La CNN 'scopre' i centri storici della Puglia


FRANCESCO GRECO
- Se la CNN “scopre” i centri storici pugliesi. Di Presicce e Acquarica (fuse in un solo Comune di oltre 9000 abitanti con un referendum a dicembre 2018), nel sud Salento, per esempio.

Spopolati e abbandonati, come tantissimi altri in ogni angolo d’Italia. Risultati di una politica urbanistica sbagliata, che ha favorito gli insediamenti nelle periferie con grande consumo di territorio, e di cui adesso si paga il prezzo. Anche a causa del calo demografico che colpisce pure il Mezzogiorno d’Italia. E’ per questo, nel tentativo di rivitalizzarli, di restituire loro il flusso magmatico della vita, che tanti sindaci si inventano le idee più strane per attirare nuovi abitanti, indigeni ed extra moenia. In Sicilia e a Taranto si vendono case a 1 euro, a Presicce-Acquarica si lusingano i probabili nuclei famigliari con l’offerta di ben 30mila euro. Se n’è accorta anche la tv americana CNN, che ha fatto un ampio servizio.

“Negli ultimi anni – premettono i colleghi statunitensi - le città di tutta Italia hanno fatto a gara per lanciare programmi intelligenti volti ad attirare nuovi residenti per risollevare le loro sorti. Dalle case fatiscenti vendute a poco più di un dollaro, alle case pronte per essere occupate a prezzi stracciati, c'è stata una frenesia di competizione”. E quindi, dopo la premessa, si va nel particolare: “La pittoresca cittadina di Presicce (nella foto, in un dipinto dell’artista di fama internazionale Luigi Sergi, la Corte Marchese Arditi, suo luogo di nascita e del primo studio), nella soleggiata regione della Puglia, è l'ultima a entrare in gioco con un'offerta allettante. I funzionari dicono che pagheranno fino a 30.000 euro (circa 30.000 dollari) per acquistare un'abitazione vuota e stabilirvi la residenza”.

L’offerta vale per chi vuole entrare e viverci, ma anche chi intende comprare direttamente dai proprietari e procedere ai lavori di restauro e manutenzione: “Le case in vendita nell'ambito dell'accordo hanno un prezzo a partire da circa 25.000 euro – spiega la tv di Atlanta, in Georgia, rivolgendosi al mercato americano – e come altre proprietà economiche in vendita in tutta Italia, sono state abbandonate da tempo dai proprietari originari”.

I colleghi hanno poi intervistato l’amministratore comunale Alfredo Palese: "Nel centro storico ci sono molte case vuote costruite prima del 1991 – ha osservato - che vorremmo vedere rivivere con nuovi residenti. È un peccato assistere a come i nostri vecchi quartieri pieni di storia, architettura meravigliosa e di arte si stiano lentamente svuotando. Il finanziamento totale sarà diviso in due: in parte destinato all'acquisto di una vecchia casa e in parte alla sua ristrutturazione, se necessaria". Accanto all’incentivo economico, il Comune propone agevolazioni fiscali per l'avvio di attività commerciali e bonus bebè per famiglie con bambini.

I giornalisti USA, per allettare probabili acquirenti, parlano poi del contesto intorno, definendolo un “bonus aggiuntivo”. “La posizione è incredibile, circondata dalla natura del Salento nel tacco dello stivale italiano e vicina alle spiagge di polvere e alle acque turchesi di Santa Maria di Leuca”.

E ricostruiscono la storia passata di Presicce, la sua economia fondata essenzialmente sull’olio per cui è chiamata “città dell’oro verde”.

I numerosi frantoi ipogei che punteggiano il centro antico attorno ai palazzi barocchi dei nobili rimasti intatti e la Chiesa di Sant’Andrea. “La campagna – aggiunge la tv americana - offre il meglio della Puglia rurale, con antiche cappelle solitarie in pietra a forma di cupola, cripte bizantine, uliveti con massicci tronchi contorti, muretti a secco color porpora e masserie fortificate dove un tempo le famiglie contadine vivevano sotto la protezione di potenti signori per sfuggire agli attacchi dei pirati”.

Il servizio si conclude con l’intervista al fotografo Roberto Micoccio, che si sofferma su quel che offre il territorio in termini di eventi culturali, sportivi, gastronomici (il pesce fritto legato alla devozione a Sant’Andrea, la pasta fatta in casa, le “pittele” ripiene di baccalà, gamberetti, verdure, oppure alla pizzaiola con ulive, pomodori e capperi).

Inclusi il museo della civiltà contadina, le visite ai frantoi sotterranei, le feste con la musica tradizionale, mostre di antichi mestieri e i percorsi di trekking e cicloturismo che “si snodano in uno scenario bucolico, punteggiato da campi di pecore e fortini in pietra abbandonati. La costa incontaminata del Salento, tra le località balneari di Gallipoli e Santa Maria di Leuca, è a due passi”.

Insomma, grande visibilità per Terra d’Otranto e le sue bellezze, di ieri e di oggi. Ed è appena il caso di ricordare che Presicce è stata spesso location per spot pubblicitari di marchi planetari.

(Si ringrazia la prof. Annarita Vincentini per la traduzione dall’inglese)

Posta un commento

0 Commenti