Visualizzazione post con etichetta Foggia. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Foggia. Mostra tutti i post

giovedì, febbraio 16, 2017

Criminalità, Dia Bari sequestra beni per 1 mln di euro nel Foggiano

BARI - Importante operazione del Centro Operativo D.I.A. di Bari, coadiuvato dai Carabinieri della Compagnia di San Severo, che ha proceduto al sequestro, disposto dal Tribunale di Foggia, di numerosi beni siti in San Severo (Foggia), Orta Nova (Foggia) e Ordona (Foggia), tra cui spiccano 11 terreni (totale 13 ettari), 7 immobili (2 appartamenti e 5 locali), 2 società, conti correnti, libretti di deposito e 16 mezzi (tra rimorchi, motrici, auto e moto), per un valore complessivo di circa 1 milione di euro.

I destinatari delle predette attività risultano essere esponenti di spicco della criminalità foggiana.
Condividi:

SERIE D. Il Bisceglie gioca col Manfredonia, il Nardò contro la Nocerina

di FRANCESCO LOIACONO - Nel prossimo turno del campionato di serie D girone H domenica prossima il Bisceglie giocherà in casa contro il Manfredonia. Sarà un derby pugliese abbastanza interessante. I nerazzurri dopo l’1-1 sul campo del Gelbison devono ottenere i tre punti per confermarsi in zona play off. I sipontini vogliono centrare un colpo esterno al “Ventura” per rifarsi dopo il 2-2 interno con l’Anzio.

Il Bisceglie purtroppo ha avuto una brutta tegola. E’ stato penalizzato ancora di un punto per non avere pagato gli stipendi ai propri calciatori dopo che era stato sanzionato già qualche settimana fa. Per cui resta terzo in classifica ma scende da quota 44 a 43. Ma la squadra di Ragno certamente supererà con determinazione questo. L’attaccante argentino Montaldi cercherà di realizzare il quindicesimo gol stagionale. Il Manfredonia mira a inanellare il settimo risultato utile consecutivo. Nella squadra della provincia di Foggia è in grande forma Malcore autore di ben 11 gol finora in questo torneo, vuole continuare a battere i portieri avversari.

Il Gravina dovrà vedersela in trasferta col Picerno. Un match che si annuncia difficile poiché i lucani vogliono subito rifarsi dopo la sconfitta a Rionero. I gialloblu desiderano bissare in Basilicata il successo casalingo con l’Agropoli. Per il neo tecnico Silvestri sarà l’esordio lontano dai suoi tifosi. Il Gravina avrà 500 supporters al seguito. Il Nardò sarà in trasferta sul campo della Nocerina seconda in classifica. Una gara che si preannuncia molto insidiosa per i neretini. I campani tornati a mani vuote da Potenza vogliono imporsi per provare a ridurre l’attuale distacco di 5 punti che li separa dalla solitaria capolista Trastevere. Però i pugliesi possono contare su un Patierno in gran spolvero, determinato ad andare a segno per l’undicesima volta in questa stagione.

Il San Severo sarà di scena a Ciampino. I laziali sono ultimi a quota 16. Una occasione propizia questa per vincere e abbandonare il terzultimo posto. L’Apricena sarà in casa contro ilCynthia Genzano. Dopo il 3-0 subito a Nardò i pugliesi non possono mancare l’appuntamento con i tre punti per scollarsi dal fondo classifica.
Condividi:

martedì, febbraio 14, 2017

Foggia, aggrediscono sanitari al Pronto soccorso: 3 denunciati

FOGGIA - Momenti di paura ieri pomeriggio al pronto soccorso degli Ospedali riuniti di Foggia, dove medici ed infermieri sono stati aggrediti da due uomini e una donna che avevano accompagnato i loro due figli, vittime di un incidente stradale. Quando il medico di turno ha disposto la dimissione per i due minorenni, che non avevano riportato ferite, i tre sono andati in escandescenze, e hanno preso a schiaffi e testate i malcapitati.

I tre aggressori pretendevano per i bambini una prognosi piu' rilevante e, soprattutto, piu' lunga. Ad avere la peggio un infermiere colpito al capo da uno dei due uomini che ha riportato la frattura del setto nasale.

Ad intervenire sul posto la Polizia che ha bloccato e denunciato gli aggressori.
Condividi:

lunedì, febbraio 13, 2017

Giornata epilessia, la Puglia si illumina di viola

di NICOLA ZUCCARO - Nel blu dipinto di viola che illumina la colonna infame ubicata a Bari in Piazza Mercantile. Parafrasando un celebre motivo musicale, il capoluogo pugliese ha onorato così la Giornata internazionale per l'Epilessia che si è celebrata oggi - lunedì 13 febbraio 2017, ndr - insieme alle altre 5 Province del Tacco d'Italia.

