Header Ads

Bari, aggiornato a dicembre il calendario del progetto “Libri al Museo”


BARI - Nell’ambito del progetto “Libri al Museo” ideato dall’assessorato alle Culture per consentire alle librerie cittadine di disporre di uno spazio pubblico nel quale organizzare presentazioni di libri e incontri con gli autori, domani, mercoledì 10 novembre, alle ore 18, negli spazi del Museo civico, si terrà la presentazione di “Brucia l’aria”, il nuovo atteso romanzo di Omar Di Monopoli (ed. Feltrinelli). A dialogare con l’autore sarà la scrittrice Alessandra Minervini.

L’appuntamento rientra nel calendario di eventi programmati fino al prossimo 18 dicembre dalle tredici librerie, indipendenti e non, che finora hanno aderito all’iniziativa.

“Il successo di Libri al Museo dimostra come il Museo civico, al pari di tutti gli spazi pubblici gestiti egregiamente, possa essere un contenitore culturale trasversale ed essere restituito alla città nelle sue molteplici funzioni - commenta l’assessora alle Culture Ines Pierucci -. A partire dal “Lungomare di libri”, immaginato per valorizzare la rete dei librai, l’assessorato alle Culture ha investito da subito nella promozione della lettura e in tutte le iniziative che possano trasmettere la passione per la conoscenza e i saperi. Finora tutte le presentazioni, organizzate dalle librerie a partire da metà ottobre e rivolte a tutte le generazioni di lettori, hanno riscosso un buon successo di pubblico con grande soddisfazione degli esercenti coinvolti. Nei prossimi giorni potremo quindi presentare il calendario del 2022, attualmente in via di definizione, che immaginiamo potrà coprire almeno i primi quattro mesi del nuovo anno”.

Al momento le librerie aderenti al progetto “Libri al Museo” sono Libreria 101, Svoltastorie Libreria per ragazzi, Libreria Campus, Libreria Feltrinelli, Libreria Giunti, Libreria Ignota, Libreria Laterza, Libreria Millelibri, Moon book - Mondadori Point, Presìdio Librincittà, Prinz Zaum, Libreria Roma, Spine Book Store.

Tutti gli appuntamenti sono ad ingresso libero fino ad esaurimento dei cinquanta posti disponibili.