Visualizzazione post con etichetta Foggia. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Foggia. Mostra tutti i post

mercoledì, marzo 22, 2017

Teatro, Emilio Solfrizzi ne 'Il borghese gentiluomo e l'abito nuovo'

BARI - Emilio Solfrizzi è Il borghese gentiluomo, di Molière, con la regia di Armando Pugliese. Sarà in Puglia da domani, giovedì 23, per un tour lungo 5 giorni nelle Stagioni di prosa dei Comuni soci del Teatro Pubblico Pugliese. Giovedì 23 a Fasano, Teatro Kennedy, venerdì 24 a Manfredonia, Teatro Lucio Dalla, sabato 25 a Bitonto, Teatro Traetta, domenica 26 a Corato, Teatro Comunale, lunedì 27 a Trani, Teatro Impero.

Il borghese gentiluomo è la storia del signor Jourdain, che sogna di diventare nobile tra persone che lo raggirano e assecondano la sua follia pur di ottenerne un guadagno, e di sua moglie, donna estremamente razionale. Ai Jourdain si aggiunge la coppia dei servitori: Nicoletta e Coviello. Nasce, così, una farsa chiassosa, tipica del teatro comico. Coviello, vestito da turco si presenta a Jourdain e gli fa credere che il figlio del Gran Turco è giunto lì per sposare sua figlia. Lusingato dalle promesse di nobiltà, cade nel tranello e ne nasce un fragoroso balletto-farsa, al termine del quale Jourdain continuerà a sognare tutto quello che non potrà mai avere, divenendo modello esemplare dell’arrampicatore sociale, che pretende di comprare col denaro quei meriti e quei titoli che non avrà mai.

Emilio Solfrizzi
IL BORGHESE GENTILUOMO
di Molière
con Viviana Altieri, Anita Bartolucci, Fabrizio Contri, Cristiano Dessì, Lisa Galantini, Lydia Giordano, Simone Luglio, Elisabetta Mandalari, Roberto Turchetta
regia ARMANDO PUGLIESE

Riprende anche la tournée de L’abito nuovo, il lavoro scritto a quattro mani da Eduardo De Filipo e Luigi Pirandello reinterpretato dalla Compagnia pugliese La luna nel letto Tra il dire e il fare, con la regia, le scene e le luci di Michelangelo Campanale. Con Marco Manchisi, Nunzia Antonino e Salvatore Marci e Vittorio Continelli, Annarita De Michele, Adriana Gallo, Paolo Gubello, Dante Manchisi, Olga Mascolo, Antonella Ruggiero, Luigi Tagliente. Domani giovedì 23, lo spettacolo sarà al Teatro Rossini di Gioia del Colle, venerdì 24 ad Ostuni, Teatro Roma, domenica 26 a Grottaglie, Teatro Monticello.

martedì, marzo 21, 2017

Trenitalia, linea Termoli-Foggia: investimento mortale, stop a circolazione per tre ore

FOGGIA - Sta tornando progressivamente alla normalità la circolazione ferroviaria sulla linea Termoli - Foggia, sospesa dalle 13.20 alle 16.30 per l’investimento mortale di una persona tra Rignano Garganico e Foggia. Treno coinvolto il Frecciarossa 9803 Milano –Bari. Lo rende noto Trenitalia.

La circolazione è ripresa solo dopo il nulla osta dell’Autorità giudiziaria che ha effettuato i rilievi di rito.

Venti i treni coinvolti: otto regionali sono stati cancellati, due limitati nel loro percorso e nove treni a lunga percorrenza (Frecce e Intercity) hanno registrato ritardi fino a due ore.

lunedì, marzo 20, 2017

150 anni Teatro Giordano, Andrea Cheniér a Foggia

FOGGIA - La città di Foggia si prepara a ospitare nuovamente la lirica, dopo 15 anni, celebrando i natali di Umberto Giordano, che qui nacque il 28 agosto 1867. Le celebrazioni sono organizzate dal Comune di Foggia in collaborazione con il Conservatorio “Umberto Giordano”, l’Accademia di Belle Arti, l’Università di Foggia e la Fondazione Banca del Monte di Foggia e la Fondazione “Apulia Felix”. Col sostegno di Amiu Puglia – servizi e tecnologia per l’ambiente, e del Teatro Pubblico Pugliese.

Al teatro che porta il suo nome, Teatro Giordano, due le opere in programma per il 150esimo anniversario della nascita del grande compositore. Andrea Cheniér in programma il 24 (ore 21.00) e 26 marzo (ore 18.30) con la direzione del Maestro Massimiliano Stefanelli e Giove a Pompei, il 5 e 7 maggio 2017. Giove a Pompei, rappresentata l’ultima volta nel 1921, sarà diretta da Gianna Fratta.

Per le celebrazioni del centocinquantesimo anniversario della nascita di Umberto Giordano è stato costituito presso il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo il comitato tecnico scientifico che avrà il compito di coordinare e promuovere le iniziative culturali previste. Il comitato è presieduto dal Sindaco di Foggia, Franco Landella, e composto dall’Assessore comunale alla Cultura Anna Paola Giuliani, dal Dirigente del Settore Cultura del Comune Carlo Dicesare, dal direttore del Conservatorio “Umberto Giordano”, Francesco di Lernia, dal Direttore dell’Accademia di Belle Arti di Foggia, Eva Belgiovine, dal Prorettore dell’Università degli studi di Foggia, Giovanni Cipriani, dal Presidente della Fondazione Banca del Monte di Foggia, Saverio Russo, dal Presidente della Fondazione Apulia Felix, Giuliano Volpe, dalla pianista e direttrice d’orchestra, Gianna Fratta, dallla Soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Barletta-Andria-Trani e Foggia, Simonetta Bonomi, da Enrico Sannoner dell’Associazione Amici della Musica di Foggia e dal musicologo Guido Salvetti.

