazzo di Città

di NICOLA ZUCCARO - Nella mattinata di mercoledì 18 aprile si è tenuto nella sala giunta, alla presenza del sindaco Antonio Decaro, dell'Assessore ai lavori pubblici Giuseppe Galasso, del consigliere delegato del sindaco alla qualità dei servizi di trasporto Massimo Maiorano, del direttore del trasporti regionale di Trenitalia Mariella Polla, il giuramento di 12 capitreno (in gran parte donne) della medesima azienda.

Dopo la lettura della formula di giuramento, hanno ricevuto formalmente la qualifica di pubblico ufficiale che consentirà ad essi, in particolare, di gestire quelle delicate situazioni relative alla pubblica sicurezza, sia a bordo dei convogli regionali che di lunga percorrenza.

Ferrotramviaria del Nord Barese, "Ennesimo abbattimento passaggio a livello"

BARI - Anche nella giornata di venerdì 13 aprile 2018, la circolazione ferroviaria ha subito inevitabili ripercussioni negative a causa dell’ennesimo abbattimento delle barriere di un passaggio a livello (tra Bitonto e Terlizzi) da parte di un automobilista che non ha rispettato la segnaletica stradale e ha cercato ugualmente di passare, restando “imprigionato”.

E’ insopportabile assistere a ciò che sta accadendo ai nostri passaggi a livello. A causa di alcuni guidatori scorretti e inottemperanti alle norme del codice della strada, che commettono dei reati, viene compromessa la loro sicurezza e quella di chi usa e conduce un treno.

E’ inaccettabile che ciò causi un disservizio sia a chi usa un veicolo sia a chi usa un treno.

Il diritto alla mobilità viene leso per entrambe le categorie di viaggiatori. La sensazione di impotenza che pervade la Ferrotramviaria verrà prima o poi superata con il sopraggiungere della presa di coscienza che questo è un comportamento incosciente ed illegale. E' quanto rimarcato in una nota diffusa alla stampa, dalla Direzione di Ferrotramviaria Spa.

Bari, Trenitalia attiverà la fermata di Torre Quetta durante il periodo estivo

BARI - Il consigliere Massimo Maiorano, delegato del sindaco alla qualità dei servizi di trasporto, ha espresso grande soddisfazione e ringraziato i vertici di Trenitalia per aver disposto la fermata a Torre Quetta dei treni da e per Bari Centrale durante il periodo estivo.

“Da Bari Centrale si potrà raggiungere comodamente in sette minuti la spiaggia di Torre Quetta senza problemi di parcheggio, contribuendo a sottrarre automobili dalle strade della città”, ha spiegato il consigliere che ricorda che la fermata di Torre Quetta è già attrezzata e dotata anche di impianto di videosorveglianza.

Aeroporti di Puglia, arriva prestigioso riconoscimento: è prima rete aeroportuale italiana

BARI - Con Decreto Interministeriale  n. 6 del 18 gennaio, il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti e il Ministro dell’Economia e delle Finanze hanno designato la Rete aeroportuale pugliese costituita dagli aeroporti di Bari, Brindisi, Foggia e Taranto. La Rete pugliese è la prima in Italia ad essere designata per Decreto Interministeriale recependo quanto disposto dalla Direttiva UE 2009/12, dalla legge n. 27/2012 e in conformità al Piano nazionale degli aeroporti che prevede “...l’incentivazione alla costituzione di reti o sistemi aeroportuali, che si ritiene possano costituire la chiave di volta per superare situazioni di inefficienza, ridurre i costi e consentire una crescita integrata degli aeroporti, con possibili specializzazioni degli stessi…”

Si tratta di un riconoscimento di grande importanza per gli aeroporti pugliesi - peraltro già operanti in un contesto di sistema regionale di diffusione e specializzazione - e per il quale va sottolineato il prezioso supporto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, e in particolare del Ministro Graziano Delrio - del Ministero dell’Economia e delle Finanze, e del Direttore Generale dell’ENAC, Alessio Quaranta.

Per il Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano “Aeroporti di Puglia è la prima rete aeroportuale italiana. Il riconoscimento è arrivato con un decreto interministeriale che ci consentirà di difendere e aumentare gli investimenti anche sugli aeroporti con minore traffico passeggeri, come quelli di Foggia e Grottaglie, utilizzando le maggiori entrate sugli aeroporti di Bari e di Brindisi per sostenere i costi anche degli altri due scali.

Questo in vista dell’allungamento della pista di Foggia per consentirne la destinazione a base della Protezione civile e nella speranza che sia Foggia che Grottaglie siano oggetto di interesse da parte di compagnie private, anche se possibile con qualche sostegno da parte della Regione Puglia.

