Visualizzazione post con etichetta Brindisi. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Brindisi. Mostra tutti i post

Covid Puglia: +278 casi e tre decessi

BARI - Nelle ultime 24 ore in Puglia si registrano 278 nuovi casi su 24.823 test (1% tasso positività) e 3 decessi.

I nuovi casi sono così distribuiti: 67 in provincia di Bari, 17 nella provincia Barletta-Andria-Trani, 18 nel Brindisino, 66 nel Foggiano, 37 nel Leccese, 75 in provincia di Taranto.

Delle 2.447 persone attualmente positive 129 sono ricoverate in area non critica e 18 in terapia intensiva.

Nuovo Ospedale Monopoli-Fasano: lo stato dei lavori in Commissione Bilancio

BARI – Lo stato di attuazione dei lavori per la costruzione del nuovo Ospedale Monopoli-Fasano è stato quest’oggi al centro della riunione della Commissione Bilancio del Consiglio Regionale della Puglia. Alla riunione, convocata dal presidente consigliere regionale Fabiano Amati, hanno partecipato il Direttore Amministrativo ASL Bari, Gianluca Capochiani, il direttore dell’Area tecnica e RUP ing. Nicola Sansolini e il Direttore Lavori ing. Gianluca Calace.

La Stazione appaltante ha illustrato il quadro delle criticità che caratterizzano un’opera di tale complessità, influenzata dapprima dall’emergenza sanitaria e, da ultimo, dal recente avvicendamento a livello societario con il subentro della Società Partecipazioni Italia S.p.A. ad Astaldi S.p.A. In questa fase – è stato fatto presente – il Raggruppamento temporaneo d’imprese ha portato a termine circa il 36% delle opere appaltate (per un importo di 26 milioni) e potrà usufruire, per concludere l’opera, della concessione di ulteriori 180 giorni per l’esecuzione dei lavori aggiuntivi opzionali e altri 90 necessari per la seconda perizia di variante.

Nello stesso tempo, sono stati evidenziati alcuni risvolti positivi maturati nell’ultimo mese, in particolare l’incremento medio del numero delle maestranze presenti in cantiere, con un picco di 152 unità riscontrato a settembre – più del doppio rispetto ai mesi di luglio-agosto – e la consegna degli elaborati progettuali propedeutici all’avvio del bando relativo alla fornitura di arredi e attrezzature. Inoltre, è stato preso l’impegno di procedere all’aggiornamento del cronoprogramma definitivo dei lavori.

L’attenzione da parte della Commissione Bilancio con un confronto ampio ed approfondito e l’emergere di alcuni segnali favorevoli che lasciano intravedere un’inversione di tendenza, fanno ritenere che nel prossimo appuntamento, già richiesto dalla presidenza della Commissione per fine novembre, possano arrivare conferme e puntuali aggiornamenti rispetto all’avanzamento del cantiere del nuovo Ospedale, sui quali naturalmente la Stazione appaltante vigilerà.

Covid Puglia: +82 casi su 14.711 test e zero decessi

BARI - Nelle ultime 24 ore in Puglia si registrano 82 nuovi casi di Coronavirus su 14.711 test (incidenza 0,55%) e zero morti.

I nuovi casi sono così distribuiti: 8 in provincia di Bari, 3 nella provincia Barletta-Andria-Trani, 5 in provincia di Brindisi, 45 in provincia di Foggia, 12 nel Leccese, 2 nel Tarantino.

Tre casi riguardano residenti fuori regione, mentre per altri 4 la provincia è in via di definizione.

Delle 2.358 persone attualmente positive in Puglia, 132 sono ricoverate in area non critica e 18 in terapia intensiva.

Cisterna di Gpl esce fuori strada sulla Ss 379: l'autista incastrato tra le lamiere tratto in salvo dai vigili del fuoco

BRINDISI - Ennesima brillante operazione dei vigili del fuoco di Brindisi e del distaccamento di Ostuni. Un'autocisterna contenente 54 metri cubi di GPL è uscita fuori strada sulla statale 379, nei pressi dello svincolo di Torre Pozzelle. 
L'autista è rimasto incastrato tra le lamiere ed è stato necessario l'intervento dei vigili del fuoco per estrarlo e consegnarlo ai sanitari del 118. Per liberarlo i vigili hanno usato un gruppo da taglio, una cesoia, un divaricatore ed un martinetto idraulio, non potendo utilizzare fiamma ossidrica per il rischio incombente di esplosione.

Basket, Happy Casa Brindisi: Gaspardo e Redivo infortunati

(via Happy Casa fb)
FRANCESCO LOIACONO - Nell’ Happy Casa Brindisi in A/1 di basket maschile infortunato Raphael Gaspardo. Il cestista ha riportato una distorsione alla caviglia. Infortunato inoltre Lucio Redivo. Il giocatore italo-argentino si è procurato una lussazione alla spalla sinistra. Gaspardo è fermo da tre settimane e dovrebbe recuperare tra circa dieci giorni. 

Redivo si è infortunato nel primo quarto della gara vinta dai pugliesi Sabato 23 Ottobre a Cremona, cadendo sul parquet durante una veloce azione sotto canestro. Il tecnico Frank Vitucci potrebbe rinunciare al cestista per due o tre partite. Il cestista della squadra pugliese Nathan Adrian a Cremona ha conquistato 7 rimbalzi e fornito 3 assist. Per Josh Perkins 6 assist per i compagni di squadra. Il Love Garden Cafè, azienda di Mesagne in provincia di Brindisi sarà lo sponsor della squadra pugliese per tutto il torneo di A/1.

Covid Puglia: +127 casi. Tasso di positività allo 0,68%

BARI - In lieve aumento il numero degli attuali positivi in Puglia. In lieve calo, invece, i nuovi contagi. Sono 127 (rispetto alle 203 di ieri) le persone risultate positive al Covid nelle ultime 24 ore, a fronte di 18.601 tamponi effettuati (rispetto ai 19.415 di ieri). Si legge uno 0 alla voce persone decedute del bollettino epidemiologico diramato oggi (domenica 24 ottobre) dalla Regione.

I nuovi casi sono così distribuiti: provincia di Bari, 39; provincia di Bat, 13; provincia di Brindisi, 12; provincia di Foggia, 22; provincia di Lecce, 35; provincia di Taranto, 6; residenti fuori regione, 0; provincia in definizione, 0. Le persone attualmente ricoverate in area non critica sono 126, tre in meno rispetto a ieri. Aumenta di una unità, da 16 a 17, il numero di pazienti in terapia intensiva.