Andrea Chénier STEFANO LA COLLA, Carlo Gérard ELIA FABBIAN, Maddalena di Coigny, CRISTINA PIPERNO, Orchestra Sinfonica del Conservatorio “Umberto Giordano”, Direttore MASSIMILIANO STEFANELLI. Coro Lirico Pugliese. Maestro del coro AGOSTINO RUSCILLO Regista ALBERTO PALOSCIA; Scenografo ALFREDO TROISI, Costumista ARTEMIO CABASSI.

Andrea Chénier – si legge nelle note di regia di Alberto Paloscia - segna una delle tappe più alte del verismo in musica; Giordano risponde al naturalismo al calor bianco di Cavalleria rusticana di Mascagni – titolo di esordio del filone della “Giovine Scuola Italiana” - e a alla poetica intimista della Bohème di Puccini con un sapiente e calibratissimo giuoco musicale e teatrale, imperniato su un profondo e perfetto connubio tra voci, orchestra e palcoscenico. La lezione dell'ultimo Verdi – quello di Otello e Falstaff -, dell'opera francese del secondo Ottocento – in particolare di Bizet e Massenet -, la lezione dell'opera russa e di Musorgskij, particolarmente evidente nel protagonismo del coro e nel magistrale trattamento delle masse corali: tutto questo viene risolto ed equilibrato dalla mano sopraffina del compositore pugliese con un sapiente dosaggio delle sue capacità di orchestratore e di melodista, con il gusto – tutto giordaniano - del “montaggio sonoro” che ha non pochi punti di contatto con la nuova forma di spettacolo che vede la luce proprio alla fine degli anni Novanta dell'Ottocento, quasi contemporaneamente alla gestazione di Chénier: il cinema.

Dramma di ambiente storico in quattro quadri, libretto di Luigi Illica, Maestro concertatore e direttore, Massimiliano Stefanelli, regia Alberto Paloscia, Scene Alfredo Troisi, costumi Artemio Cabassi. L’Orchestra è del Conservatorio Umberto Giordano di Foggia, il Coro Lirico Pugliese con Direttore del Coro Agostino Ruscillo. Andrea Chénier sarà interpretato da Stefano La Colla, Carlo Gérard da Elia Fabian, Maddalena di Coigny da Cristina Piperno, La mulatta Bersi da Sofio Janelidze, Madelon e la contessa di Coigny da Angela Bonfitto, Roucher e Fouquier Tinville da Daniele Piscopo, Pietro Fléville, romanziere e il sanculotto Matthieu da Matteo D’Apolito; un «Incredibile» e l’Abate, poeta da Cataldo Caputo e infine Schmidt, il maestro di casa e Dumas da Carlo Agostini.

Apertura straordinaria del bottegino del Teatro Umberto Giordano lunedì 20 marzo10:00 - 12:00, martedì 21 marzo 10:00 - 12:00/16:00 - 18:00; mercoledì 22 marzo19:00 - 21:00; giovedì 23 marzo; 10:00 - 12:00/16:00 - 18:00; venerdì 24 marzo 10:00 - 12:00/19:00 - 21:00; domenica 26 marzo 16:00 - 18:00. Info Teatro Giordano Foggia - Piazza C. Battisti 0881 792908; www.teatrogiordano.it; facebook teatroumbertogiordano; twitter teatro_giordano; instagram; teatro_giordano

Diretto Bari-Roma, Gatta: “Una beffa per i foggiani, ma anche per i baresi!”

BARI - “La battaglia del sindaco di Bari, Antonio Decaro, sul treno diretto Bari-Roma dovrebbe essere valutata dalla Giunta regionale perché, oltre a tradursi nei fatti in un bluff, visti i tempi di percorrenza dei mezzi che saranno utilizzati, è comunque sintomatica di una volontà egemonizzatrice del capoluogo, mentre ci sono territori che hanno ancora infrastrutture vetuste e servizi scarsi”.
Così il vicepresidente del Consiglio regionale, Giandiego Gatta.

“In questa partita – prosegue - il sindaco di Bari gioca da attaccante, ma dimentica il suo incarico di presidente dell’Anci, ovvero dell’Associazione che dovrebbe rappresentare tutti i Comuni. Una carica che richiederebbe un impegno per il miglioramento dei servizi in generale. Tagliare le tratte intermedie, in particolare Foggia, sarà una beffa per i cittadini della Capitanata, ma anche per gli stessi baresi! Già, perché quei minuti risparmiati per l’assenza delle fermate saranno ricompensati dalla lentezza di percorrenza dei nuovi mezzi che correranno sulla tratta diretta. Una amara sorpresa anche per i cittadini di Bari, a cui qualcuno sta vendendo evidentemente un’illusione. Il che danneggia tutti i pugliesi, perché c’è bisogno di un dibattito e di una visione della mobilità regionale ad ampio raggio. Da Lecce –conclude Gatta - a Foggia, che nel frattempo, tanto per rinfrescare le idee a chi è distratto da altre vicende, attende ancora risposte concrete sull’aeroporto Gino Lisa, nel mentre sono stati spesi circa sedici milioni di euro per l’ampliamento dell’aeroporto di Bari”.

