Inter-Empoli, Inzaghi: "Troppa foga all'inizio, è stata una grande prova di carattere"



MILANO - Trentasette tiri verso la porta e una voglia matta di ribaltare una partita che si era messa sui binari sbagliati: nell'anticipo della 36^ giornata di Serie A, l'Inter batte l'Empoli al termine di una partita incredibile che vede i nerazzurri andare sotto di due gol dopo 28 minuti (reti di Pinamonti e Asllani) e rimettere il risultato in equilibrio prima dell'intervallo grazie all'autogol di Romagnoli e al gol di Lautaro. Sempre il "Toro" completa la rimonta nel secondo tempo, prima che Sanchez chiuda definitivamente il match con il tap-in del 4-2 in pieno recupero. 

"Ho fatto i complimenti alla squadra perché abbiamo fatto una grandissima prova contro una bella squadra, a parte i primi 25 minuti in cui abbiamo avuto troppa foga contro un avversario che gioca molto bene - ha spiegato Simone Inzaghi ai microfoni di DAZN -. Una squadra come la nostra non deve prendere quei due gol, ma capisco che i ragazzi volessero fare subito bene davanti a questo pubblico. Abbiamo perso le distanze e non puoi permettertelo contro l'Empoli. Ci siamo fatti prendere dalla voglia di segnare subito, saremmo dovuti essere più ordinati senza palla e purtroppo abbiamo pagato a caro prezzo due disattenzioni ma poi siamo stati bravissimi. Abbiamo fatto 37 tiri, credo sia un record, è stata una grande prova di carattere. Adesso dobbiamo recuperare forze ed energie perché mercoledì ci aspetta un'altra partita importantissima". 

"Questa vittoria è una grande iniezione di fiducia per quello che ci aspetta. È dal 20 di agosto che questa squadra sta andando forte. Siamo andati avanti in tutte le competizioni e abbiamo speso tanto. Mancano tre partite e questa vittoria in rimonta contro un avversario organizzato, che gioca molto bene, è un ottimo segnale".

Mercoledì allo stadio "Olimpico" di Roma i nerazzurri affronteranno la Juventus nella finale di Coppa Italia: "Ci sono cinque giorni per preparare una sfida che è importantissima per noi. Oggi è stata una partita intensa perché l'Empoli ti fa correre parecchio, soprattutto in fase di non possesso. Dovremo essere bravi a recuperare energie perché in questo finale di stagione saranno le motivazioni a fare la differenza". 

Grazie a Inter.it

Posta un commento

0 Commenti