Header Ads

Ospedale di Putignano: in corso la riconversione a ospedale Covid


PUTIGNANO (BA) - Dal 15 gennaio l'ospedale Santa Maria degli Angeli di Putignano sarà riconvertito in ospedale Covid dedicato. Perché e cosa cambierà.

«L'aggravarsi della situazione pandemica, l'aumento dei contagi e l'emergenza di area medica di questi giorni – commenta Luciana Laera, sindaca di Putignano – hanno reso necessaria, nell’ambito della gestione regionale, questa decisione estrema. La scelta di Putignano è dettata dal fatto che il nostro plesso ospedaliero era già predisposto e funzionalizzato per essere ospedale Covid dedicato. Un aspetto fondamentale nella situazione di gestione emergenziale».

Dal momento in cui il Santa Maria degli Angeli diventerà ospedale Covid dedicato ecco cosa accadrà:

PAZIENTI COVID

Tutti i reparti dell'Ospedale di Putignano non perderanno la loro disciplinarietá. Pertanto saranno ricoverati i pazienti positivi che avranno necessità di interventi nelle singole discipline (ad esempio il paziente Covid che ha necessità di assistenza cardiologica o di intervento chirurgico).

POSTI LETTO

Saranno attivi a pieno regime 64 posti letto Covd suddivisi in:

- 42 di Area Medica Covid (10 Cardiologia, 22 Medicina, 12 Geriatria);

- 6 di Chirurgia Generale Covid;

- 10 di SubIntensiva (Pneumologia) Covid;

- 4 di Terapia Intensiva Covid.

SERVIZI NO COVID

Per i pazienti no-Covid saranno assicurate, presso la Piastra Ambulatoriale (ex Pediatria), le seguenti prestazioni ambulatoriali:

- Ambulatorio di Ginecologia (ecografia e visita ginecologica);

- Ambulatorio di Radiologia (ecografia e densitometria ossea);

- Ambulatorio di Cardiologia (visita cardiologica, ECG, Holter ECG, Holter pressorio, controllo PM, defibrillatore e servizi di elettrocardiogramma);

- Ambulatorio di Nefrologia e Dialisi.

OCULISTICA

L'operatività del reparto di oculistica sarà trasferita temporaneamente a Gioia del Colle.

ORTOPEDIA

Il reparto di ortopedia non sarà riconvertito. Continueranno i lavori già avviati e finanziati per il progetto di protesica, con consegna a metà febbraio.

PRONTO SOCCORSO

L'accesso al Pronto Soccorso sarà riservato esclusivamente ai pazienti Covid positivi che necessiteranno delle cure specialistiche attive presso il presidio.

Le emergenze no Covid non potranno essere trattate e gestite dal Pronto Soccorso di Putignano. Per questo motivo e per garantire assistenza alla popolazione, abbiamo chiesto e ottenuto un rafforzamento del servizio del 118 con due postazioni situate presso il nostro Ospedale.

Non ci sarà punto di primo intervento così come attivato nella prima ondata. Pertanto chiunque, anche a pochi metri dal pronto soccorso, avrà necessità di assistenza e prestazioni d’urgenza deve chiamare il 118 o recarsi alla guardia medica o al pronto soccorso degli ospedali no Covid.

«La riconversione è transitoria – conclude la sindaca – e speriamo che duri soltanto un paio di mesi, ma è la conseguenza dell’aggravarsi delle condizioni dei pazienti Covid, per lo più non vaccinati. Per cui il mio appello, oggi più che mai accorato, è quello di vaccinarsi. Perché il vaccino serve anche a non andare in ospedale».