Ostuni: venerdì 22 luglio lo spettacolo "Spezzato è il cuore della bellezza" per Teatro Madre Festival


OSTUNI (BR)
- Serena Balivo ed Erica Galante saranno le straordinarie protagoniste del primo spettacolo teatrale di Teatro Madre Festival dedicato a un pubblico più adulto. In scena, venerdì 22 luglio (h. 21), al Parco Archeologico di Santa Maria d’Agnano, lo spettacolo vincitore del premio UBU 2020-21 come miglior nuovo testo italiano "Spezzato è il cuore della bellezza" della Piccola Compagnia Dammacco, per la regia di Mariano Dammacco.

Cos’è Amore? Quante forme può avere? Cosa non è Amore ma sembra esserlo? Come si nutre un Amore? L’Amore invecchia? Si ammala? Si può curare la sua malattia? E, nella vita di ognuno, chi deve o può rispondere a queste domande? Da questi interrogativi inizia il lavoro di creazione della compagnia, tradotto in seguito in un dispositivo drammaturgico per affrontarlo e condividerlo con lo spettatore, ovvero il racconto di un cosiddetto triangolo amoroso, lui, lei, l’altra, un classico intramontabile della letteratura, dell’arte drammatica e della vita stessa.
Un racconto che la Piccola Compagnia Dammacco prova a guardare dal punto di vista di ognuno dei tre protagonisti della storia, a collocare nella percezione di ognuno dei tre protagonisti, nella realtà di ognuno di loro fino a giungere a tre racconti uguali, ma diversi, con uno dei tre personaggi, interpretato da Serena Balivo, a far da ponte tra il palco e la platea.
Uno spettacolo che si compone di immagini e racconti, accadimenti e pensieri, intrecciati tra loro così come le vite stesse dei tre personaggi protagonisti. In scena, le realtà di ognuno dei personaggi vengono offerte allo spettatore sotto forma di parole, di immagini, di danze, tutte collocate in una dimensione onirica, surreale, in una visione composta dalla convivenza tra la tragedia e l’umorismo, tra la prosa poetica e la danza.
Piccola Compagnia Dammacco e nata nel 2009, con sede a Modena, il suo percorso si è presto evoluto in una ricerca artistica realizzata dal drammaturgo, regista e pedagogo teatrale Mariano Dammacco (Premio Ubu 2021 con "Spezzato è il cuore della bellezza", Italian And American Playwrights Project 2020/22 con "La buona educazione" e Premio nazionale di drammaturgia Il centro del discorso 2010 con "L’ultima notte di Antonio") insieme all’attrice Serena Balivo (Premio Ivo Chiesa – Il futuro del teatro 2021, Premio Ubu 2017 come miglior attrice under 35 e Premio Nazionale Giovani Realtà del Teatro 2011), ricerca a cui si sono poi unite la disegnatrice Stella Monesi e l’attrice Erica Galante.
Biglietto unico euro 10. Per info e prenotazioni: +393892656069.
Gli spettatori di Teatro Madre potranno come sempre usufruire delle visite guidate gratuite curate da Pamela Viaggi alla Grotta in cui è stata rinvenuta la ‘Madre’ di Ostuni e altre due sepolture preistoriche. Partenza h. 19.30 prenotazione obbligatoria al +393892656069. Servizio baby-sitting gratuito per bambini e bambini dai 5 anni in su (previa prenotazione). Dj Set a cura di Giovanni Calella a partire dalle ore 20.
Teatro Madre, con la direzione artistica di Enrico Messina e Daria Paoletta, è ideato e realizzato da Armamaxa/PagineBiancheTeatro, insieme al Museo Civico di Ostuni, promotore del festival, in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese e il sostegno dell’Amministrazione Comunale di Ostuni.

INFORMAZIONI:
www.paginebiancheteatro.it
Botteghino e info utili
Gli spettacoli avranno inizio alle ore 21.00.
La prenotazione è obbligatoria al +393892656069. In alternativa sarà possibile acquistare i biglietti su vivaticket.it

Posta un commento

0 Commenti