Monumenti e palazzi illuminati dal color viola anche nella città di Foggia (Fontana del Sele e Biblioteca Comunale) ed in Provincia a Monte Sant'Angelo (Basilica di San Michele), a San Severo e a San Marco in Lamis, presso il Convento di San Matteo. Nella Bat, illuminato il Teatro Comunale di Bisceglie. A Brindisi le colonne romane. A Taranto e a Casarano (Lecce) le facciate dei rispettivi Municipi.
Condividi:

domenica, febbraio 12, 2017

LEGA PRO. Taranto-Foggia 2-1, impresa degli jonici contro la ex capolista

di FRANCESCO LOIACONO - Nel derby pugliese del girone C di lega pro il Taranto ha vinto per 2-0 in casa contro il Foggia. Un successo di grande valore per gli jonici. Si sono portati a 24 punti. Hanno abbandonato la zona play out e compiuto una grande impresa. I dauni infatti prima di questo match erano i solitari capolisti del campionato. Nel primo tempo il Taranto insidioso. Un tiro di destro di De Giorgi ha sfiorato il palo. Ci ha provato al volo Lo Sicco, la palla non ha inquadrato la porta dei dauni. Il Foggia in contropiede. Sarno è stato anticipato all’ultimo momento dal portiere Maurantonio. Un tentativo di Mazzeo è stato bloccato dal numero uno degli jonici.

Nel secondo tempo i dauni velocissimi. Un sinistro di Deli ha visto la valida opposizione di Maurantonio. Gli jonici rapidissimi. Botta col destro di Lo Sicco, palla di un soffio a lato. Una conclusione di Viola è stata respinta con le mani dal portiere Guarna. Il Taranto è passato in vantaggio con Magnaghi il quale con un tiro di destro da pochi metri ha battuto Guarna. Per l’attaccante secondo gol stagionale. Il Foggia ha replicato. Un colpo di testa di Mazzeo per un soffio non è terminato in rete.

Un bolide col destro da lontano di Sarno è stato neutralizzato con prontezza da Maurantonio. Azione di rimessa dei rossoblu della città dei due mari. Un colpo col destro di Viola per pochi centimetri non ha centrato la porta. Il Foggia propositivo. Un sinistro di Loiacono è terminato altissimo. Il nuovo allenatore del Taranto Ciullo al debutto in panchina dopo le dimissioni di De Gennaro e Prosperi, ha fatto entrare in campo il centrocampista Pirrone reintegrato in rosa da poco al posto di Guadalupi. Il Taranto ha raddoppiato per merito di De Giorgi che con un forte tiro di sinistro ha sorpreso Guarna. Per il difensore seconda rete in questo torneo. Il Foggia ha cercato di riaprire la partita. Una inzuccata di Gerbo ha lambito la traversa.

Tre punti importanti per il Taranto. Buona la prima di Ciullo. Gli jonici si sono subito ripresi dopo la sconfitta per 2-1 ad Andria nel derby. Hanno le possibilità di salvarsi. Per il Foggia niente di grave. Ha perso dopo quattro vittorie consecutive. Non è più primo ma può recitare un ruolo importante nella corsa verso la serie B.
Condividi:

sabato, febbraio 11, 2017

San Severo, il sindaco sottoscrive a Bari il protocollo di intesa per il DUC

BARI - Sindaco di San Severo, avv. Francesco Miglio, ha sottoscritto a Bari, presso la sede della Regione Puglia, il protocollo d’intesa per la costituzione del Distretto Urbano del Commercio (DUC) tra il Comune di San Severo, le Associazioni di categoria maggiormente rappresentative, Confcommercio, Confesercenti, e la Regione Puglia, rappresentata nella circostanza dall’Assessore alle attività economiche avv. Loredana Capone.

Il Sindaco ha firmato il protocollo a seguito della deliberazione della Giunta Comunale n. 32 in data 3 Febbraio 2017. “Il distretto urbano del commercio – afferma il Sindaco Miglio – è un organismo che persegue politiche organiche di riqualificazione del commercio per ottimizzare la funzione commerciale e dei servizi al cittadino. Esso è costituito da operatori economici, pubbliche amministrazioni e altri soggetti interessati, di un ambito territoriale delimitato caratterizzato da un’offerta distributiva integrata ed in grado di esercitare una polarità commerciale almeno locale. Il Protocollo di intesa disciplina il rapporto di collaborazione per l’attuazione di un programma di interventi finalizzato ad aumentare l’attrattività commerciale, turistica e il rilancio dei consumi”.

Sono finalità del Protocollo di intesa: il miglioramento dei luoghi di interesse commerciale, enogastronomico, della produzione artistica e creativa anche attraverso lo sviluppo dei servizi di accoglienza del turista; la valorizzazione dei centri urbani e delle periferie anche attraverso la realizzazione di spazi, oggetti e prodotti creativi capaci di attrarre i turisti; contrastare la desertificazione dei centri storici quali zone delle città a tradizionale vocazione commerciale; la valorizzazione delle associazioni di imprese già costituite, dei distretti urbani del commercio come disciplinati dal r.r. 15/2011, delle associazioni di via quali centri commerciali naturali ivi compresi i mercati su aree pubbliche; favorire l’innovazione tecnologica anche attraverso l’e-commerce e attraverso sistemi di sicurezza innovativi; sostenere i progetti che contribuiscono alla tutela dell’ambiente e delle risorse naturali; promuovere azioni di riqualificazione professionale degli addetti, operatori e dipendenti.

