Header Ads

Questa sera alla Casa della Musica va in scena "Pretexto Andaluso" omaggio a Federico Garcìa Lorca

OSTUNI (BR). Proseguono alla grande le iniziative all'interno della Casa della Musica ad Ostuni: questa sera, infatti, a partire dalle ore 19:30 nell'auditorium, sarà proiettato il cortometraggio "Pretexto Andaluso", prodotto da Terrae/Unika, diretto da Letizia Lomartire, con l’amichevole partecipazione in voce di Arnoldo Foà, liberamente tratto da “Nozze di sangue” di Federico Garcìa Lorca e ispirato allo spettacolo teatrale “Pretexto andaluz” di Rocco Capri Chiumarulo.

Si tratta della più dolorosa fra le tragedie del “poeta dell’Alhambra” riconsegnata da una sequenza di flashback radicati nelle campagne di un Mezzogiorno magico e stregato. La geometria dei coni e dei muretti a secco è il pretexto che racconta un destino di sangue, deciso fatalmente dalle forze soprannaturali che regolano l’universo di Federico. Le stesse che, dalla scrittura lorchiana, emergeranno potenti per dare voce al film: i boscaioli, il mendicante, la luna, la bambina. Tutto, il giorno delle nozze. In Puglia, come in Andalucía.

Prima della proiezione del cortometraggio, ci sarà una intensa performance teatrale sull’opera e la poetica di Federico Garcìa Lorca. Tra i protagonisti abbiamo: Giacomo Dimase, Roberto Fatiguso, Paolo Mastronardi, Maurizio Semeraro; e degli allievi di Unika: Italia Aiuola, Marco Altini, Antonio Carella, Luana Cassano, Francesca Citarella, Doralisa Campanella, Simone Delle Foglie, Justy De Venuto, Michela De Pasquale, Teresa Fiorentino, Daniela Locuratolo, Manuela Magarelli e Nicola Silecchio.



Daniele Martini