Meloni: con Orban non sono d'accordo su molte cose

(MikeDotta/Shutterstock)
MILANO - "Non possiamo prescindere dall'emergenza del caro energia". E' questa la prima misura che Giorgia Meloni adotterà se riuscirà ad arrivare a Palazzo Chigi. La leader di Fratelli d'Italia lo ha detto a Porta a Porta, spiegando che la "misura più efficace sarebbe il tetto al prezzo del gas, che però per ora non si sta ottenendo. L'altra misura, che si può fare anche a livello nazionale, è il disaccoppiamento tra il prezzo del gas e quello delle altre fonti energetiche". 

Quest'ultima - ha aggiunto - "è una misura che farei immediatamente". "Non voglio lo scostamento, se posso evitarlo - ha ribadito - La priorità è aiutare gli italiani, ma se posso evitare di indebitare ancor di più i nostri giovani per far arricchire i pochi che speculano sulla vita della gente, sono più contenta". 

 Per Orban le sanzioni alla Russia vanno revocate? "Non sono d'accordo con Orban su molte cose che sta dicendo, soprattutto sulla politica estera", afferma Meloni nel corso della registrazione della puntata di Porta a Porta che andrà in onda stasera su Rai 1.

"Penso non ci siano dubbi su quale sia, secondo Fratelli d'Italia, la collocazione che l'Italia deve avere" sul piano internazionale "e lo abbiamo ampiamente dimostrato dall'opposizione. Gli Usa sono uno dei nostri principali alleati" ha detto Meloni a Porta a Porta. 

"Non ho dubbi - prosegue Meloni - sul fatto che l'Italia, indipendentemente dall'amministrazione che sta governando in quel momento, debba avere e mantenere un rapporto molto solido con gli Usa. Che vuol dire: stare a testa alta nel campo occidentale, starci con affidabilità, anche per lavorare a difesa del nostro interesse nazionale".

Posta un commento

0 Commenti