Prestigioso incarico internazionale al prof. Teodoro Miano


DONATO FORENZA
- Recentemente il prof. Teodoro Miano dell’Università di Bari è stato eletto Segretario Generale del CIHEAM (Centro Internazionale di Alti Studi Agronomici Mediterranei). CIHEAM è un'Organizzazione intergovernativa alla quale aderiscono 13 Paesi mediterranei: Albania, Algeria, Egitto, Francia, Grecia, Italia, Libano, Malta, Marocco, Portogallo, Spagna, Tunisia, Turchia. La sua sede è a Parigi.

Dalla votazione svoltasi pochi giorni or sono, durante il Consiglio d’Amministrazione del CIHEAM riunitosi a Parigi, è emerso l’affidamento dell’incarico di Segretario Generale a Teodoro Miano, professore ordinario dal 2004 di Chimica agraria dell’Università degli Studi di Bari, Dipartimento di Biologia e Chimica Agro-Forestale e Ambientale (DIBCA), che era già nominato delegato italiano e vice presidente del Consiglio d’Amministrazione del CIHEAM; il Consiglio di Amministrazione è l’organo di direzione e decisione del CIHEAM che è costituito da un delegato dei Paesi summenzionati. Sono membri di diritto, con voto consultivo, i rappresentanti del Consiglio d’Europa e dell’OCSE; alle riunioni assistono, in funzioni di osservatori i rappresentanti della FAO, della Commissione Europea e dell’ OADA.

La struttura operativa del CIHEAM è costituita dal Segretariato Generale, con il suo Segretario, e da quattro Istituti Agronomici Mediterranei (IAM) con i rispettivi Direttori. Quattro Istituti sono ubicati: - in Italia a Bari; - in Grecia a Chania; - in Spagna a Saragozza ed in Francia a Montpellier. L’Istituto di Bari è una eccellente struttura operativa italiana del CIHEAM. È un Centro di formazione postuniversitaria, ricerca scientifica applicata e progettazione di interventi in partenariato sul territorio nell’ambito dei programmi della cooperazione internazionale. Maurizio Raeli, poliedrico giurista, è dal Gennaio 2017 il Direttore del CIHEAM Bari, ove tra le varie attività, opera anche la Rete internazionale di ricerca MOAN (Mediterranean Organic Agriculture Network), composta dai rappresentanti dei Ministeri dell’Agricoltura di 25 Paesi Euro-Mediterranei.

A Bari il Centro è efficacemente strutturato da cinque aree tematiche: Approcci innovativi per la difesa integrata delle colture ortofrutticole mediterranee, Agricoltura biologica mediterranea, Gestione sostenibile dell'acqua e del suolo in agricoltura, Agroecosistemi sostenibili e resilienza. Essa, per le sue meritorie peculiarità scientifiche e di efficiente cooperazione di alti studi,, gode dei privilegi di extraterritorialità riconosciuti dalla Repubblica Italiana agli organismi internazionali. Miano succede a Placido Plaza, che ha ricoperto l’incarico dal 2018 ad oggi.

Teodoro Miano tra i vari incarichi interdisciplinari e politematici, è stato eletto Direttore Dipartimento DISSPA - UNIBA, nel 2011 e presenta un prestigioso curriculum di notevole rilevanza scientifica con importanti pubblicazioni di livello mondiale.

Posta un commento

0 Commenti