“Sono diversi gli ambiti d’intervento dei progetti da realizzare – aggiunge il Vice Sindaco con delega alle Attività Produttive Francesco Sderlenga -. Estensione e promozione dell’offerta commerciale all’interno dei Distretti Urbani del Commercio, dei centri storici e nelle aree ad elevato potenziale turistico-commerciale della città; migliorare la fruizione delle aree ad elevata vocazione commerciale e turistica attraverso interventi di riqualificazione e miglioramento dell’arredo urbano e della pubblica illuminazione, di sicurezza; favorire iniziative di promozione, investimenti negli arredi, progetti di innovazione nella modalità di offerta e nella gestione dei rapporti con la clientela e i fornitori; promozione del commercio attraverso itinerari turistici, percorsi di storia dell’architettura, percorsi eno-gastronomici legati alla ristorazione e al commercio di qualità e di tradizione; itinerari dello shopping e delle produzioni tipiche; organizzazione e comunicazione di eventi, premi, road show, attività seminariali e fieristiche; potenziamento delle infrastrutture per l’accoglienza e il marketing territoriale attraverso il miglioramento della segnaletica, la dotazione di strumenti informativi resi disponibili anche con tecnologie digitali” conclude il Vice Sindaco Sderlenga.
Condividi:

giovedì, febbraio 09, 2017

Traffico rifiuti, Forestale sgomina organizzazione nel Foggiano

FOGGIA - Gli uomini del Comando Gruppo Carabinieri Forestale di Foggia – Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale e Forestale Carabinieri unitamente al reparto di Serracapriola,  dopo una intensa attività di polizia hanno denunciata in flagranza di reato 4 persone che a vario titolo concorrevano allo smaltimento illecito di rifiuti speciali.

Un camion di proprietà  di una ditta iscritta all’albo gestori rifiuti di San Severo, guidato da un anziano, si portava nelle campagne e sversava il suo carico di rifiuti speciali con il consenso del proprietario del terreno.

I militari dopo lunghi appostamenti hanno bloccato il camion proprio nel momento in cui stava sversando. Sequestrato il camion, il terreno dove venivano smaltiti i rifiuti e denunciati a piede libero 4 persone, il titolare dell’azienda di smaltimento rifiuti, l’autista del camion, il proprietario del terreno ed un altro soggetto.

 I militari hanno notato che nell’ area dell’accertamento precedentemente i rifiuti erano anche stati dati alle fiamme.  L’attività rientra all’interno di una intensa attività di controllo del territorio che vede particolarmente impegnati i militari carabinieri forestale del Gruppo di Foggia coadiuvati dal responsabile del nucleo investigativo. Dall’inizio dell’anno sono 5 i siti individuati nei quali si smaltivano illecitamente rifiuti e dove sono stati denunciati i responsabili.

Sono in corso ulteriori accertamenti.

Condividi:

Razzismo a San Marco, Cera: "Il mutismo del sindaco è inaccettabile"

BARI - Una nota del consigliere Napoleone Cera. “Il sindaco di San Marco in Lamis - dichiara Cera - si anima solo quando sente parlare di sentenze e firme non autentiche. Convoca conferenze stampa per annunciare, Urbi et Orbi, da Palazzo Badiale il suo ingresso nel Partito Democratico. Poi ritorna in letargo. Dorme anche quando è allo stadio.

Sappiamo tutti - prosegue Cera - del passato calcistico del primo cittadino. La sua vita da mediano “che natura non ti ha dato né lo spunto della punta né del 10 che peccato”, cantava il grande Ligabue.

La sua è una presenza costante a sostegno della squadra locale. C’era anche domenica scorsa, quando dagli spalti sono stati indirizzati cori razzisti verso un giovane calciatore della Virtus Bitritto.

Uno spiacevole episodio che macchia non solo il tifo celeste-granata ma anche l’intera comunità sammarchese.

Occorre dire che i dirigenti della squadra locale hanno subito preso le difese del giocatore avversario, ma l’episodio resta ed è preoccupante per le prossime sfide casalinghe dell’ASD San Marco.

Non faremo mancare il nostro tifo e sostegno, come abbiamo sempre fatto, alla squadre locali.

Lo sport serve anche a rappresentare una comunità, ma soprattutto a veicolare messaggi di tolleranza e fratellanza. Così come siamo sicuri che il sindaco continuerà, com’è giusto che sia, ad essere il primo sostenitore dello sport a San Marco in Lamis, ma avremmo preferito che avesse pronunciato parole chiare e di condanna per l’increscioso episodio che per fortuna non ha avuto conseguenze da parte della giustizia sportiva.