#Consigliocriminalità, Miglio: "Orgoglioso città, ora speriamo nel reparto di prevenzione crimine"

SAN SEVERO(FG) - “Sono orgoglioso di rappresentare questa comunità”. Così il sindaco Francesco Miglio alla presenza delle autorità regionali, locali e i rappresentanti delle forze dell’ordine ha aperto il consiglio comunale convocato per affrontare l’emergenza criminalità nella città di San Severo.

Il primo cittadino ha ricordato la reazione della comunità ai recenti fatti di cronaca e la voglia di legalità che migliaia di cittadini hanno dimostrato scendendo in strada in un flash mob partito da alcuni commercianti cittadini.

“Siamo a conoscenza – ha aggiunto il Sindaco Francesco Miglio – che il Ministro dell’Interno si sta preoccupando del caso San Severo e aspettiamo conferma alle indiscrezioni che vorrebbero l’istituzione di un reparto di prevenzione crimine in Provincia di Foggia. Ancora una volta ribadiamo al Governo che la città di San Severo è pronta ad ospitare tale reparto mettendo a disposizione locali comunali che non hanno bisogno di manutenzione né di altro”.

domenica, marzo 19, 2017

Subappennino dauno, "Turismo a rischio, ancora troppe uccisioni di cani"

FOGGIA - Bovino, Sant’Agata di Puglia Candela, nel giro di pochi giorni allarme dal Coordinamento regionale di Protezione Animali-Foggia dopo le numerose segnalazioni da parte di cittadini di cani di quartiere avvelenati ed altri scomparsi improvvisamente in diversi paesi. Il randagismo è una piaga e nonostante ci siano una legge nazionale, la 281/91 e una regionale, la 12/95 che stabiliscono gli obblighi delle istituzioni, queste continuano in diverse realtà ad essere inadempienti rispetto a quanto previsto. Mancano i canili sanitari, non in tutti i paesi si sterilizzano i randagi e il problema si risolve con gli avvelenamenti da parte di cittadini intolleranti che restano quasi sempre impuniti.

L’uccisione degli animali oltre ad essere reato è un forte deterrente per il turismo che predilige invece, luoghi dove gli animali sono tutelati e rispettati, randagi compresi. Oggi sono 60 milioni gli animali nelle case degli italiani e anche chi non è animalista ha una particolare sensibilità verso di loro. Pertanto non vanno sottovalutati i rischi del danno di immagine per la città, in cui si incorre commettendo simili gesti.

Il Coordinamento di Protezione Animali, già lo scorso luglio in occasione dello sbarco di Goletta Verde a Vieste ha fatto richiesta per l’inserimento tra i criteri di valutazione per l’assegnazione delle “vele”, di un parametro che prestasse attenzione al rispetto e all’accoglienza degli animali. Stessa richiesta è stata fatta ad altri soggetti certificatori. Il rispetto per gli animali, oltre ad essere un obbligo di legge è il miglior bigliettino da visita per chi aspira a diventare meta di turismo.

(Nella foto Bianca, la cagnolina di quartiere di S Agata di Puglia trovata morta)

LEGA PRO. Foggia-Lecce 3-0, i dauni consolidano la vetta

di FRANCESCO LOIACONO - Nel derby pugliese del girone C di lega pro il Foggia ha vinto per 3-0 in casa contro il Lecce. Tre punti d’oro per i dauni. Si confermano primi da soli nella corsa verso la promozione in B. Sono a 65 punti. Allungano a +4 sui salentini che restano secondi a quota 61. Nel primo tempo i dauni insidiosi. Una punizione col destro di Coletti è terminata di poco a lato. I salentini in contropiede. Una conclusione di Pacilli è stata salvata dal difensore Martinelli. Si è fatto notare Caturano, ma il portiere dei dauni Guarna ha bloccato bene con le mani. E’ stata la volta di Costa Ferreira, Guarna gli ha negato la gioia del gol. Il Foggia velocissimo. Un bolide col destro di Chiricò è stato intercettato in corner dal difensore Giosa. Ci ha provato col sinistro Martinelli, il portiere dei salentini Perucchini ha ribattuto.

Il Foggia è passato in vantaggio con Mazzeo il quale con un preciso tiro di sinistro ha sorpreso Perucchini. Per l’attaccante tredicesimo gol stagionale. I dauni hanno raddoppiato per merito di Coletti che con una perentoria bordata di destro dalla lunga distanza ha battuto Perucchini. Per il difensore seconda rete in questo campionato. Di Piazza è stato anticipato di piede da Perucchini. Il Lecce rapidissimo. Un colpo col destro di Costa Ferreira è stato neutralizzato da Guarna.

Nel secondo tempo il tecnico dei salentini Padalino ha fatto entrare in campo Lepore al posto di Pacilli. Il Foggia ha realizzato il terzo gol con Deli, rapidissimo con un tocco di sinistro a superare Perucchini. Per il centrocampista terza rete in questo torneo. Il Lecce ha cercato di riaprire la partita. Un destro di Doumbia non ha inquadrato la porta. Nuovo tentativo del francese, bravo Martinelli a renderlo innocuo con una precisa scivolata di destro. I dauni sfortunati. Una pennellata col destro di Mazzeo su punizione ha colpito la traversa. Una percussione di Gerbo ha costretto il difensore Cosenza a rifugiarsi in angolo. Un notevole siluro col destro di Sarno è stato ribattuto da Perucchini.