Basket: l'Happy Casa Brindisi vince 80-73 a Cremona

(via Happy Casa fb)

FRANCESCO LOIACONO -
Nella quinta giornata di andata di A/1 di basket maschile l’ Happy Casa Brindisi vince 80-73 a Cremona. Primo quarto, Adrian 12-7 per i pugliesi. Nick Perkins, 18-13.  Clark, Brindisi si impone 28-19. Secondo quarto, Adrian 32-21 per i pugliesi. Zanelli e Carter, 37-26. Ancora Adrian, 40-30. Udom, Brindisi prevale di nuovo 44-30. Terzo quarto, Clark 48-33 per la squadra di Frank Vitucci. Cournooh tiene in corsa i lombardi, ma 52-38 Happy Casa. Josh Perkins, 58-49. Brindisi trionfa 68-56. 

Quarto quarto, Miller mantiene in partita Cremona però 68-62 per i pugliesi.  Adrian, 72-70.  Di nuovo Adrian, 75-72. Zanelli, l’ Happy Casa vince questo quarto e 80-73 tutta la partita. Successo importante per la squadra di Frank Vitucci. Migliori marcatori, nell’ Happy Casa Nick Perkins 24 punti e Adrian 19. Nel Cremona Harris 20 punti e Miller 15. Nella sesta giornata di andata l’ Happy Casa Brindisi giocherà Sabato 30 Ottobre alle 19,30 in casa col Venezia.

Covid Puglia: +203 casi, incidenza all'1%


BARI - Nelle ultime 24 ore in Puglia si registrano 203 nuovi casi di coronavirus su 19.415 test giornalieri (1% incidenza) e zero decessi.

La maggioranza dei casi sono stati individuati in provincia di Bari (70), poi ci sono le province di Foggia (43), Taranto (41) e Lecce (29).

Seguono il Brindisino (17) e la provincia Barletta-Andria-Trani (1). Delle 2.219 persone attualmente positive 129 sono ricoverate in area non critica e 16 in terapia intensiva.

Vaccini anti Covid: somministrate in Puglia 6.013.612 dosi


BARI - Secondo il dato aggiornato alle ore 06.00 dal Report del Governo nazionale sono 6.013.612 le dosi somministrate sino ad oggi in Puglia. Le dosi sono l’ 87,5% di quelle consegnate dal Commissario nazionale per l’emergenza, 6.874.689).

ASL BARI

Quasi 3.900 vaccini somministrati ieri, di cui 1.117 terze dosi. La campagna vaccinale anti-Covid è entrata in una nuova fase, caratterizzata dalla crescita consistente delle dosi aggiuntive garantite alle persone maggiormente esposte al rischio: over 60, soggetti fragili immunocompromessi, ospiti e personale di strutture residenziali e personale sanitario.

Nella sola giornata di ieri, il personale del Dipartimento di Prevenzione della ASL Bari ha somministrato 422 dosi “booster” in cinque diverse RSA e RSSA dell’Area Metropolitana, mentre quest’oggi sono in programma sette sedute ad hoc in altrettante strutture, tra Centri Diurni, CRAP e RSSA, per complessive 431 terze dosi.

La campagna vaccinale nel territorio della ASL Bari ha totalizzato sino ad oggi 1 milione e 954.978 somministrazioni. L’impatto della grande adesione della popolazione over 12 si riflette sulle percentuali di copertura: 90% con almeno una dose di vaccino, 87% per il ciclo completo, un punto in più rispetto alla settimana precedente. Notevole l’effetto-traino garantito dalla popolazione over 60, vaccinata con prima dose al 97% e in modo completo al 95%, e dalla fascia 12-19 anni in età scolastica: l’86% dei giovanissimi ha già ricevuto la prima dose, l’81% (in crescita di due punti in una settimana) ha ultimato la schedula vaccinale. (in allegato foto hub Bari Fiera terze dosi)

ASL BRINDISI

Secondo l'ultimo report a cura dell'Unità operativa di Epidemiologia del Dipartimento di Prevenzione della Asl Brindisi dall'inizio della campagna vaccinale al 21 ottobre 2021 sono state somministrate 592.423 dosi di vaccino. Tra queste 310.241 sono le prime dosi, 278.684 le seconde dosi e 3.498 le terze dosi. Mediamente sono state somministrate 2.086 dosi per giornata di vaccinazione.

ASL BT

I dati della Asl Bt saranno aggiornati prossimamente.

ASL FOGGIA

In provincia di Foggia, dall'avvio della campagna vaccinale anti COVID, sono state somministrate 872.801 dosi.

Ad oggi ha ricevuto almeno una dose di vaccino l'86,7% delle persone di età superiore a 12 anni; ha ricevuto la seconda dose il 74,7% degli over 12.

Continuano le somministrazioni delle terze dosi di richiamo sia nei Punti vaccinali di Popolazione che nei piccoli comuni in sinergia con i sindaci e le associazioni.

Oggi sedute straordinarie delle unità mobili della ASL Foggia a Casalnuovo Monterotaro e a Faeto per gli over60 che hanno ricevuto la seconda dose 6 mesi fa.

Il 26 ottobre le unità vaccinali mobili si sposteranno a Motta Montecorvino; il 27 ottobre a Volturara Appula.

Attualmente sono state somministrate 3.823 terze dosi di cui 1.270 a persone estremamente vulnerabili, 180 ad ospiti di strutture sanitarie e socio sanitarie, 435 ad operatori sanitari.

I medici di medicina generale hanno somministrato in tutto 158.686 dosi di cui 19.372 a domicilio.

ASL LECCE

Dall'inizio della campagna vaccinale sono 1.153.801 le dosi di vaccino somministrate a cittadini residenti in provincia di Lecce, di cui 582.822 prime dosi, 542.649 seconde dosi, 21.330 monodose e 7.000 terze dosi. Rispetto alla distribuzione per fascia di età: 87.902 sono state somministrate nella fascia 12-19, 118.015 nella fascia 20-29, 122.778 nella fascia 30-39, 175.342 nella fascia 40-49, 195.074 nella fascia 50-59, 176.537 nella fascia 60-69, 156.428 nella fascia 70-79, 98.852 nella fascia 80-89, 22.873 negli over 90.

Prosegue la campagna di vaccinazione con 2319 vaccinazioni effettuate nella giornata di ieri tra Hub, centri sanitari e a cura dei Medici di medicina generale.

