L’Esercito consegna al comune di Lecce le “Casermette Santa Rosa”


LECCE - È stata inaugurata, con una breve cerimonia, l’apertura della strada inserita all’interno della caserma “Pico”, che congiungerà i due tratti di via XXIV Maggio, favorendo il flusso del traffico e facilitando la comunicazione diretta tra il quartiere Santa Rosa e il centro cittadino.

All'evento hanno partecipato il Comandante delle Forze Operative Sud, Generale di Corpo d’Armata Giuseppenicola Tota, il Sindaco di Lecce, Carlo Maria Salvemini, e il Comandante della Brigata “Pinerolo”, Generale di Brigata Paolo Sandri, il Comandante Militare dell’Esercito in Puglia, Colonnello Pietro Maraglino, i rappresentanti dell'Amministrazione locale, delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma presenti sul territorio.

Il tratto di strada, inserito all’interno della caserma “Pico”, già sede dell’Accademia Militare dal 5 aprile 1944 al 14 ottobre 1947 e attualmente sede del Reparto Affari Territoriali di Lecce, è stato consegnato dal Dicastero della Difesa al Comune di Lecce grazie ad un accordo siglato tra il Generale Tota e il Sindaco Salvemini.

In tale accordo l’Esercito, oltre al tratto di strada, ha consegnato al Comune l’area “Casermette Santa Rosa” compresa tra le vie: IV Novembre, Gagliano, Duca d’Aosta e XXIV Maggio. Di fatto l’area fu concessa dal Comune al Ministero della Guerra il 24 aprile del 1914, per l’ampliamento della Caserma “Pico” destinata a ospitare, oltre ad un reggimento di fanteria, due batterie di artiglieria da campagna.

Durante la cerimonia è stato evidenziato come le sinergie istituzionali riescano, in ogni fattispecie, a massimizzare i risultati e, nello specifico, come l’accordo tra il Comune e l’Esercito, abbia permesso di restituire alla città un essenziale punto di snodo per la viabilità leccese.

Posta un commento

0 Commenti