Approvato il dl Aiuti bis: dalle tasse al carburante, cosa cambia

Alessia Pierdomenico/Shutterstock
ROMA - Il decreto da 14,3 miliardi di euro approvato dal governo contiene alcune misure economiche utili a sostenere i cittadini, le famiglie e le imprese.

Energia, pensioni, bonus e carburanti al centro dell'agenda dell'esecutivo dimissionario.

Il decreto legge aiuti bis approvato oggi dal Cdm vale "15 miliardi, più altri circa due di misure aggiuntive" per un totale di "17 miliardi da aggiungere ai circa 35 miliardi" delle norme già approvate nel corso dell'anno dal governo, ha detto il premier Mario Draghi in conferenza stampa, evidenziando si tratti di "una grossa percentuale di pil, più di 2 punti percentuali".

AUMENTATI FONDI BONUS PSICOLOGO - Salgono a 25 milioni le risorse a disposizione per il bonus psicologo: secondo quanto si apprende, nel corso del Consiglio dei ministri, su proposta del ministro Roberto Speranza i fondi aggiuntivi sono saliti dai 5 milioni inizialmente previsti a 15 milioni, che si vanno a sommare ai 10 milioni stanziati quando è stata introdotta la misura.

OK DL LEGGE DELEGA SU RIFORMA PROCESSO PENALE - Il consiglio dei ministri ha approvato il decreto legislativo di attuazione della legge delega sulla riforma del processo penale.

"Dai fondi per l'assegno unico sono stati risparmiati 630 milioni di euro non utilizzati" per le domande "inferiori alle stime "e per il fatto che il 20% delle famiglie non ha presentato l'Isee e ha quindi scelto di ricevere la cifra minima". A precisarlo il ministro per la Famiglia Elena Bonetti su Fb, aggiungendo che in Cdm "oggi ho chiesto che queste risorse venissero utilizzate per rafforzare l'assegno per le famiglie a reddito basso.

In Cdm il ministro del lavoro Andrea Orlando avrebbe sostenuto la "necessità di prorogare lo smart working per i fragili e per i genitori degli under 14", così come avrebbe insistito sull'aumento del taglio sulle tasse sul lavoro. Al momento non sono state individuate condizioni tecniche ma il Ministro Orlando ha assicurato che in sede di conversione proseguirà "nell'azione per individuare le risorse". Cdm approva delega riforma penale Il consiglio dei ministri, secondo quando si apprende, ha approvato il decreto legislativo di attuazione della legge delega sulla riforma del processo penale.

Posta un commento

0 Commenti