ASL TARANTO

Continua la campagna vaccinale in provincia di Taranto: Per quel che riguarda le fasce d’età, risultano vaccinati con due dosi oltre il 93% degli over80, l’87% delle persone in fascia d’età 70-79 anni e l’87,5% di coloro con un’età compresa tra i 60 e i 69 anni. Queste persone possono accedere alla terza dose di vaccino purché siano trascorsi almeno 6 mesi dalla somministrazione della seconda dose. Sono vaccinate con due dosi il 70% delle persone con età 50-59 e il 67% dei 40-49enni. La percentuale dei vaccinati con doppia dose scende al 62% nelle fasce d’età 20-29 e 30-39, ma ritorna al 66% per i ragazzi dai 12 ai 19 anni.

Segue la riorganizzazione delle aperture degli hub vaccinali, ai quali si potrà accedere tramite prenotazione, con i seguenti orari: nella città di Taranto, l’hub presso l’Arsenale della Marina sarà operativo lunedì 25 e venerdì 29 ottobre dalle 9.00 alle 14.00, martedì 26 e giovedì 28 ottobre dalle 9.00 alle 17.00, chiuso mercoledì 27 ottobre; mentre quello presso la Scuola Volontari dell’Aeronautica Militare SVAM sarà attivo martedì 26 e giovedì 28 ottobre dalle 9.00 alle 16.00, mercoledì 27 ottobre dalle 9.00 alle 14.00, chiuso lunedì 25 e venerdì 29 ottobre.

In provincia, l’hub di Ginosa sarà aperto per le persone prenotate martedì 26 e venerdì 29 ottobre dalle 9.00 alle 14.00, chiuso lunedì 25, mercoledì 27 e giovedì 28 ottobre. Il centro vaccinale di Grottaglie sarà operativo lunedì 25, mercoledì 27 e venerdì 29 ottobre dalle 9.00 alle 14.00, chiuso martedì 26 e giovedì 28 ottobre. A Manduria, hub operativo per le prenotazioni martedì 26 ottobre dalle 9.00 alle 17.00, giovedì 28 ottobre dalle 9.00 alle 16.00, chiuso lunedì 25, mercoledì 27 e venerdì 29 ottobre. A Martina Franca, centro vaccinale operativo lunedì 25 ottobre dalle 9.00 alle 14.00 e giovedì 28 ottobre dalle 9.00 alle 16.00, chiuso martedì 26, mercoledì 27 e venerdì 29 ottobre. Il centro vaccinale di Massafra, infine, sarà accessibile mercoledì 27 e venerdì 29 ottobre dalle 9.00 alle 14.00, chiuso lunedì 25, martedì 26 e giovedì 28 ottobre.

Tutti i centri saranno chiusi sabato 30 e domenica 31 ottobre.

Vaccini anti Covid: somministrate in Puglia 5.999.327 dosi


BARI - I dati regionali registrano il superamento di 6 milioni di dosi di vaccino anticovid somministrate oggi.

Secondo il dato aggiornato alle ore 06.00 dal Report del Governo nazionale sono 5.999.327 le dosi somministrate sino ad oggi in Puglia. Le dosi sono l’ 87,3% di quelle consegnate dal Commissario nazionale per l’emergenza, 6.874.674).

In Puglia sono state raggiunte questa mattina 6 milioni di somministrazioni di vaccino anti covid e sono circa tre milioni i cittadini pugliesi completamente immunizzati.

Secondo l’assessore alla sanità, Pier Luigi Lopalco “sono 6.000.000 i vaccini anticovid in Puglia. Che sono stati distribuiti in poco più di 9 mesi. Lo sforzo del servizio sanitario pugliese è stato eccezionale. A tutti gli operatori sanitari e agli operatori della Protezione civile che hanno permesso questo risultato va il mio più caloroso ringraziamento. Operatori che non solo hanno raggiunto un dato numerico ragguardevole, ma che hanno operato secondo i più alti standard di appropriatezza: oggi la nostra regione è al vertice per copertura vaccinale, soprattutto fra anziani e soggetti fragili. Questo ha consentito fino ad oggi di superare l'ondata legata alla variante indiana. Chiediamo ora a quei cittadini pugliesi ancora titubanti di fare un ulteriore sforzo di fiducia: la vaccinazione è l'unico mezzo che abbiamo per lasciarci la pandemia alle spalle e riprendere appieno la nostra libertà. Ma non occorre dimenticare ancora una volta le fondamentali regole di uso mascherine, distanziamento e igiene”.

In Puglia l’84.67% della popolazione è completamente vaccinata, contro una media nazionale dell’81.23%, con un differenziale quindi del 2,97%.

Questo riguarda quasi tutte le fasce d’età, con un picco di differenziale del 4.67% per la classe tra i 70 e i 79 anni, una delle fasce più a rischio: in Puglia si è superato il 95% (95,42%) contro una media italiana del 90,75%. Ottimi risultati anche per gli over 80, che sono a quota 96,14% contro una media italiana del 93.,37%.

Nella fascia scolare 12-19 la Puglia ha una copertura del 72, 13% contro una media italiana del 65,54% (6,59% di differenziale)

Proseguono anche le vaccinazioni con le terze dosi, che sono 30.985 e che per ora riguardano soprattutto operatori sanitari e over 80: le terze dosi sono adesso rivolte alla platea di chi, over 60, ha fatto la seconda dose entro lo scorso marzo.

ASL BARI

In provincia di Bari si registra la più alta copertura vaccinale italiana della fascia di età 12 – 19 anni. Stando agli ultimi dati sul monitoraggio della campagna vaccinale, ad oggi in Italia il 68,19 % dei giovanissimi sono stati raggiunti con la prima dose di vaccino anti Covid, mentre nella provincia di Bari la percentuale di copertura con prima somministrazione dei ragazzi schizza all’86 per cento, con una differenza di oltre 18 punti. Lo stesso primato è confermato dai dati del ciclo vaccinale completo: la percentuale italiana è 65,54%, la provincia barese si attesta all’81 per cento, con 16 punti in più. Nel complesso, considerando la tutte le regioni italiane, la copertura più elevata con prima dose di questa fascia di età non supera il 77 per cento e, nel dettaglio dei comuni, è la città di Bari a confermarsi più virtuosa in fatto di adesione alla campagna vaccinale tra gli studenti, tanto che il 91 per cento dei 12-19enni ha fatto almeno una dose e l’86 per cento ha completato il ciclo vaccinale. L’effetto della estesa partecipazione alla campagna vaccinale tra i più giovani è riscontrabile nel contenimento dei contagi sia in ambito scolastico sia in ambito famigliare, a conferma della efficacia della vaccinazione per contrastare la diffusione del virus. Intanto la campagna vaccini prosegue senza sosta: le ultime 24 ore hanno registrato 3390 somministrazioni, di cui 714 prime dosi, 852 seconde, e 1824 terze.

