Header Ads

Tutto sulle grandi epidemie della storia


VITTORIO POLITO - Da oltre sei mesi siamo alle prese con la pandemia da “Covid-19” meglio conosciuto come “coronavirus”, per il quale ancora oggi si moltiplicano tentativi e provvedimenti per tentare di ritornare alla normalità e per rispettare con sicurezza le regole per la protezione individuale e collettiva.

Dell’epidemia se ne sono dette “di cotte e di crude”, tanti in cattedra a dare norme e dettare consigli, molti “esperti” a pontificare sul da farsi, numerosi sedicenti “predicatori” a dare suggerimenti sui social, ecc., ma le incertezze sono tante e vi sono molti dubbi sulla risoluzione del preoccupante problema.

Fresco di stampa il testo della WIP Edizioni “Il virus nella mente”, di Antonello Bellomo, professore ordinario di Psichiatria presso l’Università degli Studi di Foggia e direttore del Servizio Psichiatrico del Policlinico della stessa città, autore di monografie, testi e atti di congressi e di numerose note su riviste nazionali ed internazionali.

L’autore effettua un percorso storico-narrativo delle principali epidemie della storia dell’uomo, soffermandosi su quelle di cui esiste maggiore documentazione come la peste nera, la febbre spagnola, la tubercolosi, l’AIDS e le altre pandemie influenzali del XX secolo, allo scopo di valutarne i risvolti psicosociali. Ha voluto in sostanza evidenziare credenze, comportamenti e reazioni psicologiche messe in atto dalla popolazione in occasione di queste calamità naturali, per evidenziare quelle che si ripetevano più frequentemente.

L’analisi di Bellomo ha evidenziato che spesso ripetiamo gli stessi comportamenti, anche se con modalità culturali diverse, se esposti alla stessa tipologia di minaccia, pur a distanza di secoli, consigliando «di apprendere dal passato per controllare meglio il futuro, ma anche quello di intervenire, al fine di evitare nuovi episodi di pregiudizio, discriminazione, segregazione che in passato si sono rivelati inutili, se non dannosi».

Il testo, che si avvale della presentazione di Antonietta Pistone, docente di storia e filosofia, è ben articolato e ripartito in 9 capitoli a partire dalla storia antica delle epidemie, alle epidemie più recenti, a quelle dimenticate, a quelle del XX secolo, all’AIDS, a quelle influenzali, ed infine all’epidemia della SARS-COV-2 (CID-19), che è quella che, a partenza dalla Cina, sta attualmente interessando l’Italia ed il mondo intero. Infine le “coazioni a ripetere” con l’analisi e il confronto dei comportamenti reiterati nelle epidemie della storia.

Non dimentichiamo, scrive Bellomo, che George Orwell (1903-1950), nel suo romanzo “1984”, affermò che “chi controlla il passato, controlla il futuro”.

Il volume si completa con una nutrita bibliografia.

In copertina “Trionfo della morte” (olio su tela) di Peter Bruel il Vecchio.