Ecco il sindaco spreca tante occasioni per rimanere in silenzio, resta muto quando invece dovrebbe parlare. Silenzio adesso, non lo disturbiamo. Forza Sammarco!!!, conclude Cera.
Condividi:

mercoledì, febbraio 08, 2017

Foggia, si schianta con auto

FOGGIA - Ancora un dramma sulle strade della Capitanata, dove un 40enne e' morto in un incidente stradale avvenuto ieri sera nelle campagne di Apricena. La vittima, che risiedeva a Lesina, per cause in corso d'accertamento ha perso il controllo della sua auto finendo fuori strada e nell'impatto e' deceduto sul colpo. Sono intervenuti i Vigili del fuoco per estrarre il corpo dalle lamiere dell'autovettura.
Condividi:

Casa Divina Provvidenza, M5S: "Tutelare i lavoratori. Ministro e Regione partecipino al tavolo"

BARI - Sulla vicenda dei lavoratori della Casa Divina Provvidenza, si esprime la Consigliera Regionale del Movimento 5 Stelle Antonella Laricchia, che scrive al Ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, mentre, con i colleghi Gianluca Bozzetti, Rosa Barone e Grazia Di Bari ha presentato un’interrogazione all’Assessore Regionale, Sebastiano Leo.

“Chiediamo che l’azienda ‘Universo Salute’ che ha presentato una proposta al MiSE - dichiarano i cinquestelle - fornisca tutte le garanzie scritte necessarie a garantire la piena tutela dei lavoratori, rendendo noto e condividendo con le istituzioni nazionali e regionali il Piano Industriale con i relativi impegni occupazionali e di investimento per i prossimi anni.
Senza questi documenti che siamo certi non ci saranno problemi a condividere, l’accordo sarebbe un vero e proprio salto nel buio, che il Ministro del Lavoro così come la Regione non possono permettere”.

L'intento, spiegano i cinquestelle, è di scongiurare il rischio che l’accordo sul trasferimento di ramo d’azienda si trasformi, nei fatti, in una vera e propria cessazione del rapporto di lavoro, con problemi anche sul TFR e conseguente rinuncia di alcuni dei diritti acquisiti come gli scatti di anzianità o il paventato articolo 18 che deve essere conservato, come promesso da Universo.

“Chiediamo dunque - proseguono - che al tavolo partecipi anche il Ministro del Lavoro e riteniamo assolutamente necessaria anche una partecipazione più attiva della Regione: al tavolo quindi partecipino anche l’assessorato e la task force scandalosamente assente fino ad ora. Non vorremmo doverci ritrovare tra due mesi i lavoratori in protesta sotto la Regione, in quel caso - concludono - sarebbe il presidente Emiliano in persona a doverne rispondere sia a loro che a noi. Siamo certi che istituzioni ed azienda collaboreranno per preservare gli interessi di tutti”.
Condividi:

martedì, febbraio 07, 2017

Migranti, incendio nel ghetto di Rignano: distrutte 30 baracche

FOGGIA - E' divampato un nuovo incendio all'alba di questa mattina nel ghetto che si trova nelle campagne tra San Severo e Rignano Garganico nel foggiano. Distrutte dalle fiamme una trentina di baracche. A provocare l'incendio molto probabilmente una stufa o un corto circuito.

Sul posto hanno operato tre squadre dei vigili del fuoco del comando provinciale di Foggia che hanno avuto qualche difficolta' a spegnere le fiamme sia per il forte vento e anche per il materiale facilmente infiammabile con cui erano state fatte le baracche: legno, cartone e altro materiale di risulta.

Secondo i primi accertamenti non vi sarebbero migranti feriti. Attualmente nel campo vivono oltre 500 migranti, in gran parte nordafricani. Lo scorso anno, nel mese di dicembre, all'interno del ghetto ci fu un altro incendio che distrusse oltre 80 baracche.
Condividi:

Trenitalia, linea Foggia-Termoli: nuovo furto di rame

FOGGIA - Ennesimo furto di cavi in rame lungo la tratta ferroviaria tra Apricena e Lesina (FG). Per questo motivo dalle 13.30 alle 16.45 la circolazione ferroviaria è stata rallentata con invetriabili disagi per i viaggiatori. Coinvolti dieci treni con rallentamenti fino a 40 minuti. Lo rende noto Trenitalia.