ASL BRINDISI

Prosegue la campagna vaccinale nella Asl di Brindisi. La copertura con la prima dose relativa ai residenti con più di 80 anni di età è pari al 96,5% e al 93% per il ciclo completo.

Sono 67.690 le dosi erogate finora dai medici di medicina generale, di cui 15.503 (22,9%) in ambito domiciliare. Il 18,5% (12.488) delle dosi è stato somministrato a soggetti over 80, il 26,1% (17.680) a soggetti della fascia di età 70-79 anni, il 27,4% (18.525) a soggetti con età tra 60 e 69 anni e il 28% (18.997) a soggetti sotto i 60 anni. I soggetti fragili rappresentano la categoria a rischio vaccinata prevalentemente dai medici di famiglia (47.874; 70,7%), seguita dai soggetti con età superiore a 60 anni (13.401; 19,8%), dai caregiver (1.320; 2%) e da altre categorie (5.095; 7,5%).

ASL BT

Nella Asl Bt la quota di cittadini che ha ricevuto la prima dose sale all'88 per cento, parti a 30.1253 cittadini, mentre sono 262.805, cioè il 76 per cento degli aventi diritto, i cittadini che hanno completato il ciclo vaccinale. Anche i dati relativi alla vaccinazione dei più giovani tendono a salire: il 78 per cento dei giovani di età compresa tra i 12 e i 19 anni ha ricevuto la prima dose di vaccino. Alla attività negli hub vaccinali di Andria, Barletta, Trani e Bisceglie nonché nelle sedi degli uffici di igiene degli altri comuni, si è aggiunta l'attività nei presidi ospedalieri dove è in corso la somministrazione della terza dose agli operatori sanitari. (in allegato, foto terze dosi operatori sanitari ospedale di Bisceglie)

ASL FOGGIA

In provincia di Foggia, dall'avvio della campagna vaccinale anti COVID, sono state somministrate 871.392 dosi.

Ad oggi ha ricevuto almeno una dose di vaccino l'87% delle persone di età superiore a 12 anni; hanno ricevuto la seconda dose il 74% degli over 12.

Somministrate anche 26.285 prime dosi e 18.932 seconde dosi a persone residenti fuori provincia.

Ad oggi sono state somministrate 3.256 terze dosi di cui 1.217 a persone estremamente vulnerabili, 180 ad ospiti di strutture sanitarie e socio sanitarie, 350 ad operatori sanitari.

I medici di medicina generale hanno somministrato in tutto 158.665 dosi di cui 19.367 a domicilio.

POLICLINICO RIUNITI FOGGIA

Sono partite da lunedì 18 ottobre 2021 al Policlinico Riuniti di Foggia le vaccinazioni di richiamo anti-SARS-CoV2/COVID-19 e quelle per la campagna antinfluenzale 2021-2022 presso gli Ambulatori della U.O.C. Igiene universitaria dell’Ospedale D’Avanzo.

Una dose booster anti-SARS-CoV-2/COVID-19 è fortemente raccomandata per tutti gli “esercenti le professioni sanitarie e operatori di interesse sanitario che svolgono le loro attività nelle strutture sanitarie, socio sanitarie e socio-assistenziali”, ossia gli operatori sanitari destinatari dell’obbligo vaccinale. Per il richiamo, vengono impiegati i vaccini a mRNA, indipendentemente dai prodotti utilizzati per il ciclo primario, a distanza di almeno sei mesi dal completamento dello stesso.

In accordo con le disposizioni regionali, si procederà in via prioritaria all’immunizzazione degli operatori sanitari affetti da patologie croniche o di età superiore ai 60 anni o che prestano servizio nelle strutture ad alto rischio:

- Pronto Soccorso

- Servizio 118

- Sicurezza e Sorveglianza Sanitaria

- Igiene

- Malattie Infettive, Terapia Intensiva e Rianimazione, Pneumologia

- Altre UU.OO. coinvolte nel percorso diagnostico-terapeutico dell’infezione da SARS-CoV-2 (ad esempio Laboratorio di Microbiologia, Radiodiagnostica, Nefrologia e Dialisi, Ginecologia, ecc.).

Successivamente, riceveranno la vaccinazione gli operatori di tutte le altre strutture.

Si evidenzia che, secondo quanto previsto dalla Circolare del Ministero della Salute, saranno offerti in co-somministrazione il vaccino antinfluenzale e la dose booster anti-SARS-CoV-2/COVID-19, ottimizzando quindi tempi e obiettivi di tutela degli operatori. Per gli operatori che nell’immediato non potranno avvalersi della opportunità di co-somministrazione dei due vaccini, saranno rese disponibili modalità di recupero.

ASL LECCE

Prosegue la campagna di vaccinazione in ASL Lecce con 1802 vaccinazioni effettuate nella giornata di ieri: 58 nel Centro polivalente di Galatina, 123 nel Complesso Euroitalia di Casarano, 278 nella Struttura Operativa Territoriale della Protezione Civile di Campi Salentina, 116 nel PTA di Gagliano del Capo, 108 nella Palestra del Liceo Scienze Umane “Q. Ennio” di Gallipoli, 167 nel Museo Sigismondo Castromediano di Lecce, 208 nella Caserma Zappalà di Lecce, 89 nello Stabile Zona Industriale di Nardò, 63 nel Centro aggregazione giovanile di Spongano, 179 nel Pta di Maglie, 168 nel Dea Fazzi, 96 dai Medici di medicina generale, 122 terze dosi agli ospiti di strutture sanitarie e sociosanitarie.

ASL TARANTO

I dati della Asl Taranto saranno diffusi prossimamente.

Covid, GIMBE: "In Puglia prosegue calo contagi"


BARI - A differenza di altre regioni dove si registra un lieve peggioramento, in Puglia prosegue il calo dei contagi Covid: anche nella settimana dal 13 al 19 ottobre. Lo si apprende nel monitoraggio della fondazione Gimbe, che registra una performance in miglioramento sia per i casi attualmente positivi per 100.000 abitanti, 53, sia per la diminuzione dei nuovi casi, -10,2% rispetto alla settimana precedente. 