Quinto successo consecutivo del Foggia dopo il 3-0 allo “Zaccheria” sul Matera, l’1-0 ad Agrigento l’1-0 in casa sulla Juve Stabia e il 2-0 a Monopoli. I dauni hanno le carte in regola per il salto di categoria. Nuovo ko in trasferta per il Lecce dopo il 2-1 subito due giornate fa a Francavilla Fontana. Ma niente di compromesso per la lotta per la promozione in B.

venerdì, marzo 17, 2017

San Severo, in discesa la percentuale di differenziata in città

SAN SEVERO (FG) - Nel mese di gennaio 2017 la percentuale di raccolta differenziata in città è calata di nove punti percentuale rispetto all’ultimo mese del 2016. Uno stop che ferma l’indice della differenziata per il nuovo anno al 47,09% rispetto al 57% registrato nell’ultimo trimestre dalla piattaforma regionale di monitoraggio del servizio.

Si allontana quindi ancora una volta la possibiltà di varcare la soglia del 60%, un risultato che in passato ha consentito alla città di affermarsi tra i comuni ricicloni della Puglia e che contribuirebbe a portare benefici vari sia in termini di risparmio del servizio che di opportunità di accesso a misure di finanziamento.

giovedì, marzo 16, 2017

San Severo, false disoccupazioni edili: sgominata banda sanseverese

SAN SEVERO(FG) - I Carabinieri e la Guardia di Finanza hanno sgominato una banda che operava nel settore edile e che dovrà rispondere di truffa aggravata all’Inps per un danni erariale di oltre 700.000 euro. Gli agenti, nell’operazione “Empty Boxes” , hanno sequestrato beni mobili e immobili a 11 indagati tra cui falsi imprenditori operanti nel settore edile e un consulente del lavoro, cervello dell’organizzazione.

Secondo le forze dell’ordine nel corso degli anni 2013-2014, ha provocato un rilevante danno all’Erario derivante da indebite erogazioni previdenziali e assistenziali in favore di 613 “falsi” lavoratori destinatari di indennità di disoccupazione ASPI e MINIASPI. Attività fraudolenta che si concretizzava attraverso fittizie assunzioni di lavoratori in capo alle aziende risultate del tutto inesistenti e la formazione di falsi certificati di lavoro che inducevano in errore i competenti uffici Inps ad erogare le indennità.

A capo del gruppo criminale, un insospettabile “colletto bianco” che sfruttando la sua professione di consulente del lavoro, creava società, assumeva personale e poi lo licenziava. Inoltre mandava tutta la documentazione all’Inps. Dieci, in tutto le aziende inesistenti, undici gli indagati. Oltre al consulente del lavoro ci sono braccianti agricoli, operai e nullafacenti. Nessuno con precedenti. Riscontrata, inoltre, anche un’evasione contributiva Inps di circa 1 milione e 310.000 euro.

San Severo, emergenza criminalità: il 20 marzo consiglio comunale con Emiliano

SAN SEVERO (FG) - Un Consiglio Comunale monotematico lunedì 20 marzo 2017 sul tema della sicurezza e dell’ordine pubblico a San Severo con la partecipazione anche del Governatore della Regione Puglia Michele Emiliano, degli Assessori e dei consiglieri regionali.

“Il Consiglio Comunale aperto sulla emergenza criminalità nel nostro territorio – dichiara il Sindaco Francesco Miglio – sarà un momento importante di confronto con le istituzioni regionali, con il Prefetto, con tutte le forze di polizia, con tutti gli attori di questa fase delicata, per fare il punto sulle iniziative intraprese e quelle ancora da affrontare, per far percepire tutti insieme il senso di profondo disagio della nostra popolazione, messa a così dura prova dai tanti fenomeni criminosi commessi negli ultimi mesi”.

Alla seduta convocata dal Presidente Maria Anna Bocola per lunedì 20 marzo 2017 con inizio alle ore 10,00 presso la Sala Consiliare Luigi Allegato a Palazzo Celestini, sono stati invitati anche il Prefetto di Foggia dott..ssa Maria Tirone, il Questore di Foggia dott. Piernicola Silvis, il Vescovo Mons. Lucio Angelo Renna, i comandi provinciali e locali di Carabinieri, Guardia di Finanza, Vigili del Fuoco, quindi il Commissariato Polizia di Stato, Polizia Municipale, Polizia Penitenziaria, il Presidente del Tribunale di Foggia, il Procuratore del Tribunale, i parlamentari del nostro territorio ed i consiglieri provinciali, oltre ai rappresentanti di associazioni e organizzazioni di categoria. Ai lavori parteciperà anche il Presidente della Regione Puglia, gli Assessori ed i Consiglieri regionali oltre a rappresentanti di Associazioni e Organizzazioni.

LEGA PRO. Foggia-Lecce, partita difficile per i salentini

di FRANCESCO LOIACONO - Il Lecce giocherà fuori casa contro il Foggia. Il derby pugliese è in programma domenica alle 14,45. Un quarto d’ora più tardi rispetto al solito per uno sciopero dell’AIC in seguito ad alcuni episodi di violenza che si sono verificati nelle scorse settimane contro calciatori del Catanzaro e dell’Ancona. Per i salentini si prospetta una partita molto difficile. I dauni dopo la vittoria per 2-0 a Monopoli cercheranno di assicurarsi i tre punti per confermarsi al primo posto nella corsa verso la promozione in serie B. Nelle ultime 12 gare hanno totalizzato ben 10 vittorie. Il portiere Guarna non subisce gol da tre partite. L’attaccante Mazzeo ha realizzato 12 gol. La punta Sarno invece ha sorpreso 8 volte i portieri avversari. Allo “Zaccheria”, palcoscenico di questo incontro saranno presenti almeno 13000 spettatori.