Da inizio anno a oggi - prosegue la nota - sono stati quindici i furti messi a segno sulla medesima tratta. L’asportazione di rame non comporta – nel modo più assoluto – problemi di sicurezza alla circolazione dei treni, ma solo rallentamenti e ritardi. La sottrazione del materiale, infatti, provoca l’attivazione istantanea dei sistemi di sicurezza che governano le tecnologie in uso nella gestione del traffico ferroviario, con arresto immediato dei treni. RFI ha sporto denuncia contro ignoti.
Condividi:

LEGA PRO. Foggia-Messina 3-0, i dauni primi in classifica

di FRANCESCO LOIACONO - Il Foggia ha vinto per 3-0 in casa col Messina. Tre punti fondamentali per i dauni. Sono primi in classifica a quota 50 nella corsa verso la promozione in serie B. Nel primo tempo i pugliesi propositivi. Un tiro di destro di Deli è terminato di un soffio a lato. Si è fatto notare Agnelli, ma non ha inquadrato la porta. I siciliani in contropiede. Mancini con una bordata di sinistro ha sfiorato la traversa. Ci ha provato Anastasi con una girata al volo, il portiere dei rossoneri Guarna ha respinto in corner.

Nel secondo tempo il Foggia è sceso in campo con maggiore determinazione. Coletti con un colpo di testa ha centrato la traversa.I dauni hanno insistito e sono passati in vantaggio. Mazzeo con un tiro di destro ha sorpreso il portiere Berardi. Per l’attaccante decimo gol stagionale. La squadra di Stroppa ha raddoppiato con Deli il quale con una scivolata di sinistro ha superato Berardi. Per il centrocampista prima rete nel girone C di lega pro. Il Foggia ha triplicato con una autorete di Palumbo che nel tentativo di anticipare Di Piazza ha involontariamente battuto il suo compagno di squadra Berardi. Il Messina è rimasto in dieci. Madonia si è fatto espellere per proteste. I dauni sono andati vicini al quarto gol. Un tiro dalla lunga distanza di Deli ha visto la valida opposizione di Berardi. I siciliani rapidissimi. Un cross insidioso di De Vito è stato deviato in angolo da Guarna. Per il Foggia un destro di Martinelli è finito di un niente a lato. La squadra di Cristiano Lucarelli incisiva. Milinkovic è stato anticipato dal difensore Coletti.

Quarto successo consecutivo per il Foggia dopo il 3-0 in casa sul Siracusa il 3-1 a Vibo Valentia e il 5-1 allo “Zaccheria” contro la Virtus Francavilla Fontana. Ottimo momento per i dauni. Migliori in campo Mazzeo e Deli. Valido il contributo di Chiricò in fase di copertura, molto bravo Guarna. I pugliesi hanno notevoli possibilità di centrare il salto di categoria.
Condividi:

San Severo, il servizio vaccinazione dell'Ospedale Masselli apre uno spazio per i bimbi

SAN SEVERO (FG) - L’amministrazione comunale accoglie la proposta del Consigliere Comunale, Rosa Caposiena, di dotare il servizio vaccinazione dell’Asl presso l’Ospedale Civile Teresa Masselli Mascia, di uno spazio ludico per i piccoli utenti.

“Nel recepire positivamente l’invito pervenutomi dal Consigliere Caposiena, sentito anche il Sindaco avv. Francesco Miglio – spiega l’assessore alla Salute, Fanelli -, nella mattinata di ieri mi sono recato presso l’Ospedale di San Severo dove ho avuto modo di incontrare gli operatori e la Dirigenza del Servizio di Vaccinazione, dai quali ho avuto immediato riscontro circa la richiesta di uno spazio ludico per meglio accogliere i piccoli pazienti che giornalmente sono in attesa delle vaccinazioni. La richiesta per la realizzazione di uno spazio ludico, presentata nei mesi scorsi, è stata positivamente valutata dal Direttore Generale della Asl, dr. Vito Piazzolla, quindi approvata ed anche finanziata. I lavori di realizzazione partiranno non appena sarà individuata una nuova collocazione per gli uffici che attualmente insistono nell’area indicata. Quindi molto presto il Servizio Vaccinazione sarà dotato di uno spazio ludico. Da parte mia personale e di tutta la Civica Amministrazione desidero esprimere il più sentito ringraziamento a tutti gli operatori di settore e al Dirigente per aver proposto la realizzazione dello spazio ludico ed al Direttore Generale dr. Piazzolla per averne consentito l’attuazione”.
Condividi:

domenica, febbraio 05, 2017

Foggia, pregiudicato ucciso a colpi di pistola

SAN SEVERO (FG) - Nuovo efferato delitto in Capitanata. Un 33enne di San Severo, Giuseppe Anastasio, pregiudicato, è stato ucciso stamane alle 4 in via Trento a San Severo con colpi di pistola.
 
Il 33enne, secondo quanto hanno accertato i carabinieri del Comando provinciale di Foggia, è stato raggiunto da alcuni proiettili cal. 7,65 esplosi da ignoti. Non si hanno al momento altri particolari sulla dinamica dell'accaduto.
 
Anastasio era stato condannato per avere ucciso per errore nel lontano 2002, in un agguato che mirava ad uccidere un'altra persona, una bimba di 12 anni, Stella Costa, che era scesa in strada con la madre a buttare la spazzatura. L'uomo, all'epoca appena diciottenne, sparò contro un uomo ma un proiettile vagante raggiunse la piccola, uccidendola. L'anno successivo fu condannato a 12 anni di reclusione con il rito abbreviato.