Sotto soglia di saturazione i posti letto in area medica, 5%, e in terapia intensiva, 4%, occupati da pazienti Covid-19.

In Puglia sono state raggiunte questa mattina sei milioni di somministrazioni di vaccino anti covid e sono circa tre milioni i cittadini pugliesi completamente immunizzati.

Francavilla Fontana, piano per l’agevolazione delle tariffe TARI


FRANCAVILLA FONTANA (BR)
- L’Amministrazione Comunale ha avviato il piano di agevolazioni delle tariffe TARI per le utenze domestiche e non domestiche.

"Questa misura – afferma il Sindaco Antonello Denuzzo – è stata pensata per sostenere le famiglie e le imprese francavillesi che, oltre alle difficoltà generate dal Covid-19, in questo autunno si ritrovano a fare i conti con gli aumenti dei costi delle utenze. Sin dall’inizio dello stato di emergenza abbiamo attuato provvedimenti per sostenere le persone più colpite dalle restrizioni governative. La ripartenza è possibile solo nella misura in cui nessuno resta indietro. Per questa ragione il piano di agevolazioni copre una platea ampia, adottando il principio di gradualità che è indispensabile per garantire l’equità sociale".

L’introduzione delle agevolazioni, passata dal voto in Consiglio Comunale lo scorso luglio con un emendamento del Consigliere Tardio, è stata possibile grazie all’investimento di 300 mila euro di risorse comunali che implementano i sostegni legiferati dal Governo Nazionale.

L’Amministrazione Comunale ha previsto una riduzione del 10% per i nuclei familiari con un ISEE inferiore a 20 mila euro e per le famiglie con almeno un componente che nel 2021 abbia subito la sospensione o la riduzione dell’attività lavorativa a causa del Covid. Per le famiglie con un ISEE sino a 30 mila euro l’agevolazione è quantificata nel 5%.

L’utenza interessata dovrà presentare una istanza entro il prossimo 30 giugno 2022 secondo le modalità indicate sul sito internet istituzionale.

Sul fronte delle utenze non domestiche l’agevolazione sarà applicata automaticamente nell’avviso di conguaglio per il pagamento dell’ultima rata TARI 2021.

Le categorie produttive costrette alla chiusura dai provvedimenti governativi per un periodo superiore ai 4 mesi riceveranno una riduzione TARI del 50%, mentre in caso di chiusure per un periodo inferiore o in presenza di forme differenti di restrizioni l’agevolazione è quantificata nel 30%.

"Con questo provvedimento – spiega l’Assessora al Bilancio Antonella Iurlaro – l’Amministrazione Comunale destina 300 mila euro di contributi per le famiglie e le imprese. Il nostro obiettivo è quello di consentire la ripartenza per tutti, tenendo ben presente il periodo di generale difficoltà economica causato direttamente e indirettamente dall’emergenza sanitaria".

Per chiarimenti è possibile scrivere una mail a cs.tributi@comune.francavillafontana.br.it.

Vaccini anti Covid: somministrate in Puglia 5.986.261 dosi


BARI - Sono 5.986.261 le dosi di vaccino anticovid somministrate sino ad oggi in Puglia (dato aggiornato alle ore 06.00 dal Report del Governo nazionale. Le dosi sono l’ 87.1% di quelle consegnate dal Commissario nazionale per l’emergenza, 6.874.673).

ASL BARI

Oltre 3.500 vaccinazioni eseguite ieri, di cui circa 1.200 terze dosi. La campagna anti-Covid della Asl Bari è in una fase sempre più avanzata, da un lato per il completamento dei cicli vaccinali - giunti ad una copertura dell’87% della popolazione over 12 - dall’altro per incrementare l’ulteriore protezione con dosi aggiuntive riservata a pazienti immunocompromessi e anziani ospiti e personale di strutture residenziali e semiresidenziali.

Su questo versante, il piano della ASL Bari è entrato oggi nel vivo con l’avvio delle somministrazioni di 361 dosi “booster” in quattro strutture nell’Area Metropolitana di Bari. In agenda un programma serrato di sedute vaccinali organizzate da Nucleo Operativo Aziendale e Dipartimento di Prevenzione direttamente all’interno di strutture residenziali sanitarie e socio-sanitarie, centri diurni e centri di riabilitazione, per un totale di oltre 140 punti di erogazione distribuiti tra Area Metropolitana, Area Nord e Area Sud. In quest’ultima, proprio oggi si concluderà il programma previsto con la somministrazione della terza dose di vaccino a ospiti e personale di un centro di riabilitazione di Putignano, ultimo in ordine di tempo di un elenco che comprende 28 Rsa e Rssa in cui, dal 5 ottobre scorso, sono state già eseguite circa 3mila terze dosi. (in allegato, foto terze dosi a ospiti e operatori RSA Villa Giovanna Bari).

ASL BRINDISI

Nella Asl di Brindisi circa 1.700 le dosi somministrate ieri, tra cui 380 nel centro vaccinale di Bozzano e 309 nell'ospedale Perrino, a Brindisi, 220 nel centro Conforama a Fasano, 151 nel palazzetto dello sport di Ceglie Messapica, 225 nella scuola primaria di San Donaci, 348 nella struttura tensostatica di Oria.

ASL BT

I dati della Asl BT saranno diffusi prossimamente.


ASL FOGGIA

In provincia di Foggia, dall'avvio della campagna vaccinale anti COVID, sono state somministrate 869.818 dosi.

Ad oggi ha ricevuto almeno una dose di vaccino l'86,9% delle persone di età superiore a 12 anni; hanno ricevuto la seconda dose il 73,9% degli over 12.

Somministrate anche 26.137 prime dosi e 18.799 seconde dosi a persone residenti fuori provincia.

Ad oggi sono state somministrate 2.608 terze dosi di cui 1.106 a persone estremamente vulnerabili, 174 ad ospiti di strutture sanitarie e socio sanitarie, 194 ad operatori sanitari.

I medici di medicina generale hanno somministrato in tutto 158.540 dosi di cui 19.353 a domicilio.

Partono le somministrazioni “di prossimità” delle terze dosi di vaccino anti COVID in provincia di Foggia.

Si ricomincia dai Monti Dauni. Venerdì 22 ottobre le unità vaccinali mobili, composte da infermieri del distretto socio sanitario di Lucera e medici della continuità assistenziale, saranno a Casalnuovo Monterotaro, primo comune del distretto dove sono state organizzate sedute di prossimità sin dalle prime battute della campagna vaccinale.

