Lecce: il 29 settembre al teatro Apollo in scena "Copenhagen" di Michael Frayn


LECCE
- Nell’ambito delle iniziative organizzate a Lecce in occasione della "European Researchers’ Night", giovedì 29 settembre 2022 alle ore 20.30 al Teatro Apollo andrà in scena l’opera teatrale "Copenhagen" di Michael Frayn: una produzione dell’Università del Salento con URA Teatro.

"Copenhagen" è forse l’archetipo del teatro di argomento scientifico. Con le sue mille e più repliche solo tra National Theatre e West End nella prima produzione a Londra, e le più di trecento a Broadway, è la dimostrazione di come si possa affascinare il pubblico parlando di scienza anche a teatro, con apparente semplicità. La BBC ne ha fatto un film con Daniel Craig e Stephen Rea.
"Copenhagen" narra dell’incontro tra Niels Bohr e Werner Heisenberg, due dei massimi fisici del secolo scorso e tra i fondatori della meccanica quantistica, avvenuto nel pieno della Seconda Guerra Mondiale. L’incontro è ritenuto un ‘mistero’ storico: i due, pur essendo stati maestro e allievo e collaboratori strettissimi, appartenevano a nazioni in guerra che cominciavano a rendersi conto che da scoperte apparentemente solo teoriche si sarebbero potute costruire armi decisive.
Bohr e Heisenberg non hanno mai chiarito cosa si fossero detti, e Frayn prende l’episodio come spunto di una narrazione a tre che sembra quasi una ricerca scientifica e tratta di fisica, di etica e di amicizia.
In scena Fabrizio Pugliese nei panni di Niels Bohr e Silvia Lodi in quelli di Margrethe Bohr, mentre Riccardo Lanzarone interpreta Werner Heisenberg. La regia è di Fabrizio Saccomanno.
L’ingresso è libero: consigliata la prenotazione su https://www.ern-apulia.it/evento/copenhagen-di-michael-frayn/; l’accesso sarà consentito fino al raggiungimento della capienza del teatro.
Il 30 settembre la "Notte dei ricercatori e delle ricercatrici" entrerà nel vivo negli spazi del Monastero degli Olivetani e del complesso Studium 2000 a Lecce, dalle ore 15 alle ore 24 (ingresso libero, apertura stand alle ore 17). Si potrà fruire di spettacoli scientifici ed exhibit, iniziative di citizen science, esperienze multisensoriali, laboratori e stand di ricerca, ricerca applicata e prototipi, esperimenti dal vivo e giochi scientifici, visitare musei e mostre, partecipare a dibattiti e tavole rotonde. Gli eventi si potranno seguire in presenza e, in alcuni casi, in diretta streaming. Un focus sulla ricerca biomedica si terrà inoltre nella sede del "Salento Biomedical District", nel Convento dei Domenicani a Cavallino (Lecce): qui alle ore 15 è in programma la tavola rotonda "Ogni medico è già un ricercatore". L’iniziativa è a cura di UniSalento e ASL Lecce, assieme a IIT, CNR e INFN; stand saranno allestiti da varie aziende, tra le quali Medtronic, e si svolgerà anche una competizione riservata agli studenti delle scuole superiori salentine con sezioni a indirizzo biomedico.
Il programma dettagliato è in continuo aggiornamento su https://www.ern-apulia.it/

Posta un commento

0 Commenti