Stamani i colpi di pistola calibro 7,65 lo hanno raggiunto alla testa e all'addome. I CC del comando provinciale di Foggia in queste ore stanno ascoltando parenti e amici della vittima. 
Condividi:

"Contro il cancro, la prevenzione è per sempre", camminata non competitiva a Foggia

FOGGIA - Oltre 250 partecipanti hanno preso parte, stamane, alla prima camminata non competitiva dal titolo “Contro il Cancro, la prevenzione è per sempre”. Un folto gruppo variegato, composto da donne, uomini, famiglie, tutti mossi da un unico tema e da un unico slogan: combattere il cancro si può e si deve…la prevenzione è per sempre.

L’Associazione Runners Parco San Felice, in occasione della Giornata mondiale contro il cancro, ha voluto organizzare questo evento così sentito e il riscontro è stato importante sia da parte delle associazioni che hanno voluto aderire allo stesso, sia da parte della cittadinanza tutta.

I dati sono davvero allarmanti, con percentuali tumorali in crescita ovunque. Pertanto, occorre intensificare l’attività di informazione e prevenzione. Camminare è la prima forma di prevenzione, gratuita e per tutti. Studi scientifici affermano, sempre più consapevolmente, che l'attività motoria è uno dei pilastri della prevenzione del cancro, unitamente alla corretta alimentazione e nutrizione. Questi tre elementi devono interagire tra loro così da garantire una “buona prevenzione”.

Basta poco per fare davvero tanto, per il nostro corpo e la nostra mente. La prima camminata contro il cancro ha davvero smosso tutti, malati e non, grandi e piccini. Da Piazza Pavoncelli, gli oltre 250 partecipanti hanno percorso le vie del centro urbano, attraversando l’isola pedonale, fino al Parco San Felice, sede dell’associazione promotrice. Ha aderito con grande partecipazione  anche Francesco Morese, Assessore all’ambiente e al verde urbano del Comune di Foggia.

Una volta giunti al Parco Città, non poteva mancare la solita foto di gruppo, lo “yoga pancia” e un ristoro sano e genuino a base di pane integrale e olio. Una camminata come tante ma sentita come poche.

Condividi:

venerdì, febbraio 03, 2017

Puglia, musei gratis domenica 5 febbraio: scopri quali!


Si riconferma, anche questo mese, l'iniziativa del Ministero dei Beni, delle Attività culturali e del Turismo. L'elenco completo e gli orari di visita sono riportati sul sito http://www.beniculturali.it/domenicalmuseo. In particolare, ecco quali saranno aperti in Puglia:

Bari

Museo Nazionale Archeologico di Altamura
Via Santeramo, 88 - Altamura ... scopri come arrivare

Orario: feriali: 8,30 - 19,30 sabato e festivi: 8,30 - 13,30 Chiusura: 1° gennaio, 1° maggio, 25 dicembre; Orario biglietteria: Feriali 8.30 – 19.30 Sab. e fest. 8.30 – 13.30 Chiuso 1° gen., 1° mag., 25 dic.; Prenotazione: Nessuna

Castello svevo di Bari
P.za Federico II di Svevia, 4 - Bari ... scopri come arrivare

Orario: Tutti i giorni dalle 9,30 alle 18,30 Chiusura settimanale: Mercoledì; Orario biglietteria: I biglietti vanno acquistati al momento dell'ingresso al monumento; Prenotazione: Nessuna

Museo e Pinacoteca d'Arte Medievale e Moderna della Città Metropolitana di Bari "Corrado Giaquinto"
Via Spalato 19 - Bari ... scopri come arrivare

Orario: dal martedì al sabato 09,00 – 19.00 (ultimo ingresso consentito ore 18:30) domenica 09.00 – 13.00 (ultimo ingresso consentito ore 12:30) lunedì e festività infrasettimanali chiuso; Prenotazione: Nessuna

Palazzo Simi
Strada Lamberti, 1 - Bari ... scopri come arrivare

Orario: tutti i giorni 9,30 - 18,30; Prenotazione: Nessuna

Galleria nazionale della Puglia "Girolamo e Rosaria Devanna"
Via Giandonato Rogadeo, 14 - Bitonto ... scopri come arrivare

Orario: Tutti i giorni dalle ore 09.30 alle ore 19.15. Mercoledì chiuso; Prenotazione: Nessuna

Museo Nazionale Archeologico di Gioia del Colle
Piazza dei Martiri del 1799 - Gioia del Colle ... scopri come arrivare

Orario: Tutti i giorni 8,30 - 19,30 Chiusura settimanale: ; Orario biglietteria: tutti i gg. 8.30/19.30; Prenotazione: Nessuna

Parco archeologico di Monte Sannace
Strada Provinciale 61 - Gioia del Colle - Turi Km 4, 5 - Gioia del Colle ... scopri come arrivare

