Jessica Mazzoli torna con un nuovo progetto: ''Esotheria rappresenta la mia rinascita''



MILANO - Jessica Mazzoli torna alla musica e lo fa con un nuovo nome d'arte, Jem Sherden. "Esotheria'' ( prodotto da Jason Rooney, Kaizèn e distribuito da The Saifam Group), è il titolo di questo nuovo capitolo per la cantautrice, nota al pubblico per la sua relazione con Marco Castoldi (in arte Morgan). 

Il progetto nasce come una fenice dalle sue stesse ceneri per dar voce alla sua identità ribelle, alla sua attitudine rap e alle rime affilate e mai scontate. Pronta a condividere se stessa e le sue idee senza il timore di dover piacere a tutti.

Chi è adesso Jessica? 

Jessica è sempre la stessa, semplicemente con una maggiore consapevolezza, con la maturità di chi sa chi e cosa vuole essere artisticamente. Il mio pseudonimo Jem Sherden ne è la prova.

Come nasce il nuovo singolo? 

Esotheria nasce dalla voglia di raccontare in musica chi sono realmente. Ho inserito all’interno del brano, in chiave metaforica, il desiderio di mettere un punto e rinascere.  Questo brano è il primo del disco al quale sto lavorando, un album rap. 

Che mamma è? 

Una mamma innamorata della propria figlia. 

Il Festival di Sanremo? E' un obiettivo che ti sei posta? 

L'obiettivo che mi sono posta, insieme al team di professionisti con i quali collaboro, è il completamento del disco al quale stiamo lavorando. Vogliamo che sia qualcosa di diverso e interessante. Sanremo è una bellissima vetrina, un ottimo festival, tutto è possibile.

Posta un commento

0 Commenti