A seguire, saranno programmate sedute vaccinali in tutti gli altri piccoli comuni della provincia, secondo l’ordine di somministrazione della prima dose.


A ricevere la terza dose di richiamo saranno le persone di età superiore a 60 anni e le persone fragili, per le quali sono già trascorsi 6 mesi dalla seconda dose.

Le sedute straordinarie sono organizzate direttamente in loco in sinergia con le amministrazioni locali e le associazioni di volontariato, secondo un modello organizzativo flessibile che ha fatto registrare ottimi risultati durante le fasi precedenti della campagna vaccinale.

A dimostrazione che la prossimità delle cure è possibile anche e soprattutto in un territorio complesso come quello della provincia di Foggia.

“Non vogliamo disperdere l’esperienza sino ad ora maturata in questi territori - dichiara il Direttore Generale della ASL Foggia Vito Piazzolla –. È per questo che abbiamo deciso di mantenere e consolidare la rete degli ambulatori vaccinali anche nei piccoli comuni.

Così sarà possibile garantire alle persone anziane e a quelle fragili l’opportunità di ricevere la terza dose ad un passo da casa, come già come accaduto per la prima e la seconda somministrazione”.

Continua anche l’impegno dei medici di medicina generale che hanno offerto, sin dalle fasi iniziali, un prezioso contributo alla campagna vaccinale assicurando, ad oggi, quasi 160.000 somministrazioni in tutta la provincia di Foggia.

ASL LECCE

Prosegue la campagna di vaccinazione con 2383 vaccinazioni effettuate nella giornata di ieri: 203 nel Complesso Euroitalia di Casarano, 130 nella Struttura Operativa Territoriale della Protezione Civile di Campi Salentina, 185 nel PTA di Gagliano del Capo, 215 nella Palestra del Liceo Scienze Umane “Q. Ennio” di Gallipoli, 151 nel Museo Sigismondo Castromediano di Lecce, 520 nella Caserma Zappalà di Lecce, 115 nello Stabile Zona Industriale di Nardò, 119 nel Centro aggregazione giovanile di Spongano, 231 nel Pvp di Martano, 35 nell'Ospedale di Gallipoli, 158 nel Pta di Maglie, 180 nel Dea Fazzi, 12 dal Sisp di Nardò, 79 dai Medici di medicina generale, 40 terze dosi agli ospiti di strutture sanitarie e sociosanitarie.

Domenica 24 ottobre, durante la Fiera regionale di San Vito a Ortelle (Parco San Vito, nei pressi della Cappella), si terrà un Open day per la somministrazione del vaccino antiCovid per le persone dai 12 anni compiuti in su. L'iniziativa è organizzata in collaborazione con il Comune di Ortelle.

La vaccinazione verrà effettuata nell'ambulatorio medico mobile dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19.

Saranno disponibili tutti i tipi vaccini in uso e verranno somministrate anche le terze dosi per gli over 60 che hanno completato il ciclo vaccinale da almeno 6 mesi.

ASL TARANTO

Continua la campagna vaccinale in provincia di Taranto: La percentuale dei residenti (maggiori di 12 anni) vaccinati con almeno una dose ha raggiunto l’84%. Nel capoluogo, è vaccinato con almeno una dose l’84,6% dei residenti maggiori di 12 anni; sul versante orientale, a Manduria l’81,7%, Avetrana l’86,3%, Fragagnano l’82,7%, Lizzano l’81,8%, Maruggio il 79,8%, Sava l’81,3% e Torricella il 79,8%; nel distretto di Grottaglie, nella città delle ceramiche è pari all’85,1% degli over12 vaccinato, a Carosino la percentuale è dell’83,9%, Faggiano l’84,3%, Leporano 81,6%, Monteiasi 86,1%, Montemesola 84,3% e Monteparano 84,6%, Pulsano 81,8%, Roccaforzata 86,3%, San Giorgio Ionico 83,6% e San Marzano di San Giuseppe 84,7%. Nella zona occidentale, invece, a Castellaneta raggiunge l’82,2%, Ginosa 80,4%, Laterza 87,3%, Palagianello 84,9%; a Massafra l’85%, Mottola 83,5%, Palagiano 83% e Statte 86,3%. A Martina Franca, infine, risultano vaccinati l’84,3% dei residenti con età maggiore di 12 anni, mentre a Crispiano l’87%. Procedono anche le operazioni per la somministrazione della terza dose del vaccino anti Covid per i soggetti fragili e per gli over 60 che hanno ricevuto la seconda dose da almeno 6 mesi. Negli ospedali di Taranto e provincia e negli hub jonici, circa 3000 cittadini hanno ricevuto la terza dose.

Covid Puglia: 147 nuovi casi e 2 morti


BARI - Nelle ultime 24 ore in Puglia si registrano 147 nuovi casi di Coronavirus su 22.606 test giornalieri (o,65% tasso positività) e 2 decessi. I nuovi casi sono così distribuiti: 25 in provincia di Bari, 9 nella provincia Barletta-Andria-Trani, 5 nel Brindisino, 16 nel Foggiano, 58 nel Leccese e 33 nel Tarantino.

Delle 2.018 persone attualmente positive 131 sono ricoverate in area non critica e 17 in terapia intensiva.

Concerti: Claudio Baglioni in Puglia con 'Dodici Note Solo'


MILANO - Dopo “Assolo”, “InCanto” e “DieciDita”, il grande ritorno dal vivo di Claudio Baglioni con il suo concerto più appassionante, esclusivo, unico: “DODICI NOTE SOLO”, un nuovo percorso d’arte nell’arte, che debutterà il 24 gennaio 2022 in uno dei palcoscenici più importanti d’Europa, il Teatro dell’Opera di Roma.

“DODICI NOTE SOLO” vedrà Baglioni, la voce, il pianoforte e altri strumenti, con le composizioni più preziose del suo repertorio, protagoniste di un affascinante racconto in musica, suoni e parole, sui palchi di 50 tra i teatri lirici e di tradizione più prestigiosi del Belpaese.

Per la Puglia saranno cinque i prestigiosi teatri che ospiteranno il nuovo tour di Baglioni. Prima data, il 5 febbraio al Teatro Verdi di San Severo (Fg); il 6 febbraio al Teatro Verdi di Brindisi; il 7 febbraio al Politeama Greco di Lecce; il 9 febbraio al Teatro Orfeo di Taranto ed il 10 febbraio al Teatro Petruzzelli di Bari.