Se fino a ieri ogni anno era in discussione il declassamento di qualcuno di questi aeroporti e c’era il rischio che l’Enac o il Ministero ci chiedessero di valutarne la superfluità, oggi entrando nella rete, sono tutti e quattro validamente al servizio delle esigenze produttive e turistiche della Puglia, che è la prima regione italiana ad ottenere questo prestigioso riconoscimento”.

“Con questo sistema - ha ribadito Emiliano - potremo utilizzare i guadagni di Bari e di Brindisi per Foggia e Taranto, senza incorrere in eccezioni o contestazioni da parte del ministero. Questo rafforza la rete e impedisce che qualcuno ci costringa a chiudere gli aeroporti meno trafficati, mettendoli tutti in sicurezza”.

Il Presidente di Aeroporti di Puglia, Tiziano Onesti, ha sottolineato che “gli aeroporti sono infrastrutture essenziali per lo sviluppo non solo economico per la nostra Regione. L’armonizzazione e l’integrazione in Rete dei quattro scali determina la sostenibilità nel medio-lungo periodo anche degli scali minori (Foggia e Taranto Grottaglie), nell’ottica della salvaguardia del patrimonio pubblico statale e regionale, della “riserva di capacità” aeroportuale, in considerazione delle previsioni di incremento del traffico nel medio-lungo periodo definite nel Piano Nazionale degli Aeroporti e del miglioramento dell’accessibilità territoriale della Puglia. I positivi effetti sui singoli aeroporti, sulla Rete nel suo complesso, e quindi su passeggeri e compagnie aeree, sono evidenziati dall’effetto virtuoso della dinamica tariffaria, con un beneficio economico per l’utenza che si rifletterà nel miglioramento dei livelli di servizio, peraltro già apprezzati da importanti e prestigiose pubblicazioni anche di livello internazionale”.

Tale designazione consentirà all’Autorità di Regolazione dei Trasporti di valutare l’applicazione  di un sistema di tariffazione comune per l’intera rete: ciò potrà favorire una riduzione degli oneri a carico dell’utenza e di migliorare la competitività degli aeroporti che la compongono attraverso l’integrazione, la razionalizzazione e la specializzazione degli stessi - come peraltro previsto dal  Piano Regionale dei Trasporti vigente.

Gli effetti derivanti dall’applicazione del decreto produrranno una razionalizzazione dei costi, alla quel si perverrà attraverso un percorso trasparente di coinvolgimento e di consultazione con i Vettori, i consumatori e le rispettive associazioni di categoria.

Aeroporti di Puglia: domani conferenza stampa di Emiliano e Onesti

BARI - Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e il presidente di Aeroporti di Puglia Tiziano Onesti terranno domani, martedì 3 aprile, alle ore 11.30, una conferenza stampa nella sala stampa della Presidenza della Regione Puglia, lungomare Nazario Sauro 33, Bari.

Ferrovie del Sud Est, anello ferroviario di Bari: da lunedì 16 aprile tornano i treni tra Bari e Adelfia


BARI - Da lunedì 16 aprile tornano i treni sulla tratta Bari-Adelfia, Via Casamassima. Sono stati rinnovati i primi 22 km della linea Putignano-Bari (via Casamassima) e entro l’autunno saranno completati gli ultimi 26 km tra Casamassima e Putignano. Lo rende noto Trenitalia.

I lavori di ammodernamento appena conclusi - si legge nella nota Trenitalia - consentiranno a Ferrovie del Sud Est di potenziare, da metà aprile, l’offerta ferroviaria sulla tratta Adelfia-Bari con 11 treni in più per un totale di 42 corse al giorno che viaggeranno a una velocità massima di 70 km/h (rispetto agli attuali 50 km/h).

Tra Adelfia e Putignano, dove proseguono i lavori di rinnovo, il viaggio continuerà su bus sostitutivi: i servizi su gomma rispetteranno gli orari previsti per i treni e saranno rinforzati, con corse aggiuntive, nelle fasce orarie di maggiore afflusso della clientela.

I programmi di viaggio potrebbero essere modificati in base al traffico stradale.

Il cantiere si sposterà sulla linea Putignano – Taranto e successivamente sulla linea 1 Bari-Putignano via Conversano. La conclusione dei lavori è prevista per dicembre 2019.

Inoltre, proseguono secondo il cronoprogramma i lavori per l’istallazione dell’SCMT (Sistema di Controllo Marcia Treno) e quelli per l’automazione dei passaggi a livello su tutti gli 88 km dell’anello ferroviario di Bari. Investimento complessivo di oltre 100 milioni di euro.

Voli: Wizz Air festeggia il lancio di 2 nuove rotte da Bari a Luton e a Breslavia

MILANO - Wizz Air, una delle compagnie aeree europee a più rapida crescita e il più grande vettore low cost dell’Europa centrale e orientale, è lieta di annunciare il lancio di 2 nuove rotte dall’aeroporto di Bari.

