Header Ads

Commozione e gioia: don Tonino è 'venerabile'


FRANCESCO GRECO
- ROMA. La news è stata accolta dalle campane a distesa di Alessano e di tutte le parrocchie della Diocesi di Ugento-Santa Maria di Leuca. Provocando emozione, brividi, lacrime. In un istante ha fatto il giro del paese: da don Gigi Ciardo, il parroco a tutti i cittadini.

Da Roma, un messaggio al Vescovo salentino, Monsignor Vito Angiuli e a quello di Molfetta, Monsignor Domenico Cornacchia, che subito lo hanno comunicato ai famigliari: don Tonino Bello è "venerabile".
"Il presidente della CEI - ha detto Cornacchia ai Bello - lo ha appena comunicato in diretta dalla Santa Sede: don Tonino Bello è venerabile. Deo gratias!". Aggiungendo: "Direi di far suonare a festa le campane della Diocesi...".

In contemporanea, Monsignor Beniamino Nuzzo, Vicario Generale della Diocesi Ugento-Santa Maria di Leuca, in un messaggio rivolto alla comunità diocesana, diffondeva il pensiero di Mons. Angiuli: "A nome del Vescovo, Vi invio questa bella notizia a proposito della dichiarazione di venerabilità del nostro amato don Tonino Bello. Lodiamo il Signore mirabile nei suoi Santi!".
 
L'ascesa agli onori degli altari dunque continua con un altro importante step.