Header Ads

Il Dizionario del dialetto barese tiene banco al Circolo Unione di Bari


VITTORIO POLITO – È stato presentato nello splendido Salone del Circolo Unione di Bari, presieduto da Giacomo Tomasicchio, il nuovissimo Dizionario Barese/Italiano e Italiano/Barese “Per non dimenticare” di Giuseppe Gioia, Gaetano Mele e Francesco Signorile (WIP Edizioni).

Si tratta di un corposo dizionario, atteso da anni, di circa 1000 pagine, il più completo, ricco e aggiornato di lemmi per soddisfare le esigenze di cultori, poeti, scrittori e simpatizzanti della nostra prima lingua, in modo che “U dialètte acchesì non móre chiú” (Così il dialetto non morrà).

Gli autori hanno fatto ricorso ad una grafia ‘impressionistica’, che tiene conto di come le parole vengono di solito foneticamente pronunciate, segnando con accento acuto o grave, solo le vocali toniche. La raccolta è arricchita anche da vocaboli facenti parte dell’evoluzione linguistica e tecnologica moderna tradotti in dialetto e rispettando la fonetica dei nuovi quartieri baresi.

L’opera dispone di oltre 28.500 lemmi dialetto-italiano e circa 33.500 italiano-dialetto, e riporta la coniugazione dei verbi ausiliari e di alcuni irregolari, le note tecniche per una corretta lettura e scrittura e una nutrita bibliografia. Insomma una chicca per gli appassionati e gli estimatori del dialetto barese.


Sono intervenuti:

- Giacomo Tomasicchio, presidente del Circolo Unione di Bari, che ha dato il benvenuto e ha salutato autori e pubblico presente;

- Ines Pierucci, assessore alla Cultura del Comune di Bari;

- Pasquale Corsi, presidente Società di Storia Patria per la Puglia, già docente dell’Università di Bari e prefatore del Dizionario, con il suo dotto intervento sulla importanza e la necessità di conoscere il dialetto barese;

- Vito Signorile, dialettologo, regista e direttore artistico del Teatro Abeliano di Bari, che ha declamato alcune poesie dei poeti dialettali Gaetano Savelli, autore della “Divina Commedia” in dialetto barese, Agnese Palummo, Vito De Fano e Gaetano Mele. È il caso di ricordare che lo stesso Vito Signorile ha curato per Gelsorosso editore, la nuova edizione della “Commedia”, da qualche giorno nelle librerie;

- Angela Perna, delegata alla Cultura del 1° Municipio;

- Gaetano Mele e Francesco Signorile, coautori.

La signora Liliana Cucinella Gioia, ha declamato una poesia del compianto Pino Gioia (1937-2020), docente del Politecnico di Bari, proficuo poeta dialettale barese e coautore del Dizionario.

Ha moderato l’incontro Felice Alloggio, scrittore dialettale e regista.

Intervalli musicali del “Duo Massimo Comune Multiplo”.