Il Lecce dopo il successo per 1-0 in casa sul Catania è determinato a vincere per superare in classifica i dauni e fare un passo in avanti fondamentale per il salto di categoria. Tre saranno gli ex del derby. L’esterno Agnelli per il Foggia. Il tecnico Padalino e il difensore Agostinone del Lecce. Nella gara di andata disputata al “Via del Mare” i dauni riuscirono a pareggiare per 0-0. Finora i salentini hanno ottenuto 9 vittorie in trasferta. L’attaccante Caturano è deciso a realizzare il suo diciassettesimo gol nel girone C di lega pro. Purtroppo i salentini saranno rimaneggiati. Padalino dovrà rinunciare a Mancosu infortunato e Torromino squalificato. Rientra Drudi dopo lo stop impostogli dal giudice sportivo. I giallorossi non dovranno lasciare spazi per evitare di subire troppo il gioco veloce dei rossoneri dauni.

Sarà fondamentale impostare insistenti azioni in contropiede per avere la meglio sugli avversari. Determinante potrebbe rivelarsi inserirsi in modo continuo in area di rigore. Nel Lecce tra i paliPerucchini. Nel reparto arretrato Drudi, Cosenza Giosa Agostinone e Costa Ferreira. Esterni Fiordilino e Tsonev. Regista Pacilli. In attacco Caturano e Doumbia. Nel Foggia in porta Guarna. In difesa Loiacono, Martinelli Coletti Rubin e Agazzi. Sulle fasce Agnelli e Gerbo. Trequartista Di Piazza. In avanti Mazzeo e Sarno. Negli ultimi precedenti tre vittorie dei dauni per 2-0, 4-0 e 2-1.

San Severo, la Regione stanzia 250 mila euro per l’assistenza ai migranti

SAN SEVERO(FG) - La Giunta regionale, valutando positivamente il supporto della Protezione Civile regionale alle attività già predisposte, ha dunque “ autorizzare la Sezione Protezione Civile ad operare, con le proprie procedure, presso il complesso immobiliare sito in via del Demanio – Contrada San Ricciardo, di proprietà del Comune di San Severo, al fine di garantire nella presente fase straordinaria, l’assistenza agli immigrati lavoratori stagionali, utilizzando ulteriori risorse economiche, oltre quelle già disposte con DGR n. 212 del 21 febbraio 2017, sufficienti a coprire le attività per un lasso di tempo di tre mesi.

L’esecutivo ha quindi previsto, per la realizzazione di tali azioni una spesa complessiva di 250.000 euro ed autorizzando il Dirigente della Sezione Protezione Civile al prelievo di tale somma al fine di assicurare celerità ed efficienza nella gestione.

Secondo l’esecutivo del Presidente Emiliano il trasferimento su base volontaria dei migranti che si erano stabiliti nel cosiddetto “Granghetto”, ha consentito l’emersione di problematiche e criticità alle quali dare soluzione nell’immediato, non appare semplice, soprattutto con mezzi i mezzi ordinari previsti dalle misure già messe in campo dalla Sezione Sicurezza del Cittadino. Da questa considerazione il nuovo provvedimento che assicurerà assistenza ai migranti per i prossimi tre mesi.

mercoledì, marzo 15, 2017

Vieste, 1 tonnellata di droga sul gommone

BARI - Ancora una storia di droga dal Gargano, dove è stato bloccato un gommone con quasi una tonnellata di marijuana. Si tratta del bilancio di un'operazione della squadra aeronavale delle Fiamme gialle al largo di Vieste, nel Foggiano, avvenuta lo scorso lunedi' ma solo oggi resa nota. Posto sotto sequestro il natante e arrestati due albanesi.

Vani i tentativi messi in atto dai due che, una volta scoperti, hanno tentato di gettare il carico in mare e darsi alla fuga. L'attivita' e' stata svolta con la collaborazione di pattuglie dei reparti territoriali della guardia di finanza di Barletta e Foggia per l'individuazione di eventuali complici in attesa sulla costa.

Gli scafisti, entrambi albanesi, sono stati arrestati per detenzione e traffico internazionale di stupefacenti e posti a disposizione della locale autorita' giudiziaria. La marijuana recuperata e sequestrata dai finanzieri anche dal mare, era confezionata in 42 colli di varie dimensioni del peso complessivo di 814,60 chilogrammi.

San Severo, mille euro vinti alla Tabaccheria de Letteriis grazie ad un ‘Maxi Miliardario’

SAN SEVERO (FG) - Giocata fortunata al «Gratta e vinci» in città. La dea bendata si é fermata alla Tabaccheria de Letteriis. Questa mattina, infatti, grazie ad un «Maxi miliardario» da 20 euro, sono stati vinti 1000 euro con il numero 43.