In questi giorni abbiamo visto decollare i primi voli da Bari verso le due nuove rotte del network Wizz Air in piena crescita in Italia.

I voli verso Breslavia, opereranno due volte alla settimana e quelli verso Londra Luton il mercoledì e la domenica fino al 18 aprile, quando raggiungeranno la periodicità di 4 volte alla settimana, il lunedì, mercoledì, venerdì e domenica. Le tariffe per entrambe le rotte partono da € 14,99* e i voli si possono prenotare su wizzair.com.

Già sesta compagnia aerea operativa in Italia, le due nuove rotte dall’aeroporto di Bari riflettono l’investimento costante di Wizz Air in Italia. Wizz Air sta inoltre ampliando il proprio network da Roma Fiumicino e da Bari con 3 nuove rotte previste nel 2018 rispettivamente verso Kutaisi e Vienna. La Compagnia offre ad oggi 94 rotte dagli aeroporti italiani perché i viaggiatori possano scoprire 24 destinazioni con tariffe a partire € 9,99*.

WIZZ continua a crescere in tutta l’Europa e, nell’ambito della campagna #WIZZaroundEurope, il più grande sviluppo operativo nella storia del suo network, negli ultimi tre giorni 3 nuovi aeromobili sono stati allocati in basi dal Regno Unito alla Polonia. La compagnia ha inoltre inaugurato Atene come ultima destinazione e sono diventate operative un totale di 17 nuove rotte in tutto il network in continua crescita. Tra marzo e giugno 2018, un totale di 21 aeromobili saranno allocati nelle basi europee, supportando 700 ulteriori partenze settimanali e l’inizio di 70 nuovi collegamenti attraverso il network. L’attuale espansione di WIZZ fino all’estate 2018 rappresenta un investimento di oltre 2 miliardi di dollari** e 700 professionisti dell’aviazione si aggiungeranno al team di WIZZ per contribuire al crescente successo della compagnia.

Per festeggiare la grande espansione, invitiamo i passeggeri a seguire #WIZZaroundEurope e a scoprire le numerose divertenti sorprese e i concorsi sulla pagina Facebook della Compagnia. Inoltre, un passeggero fortunato a bordo del primo volo operato da ciascuno dei 21 nuovi aeromobili allocati nelle basi di WIZZ vincerà €1.000 in voucher Wizz Air. I voucher saranno nascosti in modo casuale sotto un sedile e daranno al vincitore l’opportunità di esplorare ulteriormente i lontani luoghi meravigliosi che possono essere raggiunti attraverso il network di Wizz Air.

Sorina Ratz, responsabile della comunicazione corporate di Wizz Air ha dichiarato: È un momento esaltante per Wizz Air e per i suoi passeggeri, grazie all’espansione continua del nostro network in Europa. I nostri passeggeri italiani adesso hanno l’opportunità di esplorare le affascinanti città e le regioni attorno a Breslavia e di visitare Londra alle tariffe più basse di Wizz Air e di viaggiare a bordo di una delle più giovani flotte in Europa. Siamo sicuri che le nuove rotte saranno molto apprezzate dai nostri impazienti passeggeri desiderosi di visitare le più eccitanti destinazioni che il network di Wizz Air ha da offrire”.


I PIÙ RECENTI COLLEGAMENTI DA BARI:
Destination
Days
Breslavia
martedì e sabato
Londra Luton
mercoledì e domenica (fino al 18 aprile)
lunedì, mercoledì, venerdì e domenica (dal 18 aprile)

Trenitalia, vacanze pasquali: corse straordinarie Frecciabianca su direttrice adriatica

BARI - In occasione delle festività pasquali, e per venire incontro alla forte domanda di mobilità, Trenitalia ha organizzato due coppie di Frecciabianca straordinari che nelle giornate del 29 marzo e 3 aprile viaggeranno lungo la direttrice adriatica Milano/Torino - Lecce.

Giovedì 29 marzo due treni straordinari partiranno da Torino Porta Nuova e da Milano Centrale diretti a Lecce. Il primo, Frecciabianca 30255, in partenza dal capoluogo piemontese alle 12.35 con arrivo a Lecce alle 00.35; il secondo, Frecciabianca 8899, in partenza da Milano alle 12.40 con arrivo alle 22.11.

Altre due corse per i viaggi di ritorno da Lecce sono invece previste per martedì 3 aprile: una corsa con il Frecciabianca 30256 in partenza alle 9.30 e arrivo a Torino Porta Nuova alle 20.40, un’altra con il Frecciabianca 8898 in partenza alle 12.26 con arrivo a Milano Centrale alle 22.30.