Orario: 8.30 - tramonto (su prenotazione) Chiusura settimanale: nessuna; Prenotazione: Nessuna

Museo archeologico nazionale Jatta
Piazza Bovio, 35 - Ruvo di Puglia ... scopri come arrivare

Orario: Dalle 8,30 alle 13,00 (giov. e sab. dalle 8,30 alle 19,30) Chiusura settimanale: ; Prenotazione: Nessuna


Barletta - Andria - Trani
Castel del Monte
Località Castel del Monte - Andria ... scopri come arrivare

Orario: 1 aprile - 30 settembre 10:15 - 19:45 (chiusura della biglietteria h. 19:15); 1 ottobre - 31 marzo 9.00 - 18.30 (chiusura della biglietteria h. 18:00) Chiusura settimanale: Nessuna; Orario biglietteria: La biglietteria chiude 30 minuti prima Chiuso 25 dicembre e 1 gennaio; Prenotazione: Nessuna

Antiquarium e la zona archeologica di Canne della Battaglia
- Barletta ... scopri come arrivare

Orario: Domenica, Lunedì e festivi: dalle 8,30 alle 13,30 da Martedì a Sabato dalle 8,30 alle 19,00 Chiusura settimanale: nessuna; Prenotazione: Nessuna

Palazzo Sinesi
Via Kennedy, 18 - Canosa di Puglia ... scopri come arrivare

Orario: Tutti i giorni 9.00 - 13.00 Chiusura settimanale: lunedì; Prenotazione: Nessuna

Castello Svevo di Trani
Piazza Manfredi, 16 - Trani ... scopri come arrivare

Orario: Tutti i giorni dalle ore 8.30 alle ore 19.30 La biglietteria chiude alle ore 19.0025 dic, 1° gen e 1° mag.; Prenotazione: Nessuna


Brindisi

Area archeologica "S. Pietro degli Schiavoni"
Via Casimiro - Brindisi ... scopri come arrivare

Orario: 8.30 - 13.30 (feriali) Chiusura settimanale: ; Prenotazione: Nessuna

Museo nazionale e Parco archeologico di Egnazia "Giuseppe Andreassi"
Via delle carceri, 87 - Fasano ... scopri come arrivare

Orario: Aperto tutti i giorni. Museo: 8,30 - 19,30 Parco archeologico: 8,30 – 16,30 (novembre – febbraio); 8,30 - 17,30 (marzo e ottobre); 8,30 – 19,15 (aprile – settembre) Chiusura settimanale: nessuna; Prenotazione: Nessuna


Foggia
Museo civico di Apricena
Piazza Federico II 4 - Apricena ... scopri come arrivare

Orario: dalle 17.30 alle 19.30; Prenotazione: Nessuna


Museo nazionale archeologico di Manfredonia
Piazzale Ferri - Manfredonia ... scopri come arrivare

Orario: Chiuso per riallestimento (vedi avviso) Chiusura settimanale: ; Prenotazione: Nessuna


Lecce

Frantoi ipogei di Palazzo Granafei
Via De Pace - Gallipoli ... scopri come arrivare

Orario: feriale è 9.00-13.00; 17.00-22.00 (mesi estivi); Prenotazione: Nessuna


Taranto

Museo Archeologico Nazionale di Taranto - MArTA
Via Cavour, 10 - Taranto ... scopri come arrivare

Orario: 08.30 - 19.30 (chiuso il 1 gennaio, 25 dicembre) Chiusura biglietteria ore 19.00 Chiusura settimanale: Nessuna; Orario biglietteria: chiusura 19,00; Prenotazione: Facoltativa (Telefono: 0994538639; Email: museo.taranto@novaapulia.it; Sito web: http://www.vivaticket.it) 

Museo etnografico "Alfredo Majorano"
Rampa Pantaleo, 6 - Taranto ... scopri come arrivare

Orario: Prenotazione: Nessuna
Condividi:

giovedì, febbraio 02, 2017

Cotonificio di Capitanata, sequestrati 11 mln beni

BARI - Ingente sequestro di beni nell'ambito del fallimento del Cotonificio di Capitanata. Su richiesta della Procura Regionale della Corte dei Conti di Bari, la Sezione Giurisdizionale per la Puglia ha disposto il sequestro conservativo di 14 immobili (appartamenti, locali e terreni), situati a Crema (Cr), Angera (Va), Magenta (Mi) e Palermo, di 17 conti bancari, nonche' di tutte le somme a credito spettanti dall'INPS o da altri soggetti, nei confronti di 5 ex amministratori della societa' Cotonificio di Capitanata S.r.l., ora in fallimento.