A partire dalle ore 16.00 di domani, giovedì 21 ottobre, i biglietti saranno disponibili secondo le modalità e tempistiche elencate sul sito www.friendsandpartners.it

Latiano, giovedì 21 ottobre Martix ospite di Idea Radio


LATIANO (BR)
- Giovedì 21 ottobre, su Idea Radio nel corso della trasmissione "LIVE!" in onda dalle 15:00 alle 20:00, sarà ospite Martix, per presentare il suo ultimo lavoro "L’isola dei soldi".

L’isola dei soldi è il nuovo singolo del cantautore Martix, con Nandu Popu dei Sud Sound System. Il brano è in rotazione radiofonica e disponibile su tutte le piattaforme digitali. Edito dalla label bolognese FuzzRecords.

"La canzone è nata al contrario" racconta Martix, "di solito si scrive il testo e poi si dà un titolo, invece questa ha avuto origine dal titolo perché due anni fa, mentre ero in vacanza in Baviera, dopo una serata respirando l’aria di montagna e bevendo del buon vino, nel cuore della notte mi sono svegliato all’improvviso con in testa il titolo 'L’isola dei soldi'. Poi col passare del tempo ho cominciato a costruirci attorno la canzone".

Il brano esprime tutta la voglia di ripartenza dopo il duro periodo che abbiamo vissuto, con una critica al sistema capitalista. "Ho bisogno di raccontare la mia visione post covid" afferma Martix, "ma non solo. La mia insofferenza nei confronti del sistema guidato dal dio denaro si è acuita e l’ho riversata tutta nella canzone. Credo che nonostante tutto sia un dovere alzare la voce contro questo immenso silenzio assordante. In Occidente ci sono troppi personaggi affamati di soldi e di visibilità, disposti a calpestare qualsiasi diritto in nome della ricchezza". È anche entusiasta della collaborazione con Nandu Popu. 

"Nella mia testa sentivo già la voce di Nandu nella canzone quindi sono contento di aver realizzato questo mio desiderio. Con l’eleganza del suo dialetto salentino ha omaggiato questa canzone, le ha donato un velo di speranza e leggerezza, sono proprio contento di questo risultato". Il feeling tra i due è stato immediato. "Con Nandu c’è stata subito intesa, poi entrambi amiamo il mare e il reggae e ci interessa dare messaggi sociali".

Martix, all’anagrafe Martin Avena, nasce a Winterthur, Svizzera. Il suo approccio alla musica comincia a metà degli anni ‘80 dilettandosi come dj e a partire dagli anni ‘90 comincia a scrivere canzoni. Ha un’esperienza radiofonica in una radio privata ticinese; in quel periodo incontra i producer Riccardo Rinaldi e Gaetano Pellino: da questa amicizia nascono le fondamenta del suo primo album Tutte le strade portano al mare (2016). Sono seguiti i singoli Love of the common people (2018), Palma (2019), Bienvenido a Palma e Le rose (2020).

Sarà possibile seguire l’intervista su Idea Radio, in streaming sul sito www.idearadionelmondo.it e tramite smartphone e tablet scaricando la app Idea Radio nel Mondo sugli store Android, Ios o Windows Mobile.

Ostuni, a Palazzo Roma "Tre piani" di Nanni Moretti


OSTUNI (BR)
- Un altro appuntamento con il cinema a Palazzo Roma a Ostuni. La programmzione entra nel vivo con un film che segna il ritorno sulla scena di Nanni Moretti: «Tre piani» è il titolo del film che sarà proiettato nella sala di via Tanzarella-Vitale domenica 24 ottobre, ore 18 e 20.30; lunedì 25 ottobre, ore 20.30. Biglietto euro 7 (euro 6 per bambini fino a 9 anni e over 65). I ticket sono disponibili presso la reception di Palazzo Roma durante gli orari di apertura e online su www.apuliaticket.it/palazzoroma. L’ingresso è consentito solo con green pass. Info T. 08311771087 - info@palazzoromaostuni.com.

Nel cast del film, oltre a Nanni Moretti, anche Margherita Buy, Riccardo Scamarcio, Elena Lietti, Alba Rohrwacher, Adriano Giannini e Denise Tantucci. Una storia profonda dove si intrecciano le diverse vite degli inquilini di un palazzo. Protagoniste tre famiglie, che abitano in un edificio borghese, dove la quiete regna sovrana. Al contrario, dietro le porte blindate la vita dei condomini è tutt’altro che tranquilla, ogni appartamento nasconde famiglie irrequiete le cui vite, pure a distanza di piani diversi del palazzo, finiranno per scontrarsi ed intrecciarsi.
Il film "Tre piani", come il libro di Eshkol Nevo da cui è tratto, racconta le storie di tre famiglie che vivono nello stesso palazzo. Affronta temi universali come la colpa, le conseguenze delle nostre scelte, la giustizia, la responsabilità dell’essere genitori. I personaggi, fragili e spaventati, sono mossi da paure e ossessioni, e spesso finiscono per compiere azioni estreme. Eppure le loro motivazioni emotive e sentimentali sono sempre comprensibili. Mentre nel libro le storie si interrompono nel momento più alto della crisi, nel film accedono fino in fondo indagando le conseguenze delle scelte compiute dai personaggi e le ripercussioni sulla loro vita e su quella dei loro cari.
Ogni storia è sviluppata come fosse un film a sé per poi intrecciarsi alle altre. Il continuo alternarsi da un personaggio all’altro rende fluida la narrazione e dunque ogni scena diventa necessaria. In un momento nel quale si dibatte molto di sostenibilità ecologica, si parla poco del lascito morale destinato alle giovani generazioni. Ogni gesto compiuto nel quotidiano pesa nella costruzione della società del futuro, per questo ciascuno è responsabile delle azioni lasciate in eredità a chi verrà dopo. La storia racconta la tendenza a condurre vite isolate, alienate dalla comunità che ci circonda che, tuttavia, hanno bisogno di sentirsi parte di una collettività. Il film è un invito ad aprirsi al mondo esterno che riempie le nostre strade, fuori dalle nostre case. Sta a noi non rinchiuderci nuovamente nei nostri tre piani.

Vaccini anti Covid: somministrate in Puglia 5.971.647 dosi


BARI - Sono 5.971.647 le dosi di vaccino anticovid somministrate sino ad oggi in Puglia (dato aggiornato alle ore 06.00 dal Report del Governo nazionale. Le dosi sono l’ 86.9% di quelle consegnate dal Commissario nazionale per l’emergenza, 6.874.677).

