Il Capitano Ultimo nuovamente senza scorta, Trinchera (Nuovo Psi): 'Non può essere messa in discussione la sicurezza di chi dedica la propria vita per difendere la legalità'


Notizia dell'ultima ora: il Capitano Ultimo è nuovamente senza scorta. L'ultima assegnazione è avvenuta a febbraio 2020: questa è a termine, e parte dal criterio che "non possa escludersi il compimento di azioni criminose nei confronti della persona da tutelare".

"Esprimo piena solidarietà e sostegno al Capitano Ultimo, figura di rilievo nell’ambito della lotta alla criminalità organizzata" ha dichiarato Pino Trinchera, segretario della provincia di Brindisi del Nuovo PSI nonché per tanti anni appartenente all'Arma dei Carabinieri "Non si può togliere la scorta a colui che è stato fondamentale nella cattura del Capo dei Capi, Toto Riina. È fondamentale che le istituzioni garantiscano la protezione di coloro che si dedicano con determinazione e coraggio alla lotta contro la criminalità organizzata. La sicurezza di chi dedica la propria vita per difendere la legalità e la giustizia non può essere messa in discussione".

Daniele Martini

Sono un giornalista pubblicista, docente di comunicazione e sostegno. Sono un operatore della comunicazione.

Posta un commento

Nuova Vecchia

Modulo di contatto