La Universum Academy Switzerland conferisce il premio Internazionale “'lexander' sindaco Miglio

SAN SEVERO (FG) - Il Sindaco Francesco Miglio ha appreso la notizia di essere stato insignito di un prestigioso riconoscimento. Ieri, il Presidente Federale della Universum Academy Switzerland, Dr. Valerio Giovanni Ruberto, ha ratificato il Decreto Presidenziale che conferisce “All’Avv. Francesco Miglio, Sindaco di San Severo, il Premio Internazionale “Alexander“ per l’impegno civile.

Il prestigioso riconoscimento sarà consegnato, in forma solenne, nel corso della cerimonia di premiazione che avverrà sabato 27 maggio 2017 presso il Gran Hotel di Montesilvano” recita la nota redatta dalla prof.ssa Ilde Farinelli Direttrice Ufficio Stampa Universum Academy Switzerland. Al Sindaco sono pervenute “Le più vive congratulazioni da parte del nostro Ufficio Stampa e da parte di tutta la Presidenza della Universum Academy Swizerland”. “Sono orgoglioso di ricevere questo prestigioso premio – dichiara il Sindaco Miglio – che condivido idealmente con tutta la gente di San Severo. Sono davvero commosso che una associazione di livello internazionale, presente in molti Stati, abbia compreso il momento davvero particolare e delicato che ha attraversato e sta attraversando la nostra comunità. Tra l’altro desidero anche ringraziare il presidente Ruberto della medaglia della Universum che ha voluto farmi pervenire e che mi sarà consegnata il prossimo 21 marzo alla Biblioteca Minuziano, a testimonianza della grande solidarietà della famiglia della Academy Switzerland con la nostra terra ed i suoi laboriosi cittadini. Grazie ancora e sono onorato di ritirare il Premio Alexander il prossimo 27 maggio a Montesilvano, sede italiana dei lavori della Universum Academy”.

lunedì, marzo 13, 2017

San Severo, al via la VII Edizione del Premio Salvatore Marracino

SAN SEVERO (FG) - Mercoledì 15 marzo 2017 è stato fissato l’appuntamento con il premio Salvatore Marracino 2017, giunto alla settima edizione, che si terrà presso la sala conferenze della Biblioteca Comunale “Alessandro Minuziano” di San Severo a partire dalle ore 18. Il tradizionale appuntamento è organizzato dall’omonima Associazione e dall’Amministrazione Comunale, attraverso gli Assessorati alla Pubblica Istruzione ed alla Cultura.

L’evento ricorda il sergente paracadutista sanseverese Salvatore Marracino, in forza al 185˚ Reggimento Ricognizione Acquisizione Obiettivi, scomparso il 15 marzo del 2005, durante la missione di pace “Antica Babilonia” a Nassiriya, in Iraq. “Come ogni anno – dichiara l’Assessore alla Pubblica Istruzione Simona Venditti – , il concorso ha coinvolto le quinte classi delle scuole primarie dei Circoli Didattici e degli Istituti Comprensivi cittadini. Gli alunni e le alunne si sono cimentati nella descrizione, attraverso un elaborato scritto ed un disegno, della loro idea di impegno dell’Esercito Italiano nelle missioni di pace all’estero. Un percorso che ha visto la partecipazione di tutti gli istituti e che è terminato con la selezione da parte di ciascuno di essi del miglior tema e del miglior disegno svolti”.

Alla presenza di rappresentanti delle Istituzioni civili e militari, alle bimbe e ai bimbi vincitori verrà consegnato un tablet, una targa ricordo e una copia dell’ultimo romanzo dello scrittore avvocato Mauro Valente. La serata, condotta dal dott. Michele Princigallo, Portavoce del Comune di San Severo, oltre ad essere un momento di commemorazione del paracadutista Acquisitore sanseverese, è anche un’occasione per omaggiare quanti, donne e uomini delle Forze Armate, si sono prodigati e si prodigano fuori e dentro i confini italiani per difendere la libertà e garantire la sicurezza.

San Severo: ecco i risultati delle operazioni di controllo del territorio

SAN SEVERO (FG) - Proseguono senza sosta i servizi coordinati di controllo del territorio, attuati anche con il rinforzo della Compagnia di Intervento Operativo dell’11° Battaglione Puglia, il cui distaccamento presente in città è stato nei giorni scorsi ulteriormente rafforzato con l’arrivo di ulteriori nuove unità. Nel corso della settimana che si sta per concludere infatti i militari dell’Arma hanno eseguito una vasta e capillare operazione di polizia giudiziaria attuando decine di perquisizioni nei confronti di soggetti noti alle Forze dell’Ordine, posti di blocco e controlli a esercizi pubblici frequentati da pregiudicati. Sono stati circa 180 i Carabinieri impiegati prevalentemente in orario serale e che hanno portato a termine un penetrante ed efficace servizio di presidio di tutta l’area.

Nell’ambito dell’operazione, all’alba di ieri, con l’ausilio del 6° Elinucleo di Bari e delle unità cinofile per la ricerca di droga e armi, i Carabinieri hanno proceduto all’arresto di due individui, entrambi già noti alle forze dell’ordine, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I controlli sono scattati a seguito di alcune segnalazioni circa il continuo viavai di persone presso due abitazione del centro di Lesina. Al termine di alcuni giorni di appostamento e osservazione i militari hanno fatto irruzione all’interno delle abitazioni di due pregiudicati, D.A.G., classe ’92, e C.C.A., classe ’88. Dal primo i militari hanno trovato 5 dosi di cocaina, diverse bustine per il confezionamento in dosi dello stupefacente e numerose banconote di piccolo taglio, verosimilmente provento dell’attività di cessione.