Sia per l’andata che per il ritorno i treni da/per Milano Centrale effettueranno le fermate nelle stazioni di Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna Centrale, Rimini, Pesaro, Ancona, Pescara, Termoli, Foggia, Barletta, Bari e Brindisi.

I Frecciabianca da/per Torino fermeranno ad Asti, Alessandria, Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna Centrale, Rimini, Pesaro, Ancona, Pescara, Termoli, Foggia, Barletta, Bari e Brindisi.

Trenitalia, Stazione Bari Centrale: investimento mortale sul primo binario

BARI - Circolazione ferroviaria regolare nella stazione di Bari Centrale, dove, intorno alle 15.50 una persona è stata investita mortalmente dal treno regionale 12457 proveniente da Foggia in arrivo sul primo binario. Lo rende noto Trenitalia.

Sul posto le Forze dell’Ordine per i rilievi di rito e i Sanitari del 118.

I treni in arrivo e in partenza utilizzano gli altri binari disponibili.

Trenitalia, linea Bari-Taranto: nel fine settimana stop a circolazione ferroviaria

BARI - Circolazione ferroviaria sospesa sabato 17 e domenica 18 marzo fra Bitetto e Bari, sulla linea Bari-Taranto. Lo stop è necessario per consentire a Rete Ferroviaria Italiana di eseguire lavori propedeutici al raddoppio della tratta Bari - Bitetto.

Il programma dei treni regionali prevede cancellazioni e sostituzioni parziali con autobus.

Il nuovo orario, in vigore nelle sole due giornate indicate, è interamente consultabile su www.trenitalia.com. Digitando stazione di partenza, arrivo e data del viaggio, è possibile verificare in automatico l’offerta alternativa. Sempre sul sito di Trenitalia (http://www.trenitalia.com/tcom/Informazioni/Orari-regionali-digitali) è inoltre possibile scaricare le fiches orarie con il programma completo dei treni regionali nei due giorni interessati dai lavori.

Ferrotramviaria: tratta Bari - Ruvo in funzione il sistema SCMT

BARI - Ferrotramviaria, nel rispetto delle proprie corrette consuetudini aziendali, al termine di un congruo periodo di rodaggio, comunica che la tratta ferroviaria Bitonto - Ruvo di Puglia (via Sovereto e Terlizzi), totalmente attrezzata con i sistemi di sicurezza indicati dall’ANSF, dal 26 febbraio, ha la marcia dei treni al massimo livello di sicurezza richiesto dalle norme. La linea di Ferrotramviaria è la prima ferrovia regionale a doppio binario attrezzata nelle tratte operative con il Sistema di Controllo Marcia Treno (SCMT) attivato.

L’attuale regime di marcia, tornato alla normalità, consente una maggiore puntualità negli arrivi e nelle partenze dei treni e un notevole miglioramento della qualità generale del servizio riscontrabile dai passeggeri. La velocità media commerciale non potrà avere incrementi significativi fino alla rimozione delle cause che obbligano ad ottemperare a delle mitigazioni in merito.

Ferrotramviaria, in quanto soggetto attuatore ed esecutore per conto della Regione Puglia delle opere di ammodernamento dell’infrastruttura regionale, nonostante le oggettive lungaggini burocratiche che si ripercuotono sui tempi di realizzazione delle opere stesse, continuerà ad adoperarsi, come ha sempre fatto, per portare a termine detti interventi nel rispetto degli accordi presi.

La Società è certa che se le norme vigenti consentissero di evitare alcune duplicazioni di autorizzazioni e gli eccessi di burocratizzazione, le opere infrastrutturali verrebbero realizzate in tempi certi.

Il percorso intrapreso da Ferrotramviaria procede, quindi, con determinazione e nella certezza che la Regione Puglia, nel proprio interesse, la assisterà nel percorso amministrativo e nella tempestività del rimborso delle spese sostenute in anticipo per assicurare la continuità dei cantieri e l’avanzamento lavori.

Ferrotramviaria si augura che, con il sostegno e la fattiva collaborazione di tutti i soggetti pubblici interessati alle opere in corso, si possa giungere al termine dell’ammodernamento dell’intera linea nel più breve tempo possibile.

Aeroporto di Bari, visita guidata con Emiliano al nuovo sistema di accoglienza turistica


BARI - Visita guidata ieri mattina con il Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, e l’Assessore all’Industria Turistica e Culturale, Loredana Capone nelle aree sterili dell’Aeroporto di Bari - K. Wojtyla per visionare la nuova brandizzazione dell’Aeroporto curata da Pugliapromozione. Il Presidente con l’Assessore Capone ha fatto anche un sopralluogo sulla nuova pista: “In pochi giorni abbiamo rifatto la pista dell’aeroporto di Bari. Un intervento che aumenta la sicurezza e la competitività di questa struttura che è al servizio della Puglia intera”.

