Taranto. Ospedale San Cataldo, Di Cuia: "Monitoriamo l’iter per evitare escalation di ritardi"


TARANTO
- "Oggi in Commissione abbiamo potuto avere aggiornamenti sullo stato di avanzamento dei lavori per l’attivazione dell’ospedale 'San Cataldo' di Taranto. Il direttore generale della Asl Colacicco ha dichiarato che i lavori ora stanno procedendo regolarmente: ci sono 37 milioni di euro impegnati per le gare già bandite, il cantiere è all’80% dalla conclusione e ci sono 400 maestranze in attività" ha dichiarato, in una nota stampa, il consigliere regionale di Forza Italia, Massimiliano Di Cuia.

"Per quanto riguarda, invece, la questione dell’installazione delle apparecchiature, non ci sono ancora certezze sui tempi e nemmeno sull’apertura all’utenza della struttura sanitaria. Infatti, anche oggi è stato confermato che il taglio del nastro non ci sarà prima di luglio 2023. Continuiamo, quindi, a monitorare l’iter e le procedure per la realizzazione di un ospedale importantissimo per il territorio, che già sconta gravi errori di programmazione da parte della Regione. Sarà un tema a cui orienterò gran parte del mio impegno e non farò mancare il mio contributo di proposte ed idee per migliorare l’offerta sanitaria nella provincia di Taranto" ha dichiarato ancora Massimiliano Di Cuia.

Posta un commento

0 Commenti