Trinitapoli, la situazione degli impianti sportivi comunali: intervista al fiduciario Coni della Bat Acquafredda


MICHELE MININNI -
Per comprendere meglio la situazione degli impianti sportivi a Trinitapoli e poter fare il punto della situazione su tutta l’impiantistica sportiva del piccolo centro ofantino, abbiamo intervistato il professor Giuseppe Acquafredda, docente di Educazione fisica e fiduciario del Coni provinciale della Bat. 

L'intervista al responsabile del Coni offre una panoramica interessante sulla situazione attuale di Trinitapoli.

Professore Acquafredda, campo sportivo di Via Mare nota dolente?

"Il campo da calcio, oggetto di lavori dopo circa 40 anni, venne inaugurato con il nuovo manto erboso il 09/11/2019. Lo stesso è stato utilizzato per due anni dalle società sportive calcistiche con la partecipazione ai campionati di Promozione, di Eccellenza e del settore giovanile. Come un fulmine a ciel sereno la struttura viene dichiarata inagibile con ordinanza sindacale n. 67 del 09/11/2021. La coincidenza stesso giorno a distanza di due anni 09/11/2019 (inaugurazione) 09/11/2021(inagibilità). Tanto perché, dopo l’esecuzione dei lavori, bisognava richiedere il certificato di agibilità che viene rilasciato da una commissione formata da alcuni rappresentanti istituzionali, dal tecnico del CONI e dai Vigili del Fuoco. Dopo la formazione della stessa viene fissata per 08/03/2022 la convocazione per esaminare tutta la documentazione necessaria. La commissione non si riunisce per l’assenza di qualche componente. Da quella data è stata convocata parecchie volte senza potersi riunire. Poi c’è stato lo scioglimento del Consiglio comunale che ha ritardato il tutto. Ad oggi, per vie non ufficiali, so che i Vigili del Fuoco, per poter rilasciare il certificato di agibilità, hanno prescritto al Comune l’installazione dei tornelli con transenne alle porte d’ ingresso degli spettatori".

Struttura del Palazzetto dello Sport Sandro Pertini, da tempo chiuso, come si presenta oggi?

"I lavori per tale struttura, con deliberazione di Giunta comunale n. 122 del 19/07/2019 di € 150.000,00, e con progetto esecutivo “ Lavori di recupero funzionale e di manutenzione straordinaria con interventi di adeguamento degli impianti alle norme di sicurezza “ vennero aggiudicati con determinazione n. 25 del 28/01/2020 alla ditta “CAMAF Srl” di Andria. La consegna dei lavori alla ditta avvenuta il 25/05/2020 con inizio degli stessi il 16/06/2020 e consegna dopo TRE mesi il 16/09/2020. Con verbale del 15/09/2020 il Direttore dei lavori ordina la sospensione degli stessi a causa della situazione epidemiologica legata al COVID-19. Nel periodo che va dalla redazione del progetto ad oggi (verbale del 30/06/2020) viene riscontrata la presenza delle guaine ammalorate che hanno determinato delle consistenti infiltrazioni di acqua le quali hanno portato al deterioramento degli intonaci, delle pitture murali, il distacco di intonaci dal solaio ed altro".

Infine, il nuovo Palazzetto appena inaugurato intitolato al grande Pietro Mennea: anche qui situazione non facile da gestire?

"Purtroppo sì, i lavori per tale struttura con determinazione gestionale di impegno n. 6 del 15/01/2021, dopo anni di abbandono causato dalla distruzione in toto fatta da vandali ad appena 2 mesi dalla vecchia ristrutturazione, vengono affidati alla ditta GEN.CO. di Santovito Ignazio di Andria per l’ importo di € 177.783,16 .I lavori iniziati il 08/03/2021 dovevano concludersi il 28/10/2021. In data 23/04/2021 io faccio una richiesta di intitolare tale palestra al campione barlettano “ Pietro Paolo Mennea “. Con verbale di deliberazione della Giunta comunale n. 87 del 07/07/2021 la struttura viene intitolata al campione. La Giunta comunale con deliberazione n. 122 del 15/10/2021 avente per oggetto “ intervento di recupero, rifunzionalizzazione e adeguamento della palestra Padre Leone di via San Pietro. Approvazione nuovo quadro economico” decide di far realizzare, su una parete esterna della stessa, un murales dedicato al campione Pietro Paolo Mennea ed all’ interno del nuovo quadro economico determina anche di acquistare tutte le attrezzature per la fruibilità delle associazioni sportive di Pallavolo, Pallacanestro e Calcio a 5. L’ impresa GEN.CO. con nota Prot. N. 16993 del 18/10/2021 richiede una proroga al termine contrattuale per l’ultimazione dei lavori di ulteriori 45 giorni, dovuta a cause delle ditte fornitrici che consegnavano i materiali richiesti molto a rilento. La direzione dei lavori con atto gestionale n.37 del 19/10/2021 esprime parere favorevole alla proroga della data di ultimazione dei lavori. Con altri due atti gestionali il n. 49 e il n. 50 del 04/11/2021 si affidano rispettivamente i lavori di bonifica della zona circostante la palestra alla ditta Evergreen Garden di Cosimo Damiano Di Bitonto e quelli della sistemazione della recinzione perimetrale alla ditta Euroinfissi SRL. Terminati tutti i lavori ma con le attrezzature e gli arredi non consegnati l’amministrazione Losapio decide la data per l’inaugurazione della struttura e del murales. La stessa viene fissata per il 09/04/2022. A fine marzo arriva lo scioglimento del Consiglio comunale. Quindi dopo aver organizzato tutta la manifestazione (inviti, manifesti, targhette per le statuette in miniatura da donare a tutti gli invitati, targa commemorativa da fissare in palestra vicino al busto di Pietro, rinfresco ecc. ecc.) la stessa viene rinviata a data da destinarsi. Il giorno 06/04/2022, dopo la Prima tappa di “paleSTRANAtura “ organizzata da me e svoltasi c/o gli ipogei “ Madonna di Loreto” che ha visto nella loro prima uscita ufficiale la Commissione Straordinaria alla presenza di tutte le autorità civili e militari della Provincia BAT, dietro mia insistenza i Commissari fissano un appuntamento per le ore 14,15 c/o il Comune . Non sto a raccontare come mi sono sentito durante tale incontro, vi dico solo che riparte l organizzazione fissando la data dell’inaugurazione per il 13/05/2022.Dopo tale evento, bellissimo ed emozionante per la presenza delle figure storiche della vita sportiva e professionale del Grande Campione, non sono riuscito a sapere nulla sulla consegna degli attrezzi, arredi e, soprattutto, sulla fruibilità di tale struttura".

Qual è la sua riflessione finale su tale situazione impiantistica pubblica?

"Naturalmente il mio auspicio è che tutte le situazioni relative agli impianti sportivi, con l’impegno della Commissione Straordinaria possano essere risolti nel più breve tempo possibile in modo da dare a tutti la possibilità di svolgere le loro attività".

Posta un commento

0 Commenti