La Puglia come destinazione turistica è finalmente protagonista nei luoghi nevralgici per l’accoglienza dei turisti nell’aeroporto di Bari e di Brindisi, grazie alla cooperazione fra Pugliapromozione e Aeroporti di Puglia. Alla riapertura l’Aeroporto di Bari accoglierà i viaggiatori con immagini accattivanti su pannelli con  illustrazioni e grafica personalizzata #weareinpuglia nei corridoi di collegamento tra i finger e la hall arrivi,  nella Hall ritiro bagagli , nella Hall Arrivi e con servizi integrati funzionali alla valorizzazione della Puglia come destinazione turistica e meta di viaggio. In entrambi gli aeroporti, Bari e Brindisi, sono stati allestiti due elementi scultorei luminosi #WE ARE IN PUGLIA, pannelli retro illuminati e un circuito digitale totem che riguardano la campagna di comunicazione 2017 “Puglia, lo spettacolo è ovunque”. In particolare all’aeroporto di Bari anche un megascreen video ubicato nella Hall partenze presso l’Info Point con video promozionali Pugliapromozione e uno Spazio bimbi con area gioco e postazioni digitali, sempre nell’ area partenze.

La collaborazione fra Pugliapromozione e i due scali internazionali pugliesi ha consentito anche di potenziare ilservizio di accoglienza e front-office turistico rivolto ai passeggeri in transito, attraverso due uffici Info-Point gestiti da Pugliapromozione. Da maggio a settembre 2017, l’affluenza registrata presso i due Info-Point è stata considerevole, con 10.900 utenti a Bari e 9.600 utenti a Brindisi e un buon livello di soddisfazione rispetto ai servizi erogati (fonte Osservatorio Pugliapromozione).

Per il servizio di front-office turistico sono stati potenziati gli orari di apertura e realizzate azioni di animazione on-site finalizzate a promuovere e consolidare l’immagine della Puglia come destinazione turistica 365 giorni l’anno. In particolare è stata allestita un’area lounge presso l’Info-Point dell’aeroporto di Bari oltre ad un led wall con passaggi video promozionali di Pugliapromozione;

Sia a Bari che a Brindisi gli info point sono stati attrezzati per monitorare la soddisfazione degli utenti attraverso il rilevamento informatizzato dei dati e il coinvolgimento dell’Osservatorio di Pugliapromozione per l’analisi delle aspettative dei turisti e la profilazione dei target.

Prima della visita nella sala Conferenze dell’Aeroporto di Bari - K. Wojtyla, al secondo piano, si è svolto un incontro di presentazione delle linee di indirizzo del Piano strategico del turismo regionale e delle iniziative di programmazione turistica previste in Puglia per il biennio 2018-2019.

“Attorno ad Aeroporti di Puglia, ai porti, alle zone economiche speciali stiamo costruendo la competitività delle imprese pugliesi, puntando sempre più su cultura, turismo, sviluppo – ha detto il Presidente Michele Emiliano-Fa piacere oggi incrociare lo sguardo di tanti operatori turistici e amministratori; sono a loro disposizione, perché più i sogni sono belli e c’è partecipazione dal basso, più potremo raggiungere risultati straordinari. In materia turistica il nostro lavoro sta dando risultati importantissimi, lo dicono i numeri. Ci auguriamo che Puglia365 sappia cogliere tutte le esigenze in un’ottica di destagionalizzazione e scoperta delle meraviglie del nostro territorio. La Puglia è una terra bellissima e propone un modello turistico esperenziale, dobbiamo avere delle linee guida che ispirino tutta la comunità”.

 “Con il 2017 si chiude un biennio storico per la Puglia turistica. Dopo il boom del 2016, arrivi e presenze hanno continuato a crescere nel 2017 (+8,7% di arrivi e +6,7% di presenze).  Ma soprattutto, approvato nel febbraio il piano Strategico del turismo Puglia 365, sono partite le prime iniziative di Promozione, Comunicazione e Accoglienza: abbiamo già finanziato nel 2017 circa 11 dei 36 milioni di euro da suddividere in tre anni (impegnati sulla misura 6.8 del P.O Fers 2014/20) – ha comunicato soddisfatta l’Assessore all’Industria Turistica e Culturale, Loredana Capone - “Con i bandi di Inpuglia 365 vogliamo ancora costruire itinerari tematici integrati sul territorio fra promozione e accoglienza,  ma con un salto da fare, quello di far diventare gli  itinerari prodotti  turistici.

