Screening, Amati: “Stipendio ridotto ai dirigenti se in 45 giorni non si recupera ritardo su lotta al cancro della mammella e del colon”


BARI - Dichiarazione del Presidente della Commissione regionale Bilancio e programmazione Fabiano Amati, promotore di un emendamento alla legge di assestamento di bilancio, sottoscritto dal Consiglieri Vincenzo Di Gregorio e Ruggiero Mennea.

“I dirigenti regionali - dichiara Amati - si vedranno ridotto lo stipendio se entro 45 giorni non renderanno pienamente efficaci le norme per combattere il cancro alla mammella e al colon.

Le leggi, ancora oggi parzialmente ineseguite, sono entrate in vigore a febbraio e ad agosto 2022. Le singole disposizioni ineseguite attengono alla prenotazione diretta delle mammografie di controllo, alla prescrizione dei test genetici e alla sorveglianza clinico-strumentale in caso di mutazioni genetiche riscontrate in parenti sani di persone ammalate.

Non possiamo tergiversare su questi argomenti e anche la severità della disposizione non risulta funzionale a una punizione ma è uno stimolo alla virtù. Non c’é materia più importante della lotta alle malattie, anche al costo di bruciare abitudini burocratiche che seppur in buona fede si pongono in contrasto con la nostra missione” conclude Amati.

Posta un commento

0 Commenti