Commozione e gioia: don Tonino è 'venerabile'


FRANCESCO GRECO
- ROMA. La news è stata accolta dalle campane a distesa di Alessano e di tutte le parrocchie della Diocesi di Ugento-Santa Maria di Leuca. Provocando emozione, brividi, lacrime. In un istante ha fatto il giro del paese: da don Gigi Ciardo, il parroco a tutti i cittadini.

Da Roma, un messaggio al Vescovo salentino, Monsignor Vito Angiuli e a quello di Molfetta, Monsignor Domenico Cornacchia, che subito lo hanno comunicato ai famigliari: don Tonino Bello è "venerabile".
"Il presidente della CEI - ha detto Cornacchia ai Bello - lo ha appena comunicato in diretta dalla Santa Sede: don Tonino Bello è venerabile. Deo gratias!". Aggiungendo: "Direi di far suonare a festa le campane della Diocesi...".

In contemporanea, Monsignor Beniamino Nuzzo, Vicario Generale della Diocesi Ugento-Santa Maria di Leuca, in un messaggio rivolto alla comunità diocesana, diffondeva il pensiero di Mons. Angiuli: "A nome del Vescovo, Vi invio questa bella notizia a proposito della dichiarazione di venerabilità del nostro amato don Tonino Bello. Lodiamo il Signore mirabile nei suoi Santi!".
 
L'ascesa agli onori degli altari dunque continua con un altro importante step.

Posta un commento

0 Commenti