Per costruire un prodotto occorrono strategie che coinvolgano tutta la filiera e i territori. Significa dotarsi di una serie di eventi e attività con l’apertura prolungata dei monumenti e in modo innovativo. Significa insistere sul turismo sportivo e sul Mice e wedding.  Occorre intensificare gli educational mirati a giornalisti e opinions leader stranieri in occasione anche di eventi di rilievo e poi puntare in questo anno sul Cibo con attività diffuse e un grande evento dedicato di respiro internazionale.

L’ allungamento della stagione oggi non sembra più così lontano: aumenta questa voglia di Puglia  e le prenotazioni per Pasqua  sono significative. Ci aspetta un grande lavoro in collaborazione con le imprese e i comuni. La Puglia ha già tutto quello che serve per essere una destinazione desiderata. Ma bisogna lavorare meglio per creare e offrire prodotti di qualità, puntando sul turismo culturale ed enogastronomico, e sul turismo creativo, garantendo efficienza nei servizi ed un giusto rapporto qualità/prezzo. La nuova sfida per il 2018 è, dunque, quella della costruzione di veri e propri "prodotti turistici”. 

Treni, maltempo Puglia: Fsi attiva piano emergenza lieve

BARI - Dalle 11.00 è attivo il piano neve emergenza lieve sulle linee Foggia - Bari, Bari - Taranto e Foggia - Termoli. Lo rende noto Fsi.

Nello specifico: · Sulla linea Bari-Foggia, cancellati i treni metropolitani tra Molfetta e Mola di Bari.

I viaggiatori potranno utilizzare i treni della relazione Barletta-Fasano e quelli della relazione Lecce-Bari-Foggia che effettueranno fermate straordinarie; · Sulla linea Foggia - Termoli, possibili ritardi e cancellazioni; · Sulla linea Bari – Taranto, cancellati tutti i treni della relazione Bari – Gioia del Colle. I viaggiatori potranno utilizzare i treni della relazione Bari-Taranto che effettueranno fermate straordinarie. Potenziato per il rientro del pomeriggio il presidio di assistenza nella stazione di Bari Centrale.

Informazioni anche a bordo dei treni regionali. Il Gruppo FS Italiane invita i viaggiatori ad informarsi sulla situazione traffico ferroviario prima di mettersi in viaggio, anche attraverso i canali di informazione del Gruppo FS Italiane: FSnews.it e su Twitter l’account @FSnews_it.

Maltempo: attivati i piani neve e gelo di Rfi e Trenitalia

ROMA - In seguito al bollettino diramato dalla Protezione Civile, che segnala un peggioramento delle condizioni meteorologiche con precipitazioni nevose e abbassamento delle temperature su gran parte dell’Italia, le società del Gruppo FS Italiane, Rete Ferroviaria Italiana e Trenitalia, hanno attivato i “Piani neve e Gelo”.

Al momento, è confermata la piena disponibilità di tutte le linee ferroviarie. I servizi commerciali potranno subire modifiche in base al peggioramento delle condizioni meteo.

Queste le azioni messe in campo da RFI:

·      presidiati con tecnici gli impianti nevralgici, con particolare attenzione ai nodi ferroviari urbani;
·      per le linee ferroviarie, predisposto il piano di lubrificazione dei cavi elettrici e di corse raschiaghiaccio, per mantenere in efficienza i sistemi di alimentazione elettrica dei treni;
·      nelle stazioni, attivati sistemi di snevamento e riscaldamento degli scambi;
·      approntati i mezzi spazzaneve per la pulizia dei binari nei punti nevralgici della rete;
·      incrementata la presenza del personale ferroviario con turni articolati nelle 24 ore, per l’intero periodo dell’emergenza. Il personale sarà supportato anche dagli addetti delle ditte appaltatrici;
·      attivati i Centri operativi regionali per il monitoraggio in tempo reale del traffico ferroviario in coordinamento con la Sala Operativa nazionale di Roma.

Il “Piano neve e Gelo” di Trenitalia prevede il potenziamento dei servizi di assistenza ai clienti e, in caso di peggioramento delle condizioni meteo e di fenomeni di particolare intensità, la riprogrammazione dei servizi di trasporto con riduzione progressiva dei treni e cadenzamento orario, oltre a specifiche misure tecniche e organizzative per garantire la regolarità del servizio ripianificato.

Inoltre, sono previste azioni per preservare l’efficienza di locomotori e automotrici e il regolare funzionamento dei sistemi di sicurezza, delle porte delle vetture, degli impianti di riscaldamento.

Il Gruppo FS Italiane invita i viaggiatori ad aggiornarsi e informarsi sulla situazione traffico ferroviario, in relazione all’evolversi delle condizioni meteorologiche, anche attraverso i canali di informazione del Gruppo FS Italiane: FSnews.it, FSNewsRadio dal sito web FSItaliane.it, e su Twitter l’account @FSnews_it.

