Bari, torna la ‘Compagnia degli Amici' con la commedia in dialetto barese ‘Il Natale di Pasquale’


VITTORIO POLITO
- La “Compagnia degli Amici” presenta una commedia liberamente e “baresemente” ispirata al canto di Natale di Dickens, firmata dalla regista barese Giulia Fornarelli, che vuole raccontare in dialetto barese e in modo divertente, gli aspetti che caratterizzano l’uomo dei tempi moderni.

Come sempre le commedie di Fornarelli hanno lo scopo di strappare una risata, far divertire con situazioni comiche e grottesche il pubblico, ma in questo racconto non nasconde anche il desiderio di far riflettere, anche per un solo secondo, su quelle che sono le debolezze umane troppo “attaccate” ai beni terreni e materiali che, ovviamente, non è possibile portarsi nell’aldilà. Si ride grazie ad una squadra ormai storica e rodata che rende l’opera divertente e a tratti irriverente.

Pasquale, proprietario di una pescheria di Bari, è preso solo dalla frenetica attività di vendita, tralasciando affetti, amici, parenti, feste e rapporti interpersonali. Unico scopo della sua esistenza è il guadagno. Ovviamente, la sua avidità di far quattrini, si ripercuote su ignari clienti e soprattutto sui suoi dipendenti.

Felice, già dipendente, passati molti anni è diventato proprietario della pescheria di Pasquale, assumendo gli stessi comportamenti ereditati dal precedente “principale”: soldi, soldi e… soldi, fino a quando perde i sensi e personaggi ectoplasmatici mettono in guardia il nostro amico sul suo destino ultraterreno. Riusciranno a far ravvedere il signor Felice? Andate a teatro e lo scoprirete!

Con Vito Bottalico, Giacomo Picci, Rossana Amodeo, Giulia Fornarelli, Pietro Lattanzi, Alba Ortini, Emma Di Taranto, Massimo Restelli e la partecipazione di Nicola Loiacono. Regia Giulia Fornarelli.

Teatro Bravò (Via Stoppelli pressi Ponte Via Omodeo):

Sabato 3-10-17 dicembre ore 21.00
Domenica 4-11-18 dicembre ore 18.00 e ore 21.00
Mercoledì 7 ore 21.00
Giovedì 8 ore 18.00 e ore 21.00.

Info e prenotazioni: 338.4241070.

Posta un commento

0 Commenti