Nella seconda abitazione sono stati invece sequestrati circa 15 grammi di cocaina, 45 grammi di hashish e 15 grammi di marijuana, oltre a un bilancino di precisione, taglierini e materiale per il confezionamento della droga. Entrambi sono stati dichiarati in arresto e tradotti presso il carcere di Foggia in attesa della convalida. Per evasione, poi, è stato arrestato un uomo classe ’56. L’uomo, che si trovava sottoposto agli arresti domiciliari, è stato sorpreso dai militari fuori dalla propria abitazione. Dichiarato in arresto lo stesso è stato nuovamente sottoposto al regime domiciliare su disposizione dell’Autorità giudiziaria.

venerdì, marzo 10, 2017

Foggia, seminario nazionale di Criminologia Clinica

FOGGIA – Un seminario gratuito, aperto a tutti, per entrare nel mondo della Criminologia Clinica: mercoledì 15 marzo, nella Sala Energia di Amgas Spa in viale Manfredi, a Foggia, si terrà il seminario organizzato da GEFORM, di presentazione del Corso di “Criminologia Clinica-profiling & prevenzione”, promosso da IKOS.

L’evento avrà inizio alle ore 9.30 con registrazione e terminerà alle ore 18.00. E’ previsto un break dalle ore 13.30 alle ore 14.15, al termine del quale riprenderanno i lavori.

L’evento di presentazione è gratuito e aperto a tutti. L’iniziativa è patrocinata dal Comune di Foggia, accreditata presso l’Ordine degli Assistenti Sociali di Puglia ed è in fase di accreditamento presso l’Ordine degli Avvocati e dei Giornalisti di Puglia. Al termine dell’evento sarà rilasciato un attestato di partecipazione.

I relatori del seminario saranno: Sergio Caruso, Criminologo e Direttore Corso di Alta formazione in Criminologia; Francesco Mura, Giornalista investigativo e giudiziario, Direttore Delitti e Misteri; Daniela Poggiolini, Psicologa, Presidente dell’IKOS Ageform; Sabrina Rondinelli, Avvocato Penalista Criminologa; Mirko Turco, Criminologo presenta il libro “Crime Analyst”; Maria Rosaria Bruscella, Criminologa presenta il libro “Crime Analyst”; Michele Vaira, Avv. Penalista e Presidente Nazionale dell’ AIGA; Laura Simeone, Magistrato presso la procura della Repubblica del Tribunale di Foggia. Il direttore scientifico del Corso, è Francesco Bruno, Psichiatra e Criminologo. Il Corso affronterà diverse tematiche: Family Murder (parenticidio), Violenza di genere, femminicidio, violenza sessuale, Stalking, Criminologia minorile, Psicologia dell’età evolutiva, Elementi di Psicologia Giuridica. E, ancora, saranno approfonditi: Elementi di Psicologia Forense, Dinamiche settarie (sette sataniche), Serial Killer: analisi di casi e profiling. I docenti tratteranno l’Analisi della Comunicazione Non Verbale e i rilevatori della menzogna, pedofilia e sessuologia forense, i delitti irrisolti, Deontologia e bioetica del criminologo, Medicina Legale. Alle ore teoriche si alterneranno ore pratiche durante le quali si svolgeranno simulazioni e analisi di casi reali. Al termine del Corso sarà rilasciato un Attestato di Alta Formazione in Criminologia e Psicologia Forense, per i fini consentiti dalla legge. Il corso è valido ai fini dell’iscrizione all’Albo dei Periti del Tribunale competente (sulla base dell’iscrizione allo specifico Ordine/Albo professionale) per territorio. Geform-Formazione e Sviluppo, a Foggia, è una società che si occupa della formazione professionale e continua. Al convegno, che si terrà dalle 9.30 alle 18, interverranno criminologi, giornalisti investigativi, avvocati, psichiatri ed esperti di una tematica complessa, articolata, che necessita di un approccio multidisciplinare per essere compresa e affrontata in ogni sua sfaccettatura.

IN TUTTA LA PUGLIA. Il convegno sta attraversando tutta la Puglia: partito da Bari, è approdato a Lecce per arrivare a Foggia.  Quello che viviamo in questo momento storico è senza dubbio uno dei momenti più crudeli degli ultimi decenni. Ogni giorno la cronaca giornalistica ci offre continui spunti di riflessione sul delicato tema del rapporto tra uomini e donne, crimini e ferocia umana, media e criminalità. Il seminario affronta nello specifico il tema della “Criminologia clinica, profiling e prevenzione”, muovendo da casi reali balzati all’onore (e all’orrore) delle cronache. Un ruolo da protagoniste, per attuare e sperimentare modelli di prevenzione, lo rivestono la psicologia clinica, quella giuridica, dagli elementi di Medicina Legale, Criminologia e Criminalistica connessi all’Analisi comportamentale e psicopatologica. Scienze e conoscenze capaci di indagare a fondo i fenomeni, analizzando i segni e i linguaggi verbali e non verbali che rivelano e mettono a nudo il contesto e i dramma dentro i quali prende forma la ferocia di un criminale.

