L’eccellenza extravergine D’Orazio conquista il Four-Seasons Hotel del Kuwait


Il Frantoio D’Orazio sbarca in Medio Oriente con una prestigiosa collaborazione con il Four Seasons Hotel Kuwait al Burj Alshaya, uno dei più lussuosi hotel al mondo e il primo e unico in Kuwait ad aver ricevuto la rinomata classificazione a cinque stelle di Forbes.

Il progetto di co-branding ha portato alla realizzazione di un formato magnum di olio monovarietale creato in esclusiva per l’hotel, con una nuova etichetta su cui sono stati incisi i nomi delle due realtà.
Così viene sancita la nuova partnership tra Frantoio D’Orazio e il celebre hotel di Kuwait City, simbolo dell’ospitalità di lusso in tutto il mondo, che ha scelto l’olio D’Orazio per valorizzare i suoi capolavori culinari e condurre gli ospiti dei suoi rinomati ristoranti lungo un appagante viaggio multisensoriale, alla scoperta di una gastronomia di alto livello e del patrimonio olivicolo pugliese.
Un approdo ambito per il Frantoio D’Orazio, situato a Conversano, una piccola e pittoresca cittadina della Murgia Barese. La realtà a conduzione familiare è impegnata da tre generazioni nella produzione di un pregiato extravergine: l’olio della Puglia. Un ingrediente gourmet che spicca per il suo gusto sopraffino e le sublimi caratteristiche organolettiche.
Il noto Executive Chef del Four Seasons, Thierry Papillier, e il suo braccio destro, lo Chef italiano Luigi Frassanito, hanno scelto di affidarsi proprio all’olio extravergine D’Orazio per offrire un’esperienza culinaria di prestigio all’interno di alcune delle più eccellenti realtà gastronomiche della scena culinaria di Kuwait City.
Un riconoscimento importante che premia una storia di passione ereditata ed evoluta quando Francesco D’Orazio ha accettato la sfida di rendere moderno un prodotto identitario e profondamente legato alla tradizione come l’olio d’oliva, con l’ambizione di intercettare il mondo dei grandi chef della gastronomia internazionale.
Ad aver reso allettante il prodotto per Four Seasons è stata indubbiamente anche l’estetica. "Un prodotto di qualità come l’olio – sottolinea Francesco D’Orazio, Managing Director del Frantoio D’Orazio – deve essere sempre accompagnato da una veste adeguata. Un’accurata ricerca sul design ci ha portati a creare una linea di olio monovarietale che colpisce per il raffinato packaging in vetro, particolarmente elegante, in grado di evocare la ricercatezza extravergine custodita al suo interno e catturare così l’interesse del mercato del food luxury".
Un traguardo raggiunto in pieno con la presenza dell’olio D’Orazio nel santuario urbano e gastronomico più moderno e lussuoso di Kuwait City e del Golfo Perisco.
Quello del Frantoio D’Orazio è un progetto che diventa sempre più internazionale e che viene promosso dal successo riscontrato nell’ambito delle più importanti fiere di settore estere, come la recente esperienza vissuta ad Anuga, in Germania, che ha visto professionisti, operatori, stakeholders europei ed extraeuropei scegliere la qualità firmata D’Orazio. La prossima grande sfida del Frantoio si concentra proprio sugli Emirati Arabi, con la partecipazione al The Speciality Food Festival di Dubai, l’evento più prestigioso dedicato all’industria del cibo gourmet e del fine food internazionale.
Una visione che spinge orgogliosamente la famiglia D’Orazio verso nuovi orizzonti e percorsi alla continua ricerca dell’eccellenza.

Daniele Martini

Sono un giornalista pubblicista, docente di comunicazione e sostegno. Sono un operatore della comunicazione.

Posta un commento

Nuova Vecchia

Modulo di contatto