Bari, si alla velostazione presso la fermata Fal al Policlinico e nel Polipark

BARI - Su proposta del sindaco Antonio Decaro, la giunta comunale ha approvato questa mattina il progetto definitivo e il dossier per la candidatura al bando di selezione di interventi per la realizzazione di velostazioni all’interno o in prossimità di stazioni ferroviarie, finanziato dal P.O.R. Puglia FESR 2014-2020 (Asse IV - Azione 4.4 “Interventi per l’aumento della mobilità sostenibile nelle aree urbane e sub urbane”).

Il progetto, dell’importo di 353mila euro, prevede la realizzazione di una velostazione suddivisa in due parti, una all’interno dell’area della stazione delle Ferrovie Appulo Lucane di Bari - Policlinico e l’altra in uno spazio da riqualificare all’interno del parcheggio pluripiano “Polipark”. Questa scelta progettuale è stata effettuata nell’ottica di rendere fruibile la velostazione sia all’utenza pendolare in arrivo e in partenza dalla stazione di Bari - Policlinico sia all’utenza stessa del Policlinico e delle zone limitrofe alla stazione.

La prima parte dell’intervento prevede spazi adibiti a velostazione all’interno dell’area della stazione FAL al fine di permettere all’utenza pendolare di sostare in attesa dei treni, mentre la seconda prevede la riqualificazione di uno spazio all’interno del Polipark, attualmente inutilizzato, destinato al parcheggio delle biciclette, ma sprovvisto di rastrelliere, impianti di videosorveglianza ed elementi fisici che impediscano il furto dei mezzi.

In linea con quanto previsto dal PUMS - Piano Urbano della Mobilità Sostenibile, si intende così creare nell’area un polo integrato per la mobilità sostenibile con un sistema multimodale bici-treno-bus-gomma che potrà diventare una buona pratica a livello nazionale anche in vista degli eventi in programma nel 2019 con Matera Capitale europea della Cultura.

Le Ferrovie Appulo Lucane saranno infatti il principale sistema di collegamento tra le città di Bari e Matera per gli utenti, che potranno usufruire della velostazione come parcheggio sicuro per le proprie bici e recarsi nel capoluogo lucano.

Inoltre la stazione FAL Bari-Policlinico è attualmente soggetta a lavori di ammodernamento nell’ambito del progetto di ampliamento e potenziamento della linea Bari – Matera volto sia ad incrementare le capacità dell’infrastruttura sia a migliorare la fruibilità degli spazi aperti al pubblico.

Senza trascurare che la realizzazione della velostazione offrirà un parcheggio protetto all’utenza del Policlinico - lavoratori e studenti - che oggi sono costretti a lasciare le biciclette in luoghi non attrezzati.

“Realizzare una velostazione presso la fermata Policlinico delle FAL e all’interno del Polipark - commenta il sindaco di Bari - è un intervento perfettamente coerente con la nostra scelta di favorire la mobilità sostenibile per decongestionare il traffico cittadino e ridurre le emissioni inquinanti, migliorando la qualità dell’aria e della vita stessa dei cittadini. I luoghi scelti sono strategici in quanto punti di interscambio con le infrastrutture di mobilità esistenti attraverso l’utilizzo del treno, in entrambe le direzioni, e del trasporto su gomma, considerato che nelle vicinanze sarà realizzata una fermata per i bus navetta del Park & Ride che permetterà agli utenti di raggiungere comodamente il centro cittadino. Ringrazio le FAL per aver condiviso con l’amministrazione comunale un altro progetto finalizzato a sviluppare nuove infrastrutture sostenibili e a offrire a cittadini e turisti un servizio importante, concedendoci gratuitamente una parte degli immobili di loro proprietà”.

Italo ceduta agli americani per 2 miliardi


Gli azionisti di Ntv hanno accettato l'offerta del fondo statunitense Global Infrastructure partners III per l'acquisto dell'intero capitale sociale, per un controvalore di 1,94 miliardi. A renderlo noto un comunicato che annuncia la convocazione del cda che prenderà atto della volontà dei soci e provvederà al ritiro della domanda di autorizzazione per la quotazione in Borsa già presentata alla Consob.

È previsto inoltre che gli attuali azionisti di Italo incassino un dividendo di 30 milioni di euro già deliberato dall'assemblea lo scorso 19 gennaio, e che la società acquirente sostenga le spese relative all'interrotto processo di quotazione fino a 10 milioni.

L'esborso del fondo statunitense arriva a un controvalore complessivo di 1,98 miliardi.

