Kebhouze di Gianluca Vacchi inaugura un nuovo store a Roma

ROMA - Dopo aver aperto punti vendita in tutta Italia - e a Ibiza - la catena di kebab made in Italy apre il suo terzo punto vendita nella Capitale. Il nuovo store di Kebhouze sarà all’interno del Cc Porta di Roma, uno dei centri commerciali più rinomati di tutta Italia nel quadrante nord della città. L’inaugurazione è prevista per sabato 19 novembre alle ore 12:00. Il nuovo store è posizionato al secondo piano, a pochi passi dall’uscita del cinema presente all’interno del Centro.

Con quella di sabato prossimo a Roma, Kebhouze conta già 17 aperture in ben 8 città diverse in nemmeno un anno. L’idea dietro la catena è chiara: “Con Kebhouze intendiamo creare per il kebab un punto di riferimento per clienti in termini di qualità e affidabilità, grazie allo sviluppo della prima catena con un marchio riconosciuto nel mondo del kebab” - ha dichiarato Oliver Zon, uno dei fondatori della catena - “Il kebab di Kebhouze è stato concepito proprio con la prospettiva di rendere questo tipo di street food una scelta quotidiana per tutti i tipi di persona e di palato. Ci siamo resi conto che nei nostri locali si siedono le une accanto alle altre persone in giacca e cravatta in pausa pranzo dall’ufficio, ragazzi, famiglie, studenti e anche persone più adulte”

Già dal suo nome, il proposito di Kebhouze è chiaro: con la Z che strizza l’occhio alla generazione Z ma non solo, l’ampia scelta in menù posiziona la catena come una vera e propria “casa del kebab”. Infatti, a differenza della grande maggioranza dei kebab store, da Kebhouze il cliente può scegliere tra ben 4 tipi diversi di kebab: kebab di pollo italiano e certificato Halal per permettere anche alla clientela di fede musulmana di provarlo; kebab di black angus irlandese, una novità assoluta nel mondo del kebab, per un’esperienza di vera carne di manzo con taglio di qualità; kebab di vitello e tacchino italiano, certificato Halal, per un sapore più simile a quello della tradizione; kebab Planted completamente vegetale, a base di proteine di piselli ma con il sapore e la consistenza del vero pollo, ideale per vegani, vegetariani e curiosi.

Oltre a essere servito nella classica piadina, da Kebhouze è possibile gustare la carne kebab nella versione Burger o nella versione Bowl a base riso o insalata.

Una sezione a parte è dedicata al pollo fritto, in versione nuggets di pollo o vegani, e alle patatine fritte e onion rings. Non mancano i dolci, con pancake e Nutella bun.

Nel frattempo Kebhouze continua a spopolare sui social, dove sono già collegati oltre 110.000 follower tra Instagram e TikTok. A fare da padrone di casa sui canali digitali, e non solo, è proprio Keb, la mascotte di Kebhouze che ogni giorno utilizza gli account aziendali come fossero i propri, facendo immergere i follower nella sua quotidianità di vita imprenditoriale e non solo. Keb che, tra l’altro, è atteso di persona sabato 19 novembre all’inaugurazione di Porta di Roma.

Oltre al servizio in store o take away, Kebhouze è presente su tutte le piattaforme di delivery per la consegna a domicilio come Glovo, Deliveroo, Just Eat e Uber Eats.

Posta un commento

0 Commenti