A Bari dal 28 marzo al 6 aprile mostra sui diritti dell'infanzia a Parco 2 Giugno

BARI - A Bari, dal 28 marzo al 6 aprile, iniziativa congiunta Consiglio regionale della Puglia (Ufficio del garante dei minori) e del Comune (Assessorato al welfare), in occasione della IV Conferenza Nazionale dell’Infanzia e dell’Adolescenza, importante evento che sarà ospitato dal capoluogo pugliese, organizzato dal Ministero delle Politiche Sociali e del Lavoro, giovedì 27 e venerdì 28 marzo. Convegni, gruppi di lavoro e seminari tematici, coinvolgeranno le più autorevoli voci di esperti e studiosi italiani e internazionali chiamati a discutere sul tema “Investire sull’infanzia”.

Tra le iniziative che accompagnano la Conferenza, il garante regionale dei diritti dei minori e l’assessorato comunale hanno promosso congiuntamente, l’allestimento presso il Centro Polifunzionale “Futura”, nel Parco di Largo 2 Giugno, di una mostra sul tema “I diritti dell’infanzia e dell’adolescenza nelle politiche di welfare del comune di Bari”.

La mostra, raccontata attraverso la chiave dei diritti, illustra l’ampio complesso delle politiche di welfare realizzate, e tutt’ora in atto a Bari, a favore della promozione e dell’esercizio dei diritti da parte di minori e famiglie. Dalle manifestazioni nazionali di formazione e sensibilizzazione ai temi dei diritti dei ragazzi e ragazze ed agli interventi rivolti alla primissima infanzia; da quelli centrati alla promozione della salute e del benessere alle azioni finalizzate alla de-istituzionalizzazione e all’integrazione e accoglienza dei minori stranieri e rom. Dalla rete dei servizi socio-educativi di promozione dei diritti allo studio alle proposte ludiche di impegno del tempo libero fino alla proposizione di progetti finalizzati all’orientamento e all’inserimento lavorativo.

L’iniziativa è un ulteriore risultato della collaborazione e sinergia di intenti tra l’Ufficio regionale del garante e l’Assessorato al wWelfare comunale, già sperimentate nel sostegno a progetti di prevenzione e contrasto della violenza su donne e minori, nella promozione di iniziative a favore dei diritti degli adolescenti e di tutela dei minori stranieri fuori famiglia.
L’esposizione sarà aperta al pubblico, con accesso gratuito, dal 28 marzo al 6 aprile, nei seguenti orari: martedì–giovedì–sabato dalle 16 alle 19, mercoledì e domenica dalle 10 alle 13.

Posta un commento

0 Commenti