L'offerta prevede che l'attuale compagine azionaria possa rientrare in possesso di una quota fino al 25% del capitale. Più precisamente, "conferma l'opzione dei destinatari dell'Offerta di reinvestire fino ad un massimo del 25% dei proventi derivanti dalla vendita alle stesse condizioni di acquisto da parte di GIP. A tale opzione possono aderire uno o più destinatari dell'offerta fermo restando il limite massimo del 25%". La sottoscrizione del contratto di compravendita, "la cui esecuzione (closing) è condizionata all'ottenimento dell'autorizzazione antitrust prevista per legge", è prevista entro l'11 febbraio".

Chiusura aeroporto Bari, incrementato servizio Pugliairbus

BARI - Aeroporti di Puglia comunica che in occasione della temporanea chiusura dell’aeroporto Karol Wojtyla di Bari, d’intesa con l’Assessorato ai Trasporti della Regione Puglia e il Cotrap, è stato aumentato il numero delle corse giornaliere del servizio Pugliairbus relativamente alla linea da/per l’Aeroporto del Salento di Brindisi.

Pertanto, nel periodo 1/3/2018 – 8/3/2018, il servizio Aeroporto Bari / Aeroporto Brindisi e vv. si articolerà sulla base dei seguenti orari:

Gli utenti interessati potranno prenotare ed acquistare i biglietti, il cui costo è di €10,00 a tratta, collegandosi al sito di Aeroporti di Puglia all’indirizzo:

http://www.aeroportidipuglia.it/web/guest/bus-pugliairbus-

Ryanair, sindacati: vinto ricorso in tribunale, ora confronto su contratto

ROMA - “I giudici italiani hanno confermato quanto diciamo da tempo: Ryanair non può avere un atteggiamento irrispettoso nei confronti delle organizzazioni sindacali e dei lavoratori che rappresentano, né può scegliersi gli interlocutori”. E’ quanto affermano Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti alla notizia dell’accoglimento del ricorso per condotta antisindacale (Articolo 28 della Legge 300/1970) presentato contro la compagnia Ryanair al tribunale di Busto Arsizio.

“Il giudice ha dichiarato – spiegano le organizzazioni sindacali - l’antisindacalità della condotta della compagnia irlandese per non aver accolto la richiesta di incontro dei sindacati e per aver rifiutato di fornire tutte le informazioni stabilite dalla legge italiana per le imprese che operano sul territorio nazionale. Ora  attendiamo, come stabilito dal giudice, l’immediata convocazione da parte della compagnia Ryanair, anche alla luce dello sciopero indetto per il 10 febbraio e delle altre cause analoghe pendenti - aggiungono infine Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti - per iniziare un percorso di confronto serio sui temi del contratto collettivo di lavoro e delle tutele sociali di tutte le categorie di lavoratori di piloti, assistenti di volo e personale che opera su basi Italiane alle dipendenze e per conto di Ryanair.

"Una sentenza che giova anche alla campagna ‘Fair Transport Europe’, l'Europa dei trasporti giusti, dell’Etf, la Federazione europea dei lavoratori dei trasporti a cui aderiamo, per il rafforzamento delle norme comunitarie contro il dumping sociale”.

Fse, "ad oggi solo parole"

BARI - “Non è compito della politica accertare eventuali responsabilità nell’inchiesta avviata dalla Procura in merito alla gestione delle Fse. Saranno i magistrati a valutare e soppesare tutti gli aspetti dell’intera vicenda. Dal canto nostro ci auguriamo che venga fatta chiarezza al più presto per il bene e nell’interesse dell’intera collettività". Così Ernesto Abaterusso, Presidente Gruppo consiliare Articolo 1 – MDP Regione Puglia e Coordinatore regionale Liberi e Uguali.

"Ad ogni buon conto ora - prosegue Abaterusso - è giunto il momento di accendere ancora una volta i riflettori su un servizio di trasporto che fa acqua da tutte le parti, probabilmente il peggiore fra quelli offerti da tutte le regioni italiane. Non è accettabile la situazione di disagio e di degrado con cui quotidianamente sono costretti a convivere pugliesi e salentini che prendono il treno della sud Est per andare a lavorare o a studiare".

"Sono ormai due anni - spiega - che Ferrovie dello Stato è diventata proprietaria di Fse e, ad oggi, solo parole. E’ necessaria una svolta drastica per garantire ai cittadini un servizio di trasporto adeguato. Di questo devono farsi carico Azienda e Istituzioni.  A cominciare dall’ammodernamento dei mezzi dalla riorganizzazione dell’intera rete ferroviaria e dai lavori per la Metropolitana di superficie .
E’ necessario che i pugliesi e i salentini in particolare, possano beneficiare di un moderno, efficiente e dignitoso trasporto pubblico. Ci sono in cassaforte circa 600 milioni da utilizzare per ammodernare rete e mezzi. Si proceda senza indugio”, conclude la nota.