Info: www.geform.eu
Geform srl - Viale Manfredi 1, c/o Amgas spa, Palazzina B – Foggia
Tel. 0881/776322 mob 393.8183413
https://www.facebook.com/pages/Geform-Formazione-e-Sviluppo/414544501980968

martedì, marzo 07, 2017

Dia a Foggia, Consiglio regionale approva mozione all’unanimità

FOGGIA - Il Consiglio regionale della Puglia ha approvato all’unanimità la mozione presentata dai consiglieri M5S Rosa Barone, Gianluca Bozzetti, Cristian Casili, Grazia di Bari e Antonella Laricchia relativa alla “Istituzione Sezione Operativa della D.I.A. e di una sottosezione della Sezione criminalità organizzata dello S.C.O. presso la provincia di Foggia”.

L’iniziativa prende le mosse dalla grave situazione dell’ordine pubblico nella provincia caratterizzata dalla presenza di sodalizi criminali, caratterizzati da notevole frammentazione oltre che dalla capacità di diversificare i propri interessi, che da tempo compromettono il pieno sviluppo economico e imprenditoriale nel territorio foggiano. Peraltro recenti inchieste relative alla «mafia foggiana» hanno consentito di accertare l'attuazione di proficue alleanze economiche con importanti cartelli mafiosi, come il clan dei Casalesi, l'infiltrazione all'interno delle pubbliche amministrazioni, con particolare riferimento alle attività di raccolta e di trasporto dei rifiuti solidi urbani della città di Foggia, nonché lo spostamento di ingenti capitali all'interno dei settori strategici dell'economia locale e nazionale.

Di qui la mozione in questione (sulla quale hanno espresso totale adesione Giannicola De Leonardis, Giacomo Gatta, Napoleone Cera e Ignazio Zullo), che impegna il presidente e la Giunta regionale a sollecitare il Governo nazionale all’adozione degli atti necessari all’istituzione di una sezione operativa della Direzione Investigativa Antimafia (D.I.A.), con una dotazione organica adeguata, presso la città di Foggia nonché a sollecitare il Governo nazionale all’adozione degli atti necessari per dotare Foggia e la sua provincia, di una sottosezione della Sezione Criminalità Organizzata nell’ambito della distribuzione territoriale del Servizio centrale operativo (SCO).

In questa maniera l’apparato investigativo e di sicurezza della provincia di Foggia risulterebbe maggiormente efficace e completo, assicurando un supporto ulteriore alla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Bari.

De Leonardis: "La DIA a Foggia deve essere solo il primo segnale di risposta all’escalation criminale" - “Dal Consiglio regionale oggi deve arrivare un doveroso, necessario, forte segnale di solidarietà e vicinanza in particolare per i cittadini, le istituzioni, le forze dell’ordine, la comunità tutta di San Severo impegnata in una battaglia impari contro una criminalità sempre più radicata, aggressiva e spregiudicata. E di presenza forte e autorevole dello Stato in un territorio sfidato a viso aperto dalla malavita”. Così Giannicola De Leonardis, capogruppo di Area Popolare, nel suo intervento odierno nell’Aula ha annuncio la convinta adesione alla mozione presentata dal Movimento 5 Stelle per l’istituzione a Foggia di una sezione operativa della Direzione Investigativa Antimafia, che “deve però essere solo il primo passo di un’azione incisiva di contrasto, e affermazione della cultura della legalità non solo nella provincia di Foggia ma nella Puglia tutta, minacciata nella sua crescita e nel suo sviluppo da un fenomeno e un’escalation che non è più possibile minimizzare e trascurare”.

Ribadito da De Leonardis pieno sostegno a qualsiasi ulteriore iniziativa – compresa una possibile seduta monotematica di Consiglio regionale a San Severo – atta a ribadire l’attenzione dell’ente e delle istituzioni su questo fronte decisivo per il presente e il futuro della nostra comunità.

San Severo, il Procuratore Antimafia Roberti: ''Non lasceremo sola la comunità''

SAN SEVERO - Il Procuratore Nazionale Antimafia, dott. Franco Roberti, nella tarda mattinata di oggi ha incontrato a Palazzo Celestini i vertici dell’’Amministrazione Comunale. Una visita non prevista ma che sancisce l’enorme grado di attenzione del Governo rispetto all’escalation della criminalità a San Severo, che è culminata nella notte tra sabato e domenica con gli spari agli automezzi della Polizia di Stato in Piazza della Costituzione, dinanzi alla struttura alberghiera che ospita le forza dell’ordine, a due passi dalla stazione ferroviaria.

Il Procuratore Antimafia ha fatto visita ai vertici dell’Amministrazione Comunale, incontrando il Sindaco Francesco Miglio, diversi assessori e consiglieri comunali, in un incontro non programmato, ma dettato dalla “Forte esigenza di incontrarvi – ha detto il dott. Roberti – di far sentire ai cittadini di San Severo ed alla sua rappresentanza politica, tutto il sostegno delle istituzioni, in una lotta contro la criminalità organizzata in cui San Severo non può e non deve essere lasciata da sola. Siamo qui per essere vicini a voi, per garantire tutto il nostro impegno, il massimo possibile”.

Il Sindaco Miglio ha ribadito il clima di tensione percepito in città, di grande timore dopo i ripetuti fatti criminosi messi a segno, ma nel contempo ha sottolineato che “San Severo ed i suoi laboriosi abitanti – ha dichiarato il Sindaco Miglio -, che sono la stragrande maggioranza della popolazione, non si arrendono. La comunità è pronta a ripartire con l’onestà e la forza morale di sempre, ma non può essere lasciata sola e si attende dal Governo segnali forti ed inequivocabili, per una maggiore presenza di Forze dell’Ordine sul territorio, non dettata solamente da eventi straordinari”.