ASL BARI

Supera quota 5.100 il computo delle terze dosi somministrate nei centri vaccinali della ASL Bari. Soltanto nelle ultime 24 ore ne sono state eseguite 1.200 rispetto alle 3mila complessive di giornata. La campagna vaccinale anti-Covid sinora ha garantito la somministrazione di 1 milione e 941.871 dosi alla popolazione vaccinabile dell’Area metropolitana, con una distribuzione capillare sul territorio affiancata dai “grandi numeri” di centri ad alta capacità come l’Hub Fiera del Levante di Bari, che ieri ha tagliato il traguardo delle 200mila dosi erogate, il 10,3% del totale.

Numeri che si riflettono sulle elevate coperture territoriali. Attualmente, 28 comuni su 41 hanno raggiunto o superato la soglia del 90% di residenti coperti con prima dose e in 27 municipi gli over 12 vaccinati completamente rappresentano almeno l’86%.

ISTITUTO TUMORI GIOVANNI PAOLO II BARI

Sono più di 100 i pazienti dell'Istituto Tumori 'Giovanni Paolo II' di Bari già sottoposti alla terza dose di vaccino. La scorsa settimana, l'istituto oncologico barese ha avviato la campagna dei richiami, cominciando dai pazienti sottoposti a trapianto e i pazienti oncoematologici che avevano già completato il ciclo vaccinale. Nel dettaglio, 104 le dosi aggiuntive già somministrate. Si continuerà questa settimana, stimando di raggiungere circa 150 pazienti. Per facilitare le operazioni di prenotazione e chiamata, i pazienti, previo consulto con l'oncologo, possono accedere al vaccino il giorno stesso in cui si recano in istituto per le terapie di routine.

ASL BRINDISI

I dati della Asl Brindisi saranno aggiornati prossimamente.

ASL BT

Saranno 300 gli operatori sanitari della Asl Bt che saranno sottoposti alla terza dose di vaccino entro la fine di questa settimana. Le vaccinazioni sono state concordate con le unità operative innanzitutto presso i presidi ospedalieri.

ASL FOGGIA

In provincia di Foggia, dall'avvio della campagna vaccinale anti COVID, sono state somministrate 868.267 dosi.

Ad oggi ha ricevuto almeno una dose di vaccino l'86,8% delle persone di età superiore a 12 anni; hanno ricevuto la seconda dose il 73,7% degli over 12.

Somministrate anche 26.025 prime dosi e 18.693 seconde dosi a persone residenti fuori provincia.

Ad oggi sono state somministrate 2.121 terze dosi di cui 1.071 a persone estremamente vulnerabili, 131 ad ospiti di strutture sanitarie e socio sanitarie, 174 ad operatori sanitari.

Le terze dosi somministrate a persone di età superiore a 60 anni sono 1.609.

I medici di medicina generale hanno somministrato in tutto 158.483 dosi di cui 19.345 a domicilio.

ASL LECCE

Prosegue la campagna di vaccinazione con 3078 vaccinazioni effettuate nella giornata di ieri: 365 nel Centro Polivalente Comunale di Galatina, 408 nella Struttura Operativa Territoriale della Protezione Civile di Campi Salentina, 430 nel PTA di Gagliano del Capo, 153 nella Palestra del Liceo Scienze Umane “Q. Ennio” di Gallipoli, 241 nel Museo Sigismondo Castromediano di Lecce, 359 nella Caserma Zappalà di Lecce, 148 nello Stabile Zona Industriale di Nardò, 79 nel Centro aggregazione giovanile di Spongano, 30 nell'Ospedale di Scorrano, 89 nel Poliambulatorio di Otranto, 24 nel Poliambulatorio di Gallipoli, 204 nel Pta di Maglie, 154 nel Dea Fazzi, 45 dai Medici di medicina generale, 335 terze dosi agli ospiti di strutture sanitarie e sociosanitarie.

ASL TARANTO

I dati della Asl Taranto saranno aggiornati prossimamente.

Covid Puglia: +127 casi e tre morti


BARI - Nelle ultime 24 ore in Puglia si registrano 127 nuovi casi di Coronavirus su 23.197 test (tasso positività 0,54%) e 3 morti. La maggioranza dei nuovi casi sono in provincia di Taranto (35), di Lecce (25) e nella provincia Barletta-Andria-Trani (28).

Nel Barese sono stati individuati altri 11 casi, 7 nel Brindisino, 17 nel Foggiano. Altri due riguardano residenti fuori regione, mentre per altri due casi la provincia è in corso di definizione. Delle 2.101 persone attualmente positive 128 sono ricoverate in area non critica e 19 in terapia intensiva.

Basket, Champions l'Happy Casa Brindisi sconfitta per 76-71 dal Cluj

FRANCESCO LOIACONO - Nella seconda giornata del Girone G della Champions League di basket maschile l’ Happy Casa Brindisi perde 76-71 in casa con i rumeni del Cluj. Primo quarto, Richard 12-10 per i rumeni. Bircevic, 14-11. Guzman, 17-14. Richard, il Cluj prevale 18-15. Secondo quarto, Hogue 20-15 per i rumeni. Richard, 22-17. Udom tiene in gara i pugliesi, ma 22-20 per i rumeni. Adrian impatta per Brindisi, 24-24. Redivo, 27-26 Happy Casa. Stipanovic, il Cluj si impone di nuovo 30-29. Terzo quarto, Guzman 33-29 per i rumeni. Adrian mantiene in partita i pugliesi, però 38-33 per i rumeni. 

Bircevic, 43-33. Stipanovic, il Cluj trionfa 47-41. Quarto quarto, Visconti tiene in corsa Brindisi, ma 51-49 per i rumeni. Ancora Visconti, 52-51 Happy Casa. Stewart tiene in gioco i rumeni, però 64-62 per la squadra di Frank Vitucci. Visconti, 66-64. Richard, 69-66 per i rumeni. Nick Perkins impatta per Brindisi, 71-71. Richard, il Cluj vince questo quarto e 76-71 tutta la partita. Sconfitta immeritata per l’ Happy Casa Brindisi. Migliori marcatori, nei pugliesi Nick Perkins 19 punti e Visconti 15. Nel Cluj  Richard 24 punti e Stipanovic 22. Nella terza giornata Mercoledì 3 Novembre l’ Happy Casa Brindisi giocherà alle 18 fuori casa con i turchi del Darussafaka.

© tutti i diritti sono riservati
made with by templateszoo