A Bari il convegno nazionale 'Sistemi Ambientali, Bellezze Naturali, Sostenibilità e Qualità della Vita'


DONATO FORENZA
- Notevoli riscontri positivi ha registrato il Convegno Nazionale “Sistemi Ambientali, Bellezze Naturali, Sostenibilità e Qualità della Vita”, svoltosi recentemente presso la Sala Don Tonino Bello dell’Università di Bari. Ha aderito un folto pubblico di esperti, cultori e scienziati di differenti settori disciplinari. L’evento è stato organizzato dal Dipartimento For.Psi.Com. (Direttore prof. Giuseppe Elia, Uniba), dal Cediclo (Coordinatore prof. Michele Indellicato, Uniba) e dall’Accademia Scientifica Oikart (Presidente prof. Donato Forenza, Accad. Pugl. Scienze, Uniba). 

Nei lavori sono state proposte nuove sfide interdisciplinari e interconnessioni tra saperi, che segnalano importanti iter di ricerca, di formazione, e loro applicazioni. I relatori hanno fornito rilevanti contributi scientifici, interagendo con vari aspetti nella complessa fenomenologia paradigmatica che delinea sviluppi formativi e applicativi.

Introduzione ai lavori a cura del prof. Michele Indellicato e coordinamento del chairman prof. Donato Forenza, responsabili scientifici e ideatori del Convegno.

Ha aperto i lavori la prof. Antonietta Curci, vicedirettore del Dipartimento For.Psi.Com, evidenziando la valenza formativa e la connessione con i temi di ricerca del Dipartimento, ringraziando il prof. Indellicato e il prof. Forenza. La prof. Curci ha anche illustrato, in sintesi, la vasta attività formativa e di ricerca che viene attuata e sviluppata nel Dipartimento, anche in relazione ai processi valoriali del concetto di “benessere”.

Il prof. Stefano Bronzini, Rettore dell’Università di Bari, nella sua poliedrica relazione, ha manifestato notevole interesse nei confronti del Convegno e della sua articolazione, imperniata su interrelazioni avanzate nella complessità. Inoltre, ha chiaramente formulato una brillante esposizione sul tema della Qualità della Vita, enucleando avvincenti connubi con i Sistemi Ambientali connessi ai valori epistemologici della Sostenibilità, convalidando approcci sistemici dei temi del Convegno.

Nella metodologia dei lavori congressuali, i due docenti responsabili scientifici del Convegno, in armonia con docenti e relatori, hanno formulato un programma politematico nel quale è stata determinata una scansione strategica articolata con gli obiettivi sistematici da affrontare.

I relatori sono stati: Prof. Giuseppe Pirlo (Uniba), che ha trattato ampiamente la Transizione digitale per lo sviluppo sostenibile; Prof. Angelo Tursi (Uniba), che ha analizzato con efficace percezione la Sostenibilità Ambientale in un mondo soggetto a Cambiamenti Climatici; Prof. Adriana De Serio (Acc. Pugl. Scienze, Conservatorio di Musica, Bari), che ha illustrato le tematiche Comunicazione e Stili di vita per la Sostenibilità; Prof. Michele Indellicato (Uniba), che ha magistralmente delineato la Prospettiva etica nella Sostenibilità; Prof. Donato Forenza (Acc. Pug. Sc., Uniba), che ha sviluppato, con chiarezza sistemica, il tema Biodiversità, Bellezze Naturali e Tutela del Paesaggio per la Sostenibilità e la Qualità della Vita; Prof. Vittorio Marzi (Accademia Georgofili, Uniba), che ha esposto Aspetti della Biodiversità e salvaguardia dei prodotti tipici; Prof. Florian Lempa (Univ.Warmia Mazury - Olsztyn, Polonia), che ha analizzato la polisemia degli Aspetti teologici dei valori cristiani e ambientali.

L’evento, in virtù di una viva partecipazione sinottica e delle importanti valenze tematiche affrontate da illustri relatori e scienziati, ha fornito innovativi contributi, interconnessi e interdisciplinari, in relazione alla complessità valoriale scientifica ed umanistica del Convegno, facilitando la contaminazione e la trasversalità tra metodi utili per percorsi formativi ed ermeneutici, e ha evidenziato nuove conoscenze applicate nelle discipline formative.

Posta un commento

0 Commenti