Il sequestro, per un valore complessivo pari a circa 11 milioni, e' stato eseguito dai finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria di Bari, in collaborazione con ufficiali giudiziari di Milano, Varese e Monza. La vicenda trae origine da una indagine diretta all'epoca (2006-2007) dalla Procura della Repubblica di Foggia sulla gestione di un cospicuo contributo pubblico, elargito nell'ambito dei Contratti d'Area di Manfredonia, a favore della societa' 'Cotonificio di Capitanata S.r.l.' con sede legale a Milano, per la realizzazione di un impianto produttivo per la tinteggiatura e finissaggio di tessuti in cotone.

Il contributo, erogato dalla Cassa Depositi e Prestiti in tre rate negli anni dal 2000 al 2007, pari ad 10.9 milioni e' stato interamente percepito dalla societa', che avrebbe acquistato macchinari usati anziche' nuovi, utilizzato fatture "gonfiate" per accedere a maggiori contributi e false attestazioni circa il possesso dei requisiti per accedere al contributo. Al termine delle indagini, l'Autorita' Giudiziaria contabile ha richiesto ed ottenuto il sequestro di beni a garanzia patrimoniale nei confronti dell'Erario, in relazione al pericolo che gli imputati, nelle more della definizione del giudizio, potessero disfarsene.
Condividi:

Crac Divina Provvidenza, Cozzoli: "finita la ricreazione, versati oltre 24 mln a fisco, previdenza, regioni e comuni"

BARI - “Dopo un lunghissimo periodo di sospensione, che indirettamente ha fatto aumentare il debito della CDP in maniera significativa, come tutti i contribuenti italiani, dai cittadini alle imprese, la Casa Divina Provvidenza ha ripreso il suo rapporto con gli enti impositori. Trattasi di un ritorno alla normalità”. Così l’avv. Bartolomeo Cozzoli, Commissario Straordinario della Casa della Divina Providenza.

“Tra arretrati e ordinario non è stato facile – continua Cozzoli - e non lo sarà in futuro, ma sono fiducioso che le azioni virtuose poste in essere negli ultimi tre anni siano sufficienti ad assicurare la possibilità di onorare tutti i debiti correnti senza significativi disequilibri nella gestione”. Nel mese di gennaio 2017, fanno sapere, il Commissario Straordinario della CDP ha effettuato pagamenti in favore di Erario, Inps, Regioni e Comuni per oltre 24 milioni di euro; di questi, più di un milione di euro sono stati versati complessivamente in favore dei Comuni di Bisceglie, Foggia e Potenza dove sono ubicate le sedi dell’Ente in Amministrazione Straordinaria. Dal 1° gennaio 2017, infatti, la norma che per circa 15 anni ha consentito alla Casa della Divina Provvidenza di sospendere il pagamento di imposte ed oneri previdenziali ha cessato di avere efficacia e, quest’anno, governo e Parlamento non hanno inteso prorogarla come in passato.
Condividi:

SERIE D. Il Bisceglie gioca col Gravina, il Manfredonia a Ciampino

di FRANCESCO LOIACONO - Nel prossimo turno del campionato di calcio di serie D girone H è in programma domenica prossima il derby pugliese Bisceglie-Gravina. I nerazzurri di Ragno dopo il successo a Rionero cercheranno di ripetersi per confermarsi in zona play off. A Gravina dopo i due recenti risultati negativi (sconfitta 2-1 a Ciampino e pareggio interno 1-1 con l’Anzio) è stato esonerato il tecnico De Luca. Al suo posto per il momento l’allenatore in seconda Vincenzo Silvestri. Ma sono stati contattati Feola che in passato è stato all’Akragas in lega pro e Tangorra ex allenatore del Monopoli. Il primo sembra favorito. La squadra gialloblu vorrà ottenere un colpo al “Ventura” per migliorare il suo attuale quarto posto in classifica.

Il Bisceglie si è qualificato per le semifinali di Coppa Italia di D. Ha superato in casa per 2-1 la Frattese nei quarti. Nel primo tempo in vantaggio i nerazzurri con Partipilo su punizione. Nella ripresa il raddoppio di Montinaro, tiro di destro. I campani hanno accorciato le distanze. Longo di sinistro ha mandato il pallone in rete.

Il Nardò sarà impegnato a Picerno. I neretini dopo il 5-0 all’Agropoli dovranno espugnare il “Curcio” per risalire in classifica. L’attaccante Patierno cercherà di realizzare il suo settimo gol stagionale. Probabile il debutto in porta di Mirarco ingaggiato dal Monopoli. Il San Severo sarà di scena ad Ercolano.

I granata vorranno subito rifarsi dopo il ko interno con la Nocerina. Il Manfredonia vuole ottenere il quinto risultato utile consecutivo a Ciampino. Non sarà facile perché i laziali possono contare tra gli altri su Fazio fratello del più noto difensore che gioca in serie A nella Roma. Però i sipontini hanno in rosa l’esperto difensore Pazienza che negli anni ottanta era in serie A con Fiorentina e Juventus. L’Apricena ospiterà il Gelbison. Il team della provincia di Foggia è determinato ad assicurarsi i tre punti per scollarsi dal solitario penultimo posto.
Condividi: