Origins, il terzo atteso capitolo della trilogia fantasy di Omar Costenaro



Una trilogia fantasy mai banale e scontata, scritta con parole semplici e che vuole arrivare dritto al cuore di un lettore giovane e giovanile che crede nell'importanza della magia e delle sue mille sfumature. Gemini, il primo capitolo, racconta la nascita di essa, la sua distruzione e poi il suo salvataggio. Ma il tutto è narrato dai protagonisti, Syter e l'allievo Ologold, privati dei loro numerosi poteri, che vivono nel presente e nel passato dai tre gemelli creatori della magia stessa, che di nome fanno Jake, Luke e Andy che ritroveremo anche in The Invisible Eye e Origins, rispettivamente il secondo e il terzo capitolo della saga, dove troveranno posto anche altri personaggi, tutti da scoprire come Max, Beatrice. Magnus, Alysia Iviv e Lara.

Nell'ultimo atto della saga tra colpi di scena a non finire e abili colpi di teatro si assisterà alla vera e propria resa dei conti. Ci sarà un lieto fine per i protagonisti? Che cosa accadrà a ognuno di loro? Riusciranno a realizzare i loro sogni e a portare a termine i loro progetti? O il destino ci metterà il suo perfido zampino? Non mancherà nemmeno un importante ritorno che terrà il lettore letteralmente incollato dalla prima all'ultima pagina. Il finale? Tutto da scoprire e da cardiopalma, come merita l'opera di un bravo e attento attore, seppur molto giovane, come Costenaro, che prima di accingersi a scrivere è stato un accorto lettore di romanzi e racconti sui generis. Ed è per questo motivo che sa essere credibile e convincente in ogni parte della storia narrata.

Sinossi

Max – a quanto pare- è pronto a raccogliere il destino che Beatrice e Magnus gli hanno lasciato in eredità, ma cosa hanno davvero in serbo per lui? Che cosa lo attende ora? Potrà fidarsi? E che cosa potrebbe accadere qualora decidesse di non farlo?

Nel frattempo Alysia è tornata a palazzo da coloro che l’hanno cresciuta, ma quali sono le sue vere origini? Che cosa si nasconde nel suo passato? Lei è pronta a scoprirlo? Quale saranno poi le sue reazioni?

Lara- invece- ha abbandonato la sua terra natia, e sarà pronta a tornarci? E soprattutto ci riuscirà?  Iviv dovrà affrontare tutte le sue innumerevoli e varie paure che non gli permettono di vivere davvero in nome dell’amicizia, ci riuscirà e- soprattutto- se la sentirà? Siamo ormai giunti alla tanto attesa resa dei conti: il presente è finalmente chiaro, ma davvero troppe domande affliggono i protagonisti e li tengono fortemente ancorati al passato che li tiene legati a terra come una grande zavorra non permettendo loro di riuscire-metaforicamente parlando- “a salpare”. Non riescono a viverlo in quanto tale e si perdono pertanto nel presente che non riescono a vivere pienamente.

Riusciranno a cambiare prospettiva? 

E il futuro? Come lo vedono? Che cosa avrà in serbo per loro?  A quanto pare un’oscura e assai malvagia minaccia sta ormai arrivando e costringerà i nostri eroi, volenti o no, a intraprendere un nuovo incredibile viaggio, non privo di complicazioni e di pericoli a gogo. Dove li porterà? Quel che sappiamo è che la loro ultima missione avrà inizio e che Syster sta per tornare! E a questo punto non si può che cominciare a tremare e a tifare per loro con un tifo degno dello stadio Olimpico...

Omar Costenaro è nato e cresciuto a Marostica, una piccola città    del Veneto. Ha scoperto il mondo della lettura fin da giovanissimo con i grandi classici del fantasy.  A sedici anni ha pubblicato Gemini, la sua prima opera del genere che il primo capitolo di una saga composta da altri due libri quali The Invisible Eye e Origins. Ha pubblicato anche un romanzo giallo, A night in Alldale e sta lavorando a un nuova opera fantascientifica la cui stesura finale è quasi giunta al termine.


Posta un commento

0 Commenti